Tumore alla prostata

Rispondi
checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggio da checco » gio 12 mag 2011, 16:25

Ciao Camille, anche per il robot da vinci bisogna verificare l'idoneità, di dove sei?


Camille
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: gio 12 mag 2011, 1:13

Messaggio da Camille » gio 12 mag 2011, 18:20

Ciao Checcho,

Un professore mandadogli i risultati degli esami tramite email ha detto che,previa scentigrafia ossea,dovrebbe essere idoneo.

Noi siamo di Ravenna (romagna) però siamo disposto a spostarci ovunque pur di risolvere il problema.


andy63
Membro
Messaggi: 20
Iscritto il: mar 12 apr 2011, 17:32

Messaggio da andy63 » gio 12 mag 2011, 20:14

ciao a tutti. in attesa del 2° check up (previsto per giugno,a 4 mesi dall'intervento) sto vivendo in serenità questo periodo riappropriandomi della mia vita. non che sia tutto come prima, perchè certe cose comunque ti fanno cambiare, ma almeno provo a ritrovare la spensieratezza di prima. fisicamente è tutto ok tranne qualche lieve perdita quando faccio sport (solo qualche goccia..ma vi assicuro sempre molto imbarazzante)mentre nessun problema dal punto di vista della funzione erettile. speriamo che col tempo tutto si sistemi anche se ho letto che a 3 mesi il recupero è pari al 90%...quindi mi sa che restano pochi margini di miglioramento. faccio mattina e sera gli esercizi ma la sensazione è che non producano grossi cambiamenti ( stavo così anche 2 mesi fa). Per Camille: non posso che consigliarti i centri ospedalieri che ho testato personalmente e che trovi nei miei post precedenti, lì fanno anche la brachiterapia..ovviamente parlane col primario perchè, da quello che ho capito, la chirurgia (meglio se robot assistita) resta il gold standard in questa patologia.

un caro abbraccio a Luciano e un in bocca al lupo a tutti


checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggio da checco » ven 13 mag 2011, 17:59

Camille hai un M.P.


david52
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: mer 8 dic 2010, 19:51

Messaggio da david52 » dom 15 mag 2011, 2:46

Ciao a tutti; sono passati 2 mesi e mezzo dall'intervento (prostatectomia radicale chirurgica ; il robot non dava sufficienti garanzie di eliminare il tumore che era piuttosto aggressivo)dagli ultimi esami risulta il PSA ancora presente e in aumento e quindi è in programma terapia ormonale e radioterapia. Qualcuno mi dice quali effetti collaterali mi devo aspettare (anche se capisco bene che per ognuno è diverso)?

Saluti a tutti
P.S. L'incontinenza sta andando abbastanza bene e credo sia dovuto alla ginnastica quotidiana che se fatta bene può aiutare; Per la DE temo ci siano poche possibilità per il momento (i nervi sono stati sacrificati)


Pamy
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: sab 21 mag 2011, 16:32

Messaggio da Pamy » sab 21 mag 2011, 16:46

Ciao a tutti. Vi scrivo per cercare un pò di conforto visto che hanno diagnosticato a mio padre (69 anni) un tumore alla prostata Gleason 3+3.

Per me è stato un duro colpo, ma voglio essere forte almeno agli occhi di mio padre.

Siamo in attesa che lo chiamino per l'operazione ( è stata una nostra scelta,ma soprattutto sua) che probabilmente sarà a settembre.

Sono tanti i pensieri che mi girano per la testa,tanta è la paura.

Ha da poco eseguito la scintografia che ha dato come conclusioni una bassa probabilità di secondarismi scheletrici, c'è da preoccuparsi?l'esito istologico: tra tutti i campioni esaminati solo 2 sono tumorali il resto iperplasia... fra qualche giorno farà la tac e l'attesa mi fa stare in ansia...ma ora di settembre non peggiora la malattia? ho paura che l'attesa dell'intervento possa in qualche modo peggiorare la situazione.

Scusate lo sfogo, ma vorrei tanto risvegliarmi da questo incubo ....


checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggio da checco » sab 21 mag 2011, 20:03

Certo Pamy, è comprensibile, ci siamo passati tutti. chi più chi meno i tempi di attesa sono quelli, 3-4 mesi sono un'attesa standard. Così ad occhio (mia valutazione personale senza alcuna competenza medica) tuo padre non sembrerebbe aggredito in modo particolarmente invasivo, e l'attesa per l'intervento dato il lento progredire di questa malattia non peggiorerà la situazione. per quel che riuscite state tranquilli, sopratutto tranquillizza il genitore, e tienici informati, auguri Francesco.


Pamy
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: sab 21 mag 2011, 16:32

Messaggio da Pamy » lun 23 mag 2011, 2:50

Grazie checco per aver risposto.

Non faccio altro che pensare e pensare e pensare... eppure mio padre è forte di carattere, è sempre allegro, e so che lo fa soprattutto per non farci demoralizzare.

Volevo sapere quanto dura l'intervento , la degenza post operatoria e quante probabilità ci sono che il tumore si ripresenti dopo l'operazione.

Mio padre sarà sottoposto ad una prostatectomia radicale robotica, chi di voi l'ha fatta? è dolorosa?

Attendiamo la tac a giugno, odio l'attesa, è la cosa peggiore... speriamo non ci sia nulla di grave...

Vi ringrazio , poter scrivere i miei pensieri all'interno di questo forum mi è di grande aiuto.


kenf69
Membro
Messaggi: 28
Iscritto il: dom 26 set 2010, 23:20

Messaggio da kenf69 » lun 23 mag 2011, 3:21

ciao,

diversi di quelli che vedi qui si sono sottoposti esattamente all'intervento di cui parli. e' un intervento importante certamente, inutile nasconderlo. io sono stato sotto ca 5 ore, la degenza e' abbastanza rapida, gia' nei giorni successivi si riesce a camminare e si e' autonomi. per il resto (effetti collaterali, probabilita' di guarigione totale etc etc) e' tutto molto specifico, quindi abbastanza inutile per noi darti chissa quali indicazioni. scusa la concretezza ma le cose sono cosi'. pero' :) questa malattia in particolare e' normalmente molto molto lenta, quindi di solito non e' difficile prenderla agli inizi.


andy63
Membro
Messaggi: 20
Iscritto il: mar 12 apr 2011, 17:32

Messaggio da andy63 » lun 23 mag 2011, 15:39

ciao Pamy, volevo solo provare a tranquillizzarti rimandandoti ai miei post dai quali potrai vedere che ho avuto più o meno la stessa diagnosi di tuo papà, forse anche peggio considerato poi che sono più giovane. in genere è una patologia che si riesce a prendere in tempo e a gestire. l'intervento di per sè non è nulla di drammatico, più o meno un'appendicite..... per i postumi ci vuole un po' di pazienza ma è solo questione di tempo. l'intervento non può certo peggiorare le cose...è un intervento radicale che mira a risolvere definitivamente la malattia, visto che nella maggior parte dei casi è confinata all'interno della prostata.in bocca al lupo e sono ovviamente a tua disposizione per ogni dubbio.

andrea


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti