Tumore alla prostata

Rispondi
Juan44
Membro
Messaggi: 27
Iscritto il: sab 10 nov 2012, 2:20

Messaggio da Juan44 » mer 14 nov 2012, 22:50

Rampi 54. Non allarmarti ancora per il PSA a 0,20.per parlare di recidiva locale dovrebbe raddopiare nel trascorso di 6 mesi o caso contrario nel sistemico. Un'altra possibilita di PSA 0,20 SAREBBE che sia dalle ghiandole periuretrali. Quindi devi approfondire la cosa. Saluti e auguri


Juan44
Membro
Messaggi: 27
Iscritto il: sab 10 nov 2012, 2:20

Messaggio da Juan44 » mer 14 nov 2012, 23:04

Poi e' importante la crescita PROGRESSIVA del PSA.


peppe58
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: gio 30 ago 2012, 6:16

Messaggio da peppe58 » gio 15 nov 2012, 3:33

Rampi54

scusami ma che valore aveva il PSA prima dell'intervento?

Peppe58


Momo
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: lun 5 nov 2012, 18:47

Messaggio da Momo » gio 15 nov 2012, 16:53

Ciao a tutti, volevo condividere la mia felicità nel sapere che la biopsia di mio papà è risultata negativa! Fortunatamente una bella notizia...

Intanto pero' siamo in attesa ancora della chiamata per il prericovero di mio marito,

speravamo avvenisse già domani, ma nulla...pazienza e positività.

Vi saluto tutti con affetto grandi "guerrieri" che navigano in questo forum,

e do' un forte abbraccio a tutte le mogli e le figlie che supportano i loro "guerrieri"

in questo battaglia difficile ma che si puo' vincere specialmente circondati dall'affetto delle persone che ci stanno intorno!

Ciao!


john1949
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: gio 20 set 2012, 15:16

Messaggio da john1949 » gio 15 nov 2012, 20:16

Buongiorno a tutti. Ieri sera a distanza di 25 giorni dall'intervanto con Robot Da Vinci ho ritirato l'esame istologico. Il risultato è che la neoplasia era confinata all'interno della prostata,mentre apice , base, vesichette seminali e dotti deferenti sono risultati liberi da neoplasia. Tutti i margini chirurgici sono liberi da neoplasia. Ora ho la visita dall'andrologo per la DE. Riguardo all'incontinenza come già detto in precedenza è praticamente assente dai primi giorni se non in momenti particolari (colpo di tosse o starnuto)ma anche in questi casi ormai è controllata senza troppi problemi. Ora aspetto la prima verifica del PSA fra due mesi e vediamo cosa dirà l'esito. Incrocio le dita e speriamo bene.

Ciao a tutti e un abbraccio.


rampi54
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: dom 5 ago 2012, 1:12

Messaggio da rampi54 » gio 15 nov 2012, 20:57

Peppe58,

al momento dell'intervento di prostatectomia il PSA era a 3,6

Rampi54


giac54
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: mar 20 set 2011, 18:34

Messaggio da giac54 » ven 16 nov 2012, 0:48

Caro Rampi54 io ho avuto la tua stessa situazione, operato con robot vinci a Milano,psa prima dell'operazione 11,35 tolto tutto anche linfonodi più vescicole seminali, dalla biopsia non risultava esserci stati sconfinamenti. Dopo un mese psa 0,10 dopo tre mesi 0,20 dopo sei mesi 0,35 quindi ho fatto 35 sedute di radioterapia e adesso dopo sei mesi dalle radio sono arrivato a psa 0,01 dovremmo aver risolto il tutto. Ti capisco anche a me era caduto il mondo addosso perché pensavo dopo l'operazione che fosse finito tutto invece purtroppo, non era così, QUINDI NON DEMORALIZZARTI bisogna andare avanti anzi il mio consiglio è di non perdere tempo con pastiglie se devi fare le radio falle il tuo urologo ti consiglierà per il meglio. Su con la vita saluti


rampi54
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: dom 5 ago 2012, 1:12

Messaggio da rampi54 » ven 16 nov 2012, 15:58

caro Giac54 ti ringrazio per la tua risposta e sono contento che tu ne sia venuto fuori.

Volevo chiederti se prima di iniziare la radio ti hanno fatto fare qualche risonanza o TAC in modo da individuare se c'era qualche focolaio di ripresa della malattia.

Ti chiedo questo perchè sabato scorso che ho avuto la visita dal mio urologo, che tra l'altro è il prof. che mi ha operato, mi ha fatto capire appunto che eventuale radioterapia o cure mirate le dovrò fare se il PSA crescerà ulteriormente e se risulterà ripresa della malattia attraverso risonanaza di ultima generazione o TAC Pet. Intanto mi ha detto di fare tre mesi di cura con Casodex (antiandrogeni)che sarebbe un bloccante. Quindi sono molto perplesso sul da farsi.

Un caro saluto


giac54
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: mar 20 set 2011, 18:34

Messaggio da giac54 » ven 16 nov 2012, 17:57

Per quanto mi riguarda, il mio urologo non mi ha fatto fare niente dicendo che dovevo iniziare le radioterapie, meno male che al mio ospedale di Novara ho trovato personale giovane e qualificato che non ha perso tempo e nel giro di un mese ho incominciato le radioterapie. Se il psa continua a salire per me è inutile aspettare,però io non posso dirti quello che devi fare tu,è tuo urologo che ti deve consigliare, posso solo dirti di non demoralizzarti ma continuare ad essere forte vedrai che tutto andrà bene , saluti


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggio da ANTONIO59 » sab 17 nov 2012, 16:02

a tutti gli amici del forum, in particolare ai "nuovi".

Oggi ho fatto il prelievo per il controllo del PSA,incrociamo le dita!!

A distanza di quasi un anno dal mio intervento posso dire che tutto sommato sono tornato alla "normalità", è ovvio che non sarà più come prima ma bisogna prendere il buono dalla vita e cercare, se possibile, di accantonare le cose negative ovvero quelle che ci creano ansia e preoccupazioni.

Se posso dare un consiglio a coloro che si apprestanto all'intervento è quello di evitare di "documentarsi troppo"...affidiamoci alle abili mani del chirurgo con fiducia perchè loro sanno quello che fanno. Andare alla ricerca spasmodica di notizie, video e quant'altro serve solo a creare ansie ...Ripeto come già detto in altri miei post che ciascuno di noi ha la propria individualità per cui anche l'approccio chirurgico sarà diverso.

Quanto poi alle conseguenze post intervento, si supereranno alcune a breve (incontinenza) altre più o meno a lungo termine (DE)...Io ad esempio ho risolto con Caverjet...non importa mi son detto come ci riuscirò purchè ci riuscirò....il fatto quindi di non aver ripreso la funzionalità , almeno fino ad ora, l'ho accantonato e sono più fiducioso.

Credo pure che il chirurgo che opera, forse anche per non creare ulteriori ansie, ci conduca durante la riabilitazione passo a passo, senza essere troppo "espliciti" riguardo specialmente alla D.E....Ci vuole del tempo e pazienza, questo è ciò che dicono, e noi dobbiamo ascoltarli...una buona domenica a tutti


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”