Tumore alla prostata

Rispondi
Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 358
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Messaggio da ernestus » lun 17 dic 2012, 3:44

si topote ma mi dovevi dire per chi tifi non fare il furbo.DATO CHE NON Cè UN MODERATORE.ti propongo agli amici del forum se sono daccordo.FORZA sara59 angiane rosapina che non sento da parecchio victorio sono io mimmo 47 bruno56 alice antonio 59 e tutti gli altri che ora non ricordo cerchiamo di mantenere vivo questo forum. colgo l'occasione di farvi i migliori auguri per natale.


Alice
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: mer 7 nov 2012, 4:39

Messaggio da Alice » lun 17 dic 2012, 5:25

rieccomi qui, ciao a tutti, uomini coraggiosi del forum. e' fatta, "l'alieno" è stato rispedito al suo paese e papà si sta riprendendo da questa maratona.

mercoledì mattina alle 7.30 è entrato in sala operatoria e l'abbiamo rivisto alle 13.30 bello arzillo e con un bel colorito in faccia. l'attesa è stata lunga ma verso le 11.30 è arrivato il chirurgo a dirci che era andato tutto bene, nervi risparmiati e pre-istologico (esame intraoperatorio che fa il san raffaele) negativo. l'unica cosa che non sono riusciti a fare è stata quella di togliere qualche linfonodo, in quanto mio padre era stato anni fa operato di ernia bilaterale e la retina messa sull'addome ha formato delle aderenze che hanno reso non possibile tale asportazione. devo dire che questa cosa all'inizio mi aveva allarmata molto, ma poi ho parlato praticamente con tutti i dottori del reparto che mi hanno confermato che l'asportazione di qualche linfonodo, allo stadio di papà, serve soprattutto per completare la stadiazione e che se l'istologico finale conferma la negatività riscontrata con quello intraoperatorio non ci sono problemi. che dire ragazzi, speriamo! alla fine ogni storia ha la sua peculiarità, anche se è importante confrontarsi perchè questo ci aiuta ad avere molte più informazioni di quelle che riusciremmo a recuperare parlando con i medici.

voglio dare un messaggio positivo a tutti coloro che stanno per entrare in sala operatoria: l'esperienza di mio padre, operato con robotica, è stata positiva. scarsi dolori post operatori, già la mattina dopo in piedi senza sforzo, anestesia ben smaltita nonostante un tempo di intervento piuttosto lungo (almeno 2ore e mezza). domani si toglie il catere...e vediamo che succede. e poi arriverà l'istologico finale...ma c'è ancora tempo ed io ho deciso di darmi un pò di tregua. voglio fermare i pensieri per qualche settimana, godermi il mio papà a casa, vederlo con mia figlia giocare e trascorrere in pace questo Natale. so che la guerra non è ancora vinta ma sarebbe una follia non darci il tempo di godersi almeno questa piccola vittoria...ed è quello che auguro a tutti quelli che hanno superato questo primo momento, che ha portato con sè paure e angosce (senza contare il disagio fisico). una buona notte a tutti!


topote
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: ven 23 mar 2012, 21:13

Messaggio da topote » lun 17 dic 2012, 20:13

Complimenti al papà di Alice.

La strada è ora in discesa, teniamo però un dito sul freno.......

Ciao


Felice64
Membro
Messaggi: 19
Iscritto il: mar 24 apr 2012, 19:23

Messaggio da Felice64 » mar 18 dic 2012, 4:56

Saluto tutti voi del Forum ai quali auguro ogni bene. Non sono un nuovo socio ma uno che da circa 5 mesi non ha fatto nessun intervento, anche se quasi ogni giorno ho consultato il sito. Quali siano le ragioni di questo silenzio non so, so solo che questa sera è tornato forte il desiderio di intervenire e aggiornarvi su di me,soprattutto per rasserenare un po' chi è in attesa dell'intervento. Sono stato operato il 9 luglio al San Raffaele Turro con il Robot da Vinci e ho sperimentato l'eccellenza della struttura sotto tutti i punti di vista. A 5 mesi dall'intervento lamento solamente la DE, cosa dura da mandar giù soprattutto quando ami ancora intensamente tua moglie che è la tua fedele e unica compagna da 36 anni. Ma ringrazio con immensa riconoscenza il Padreterno perché posso gioire e godere di tante altre cose belle della vita, stando la quale c'è sempre la speranza che "l'amico" si risvegli e spari ancora qualche colpo. Prendo comunque ogni giorno il Cialis 5mg come quasi tutti quelli che sono stati operati di prostatectomia radicale. La settimana scorsa ho fatto il PSA e l'ecografia dell'addome completo. Il valore del PSA è 0.01, mentre l'ecografia ha evidenziato una formazione ANECOGENA in regione paravescicale destra di circa 4,6 cm. In merito a quest'ultima il mio medico di base ha detto di stare tranquillo perché non è niente, io comunque ho la visita di controllo al San Raffaele agli inizi di gennaio e vedrò cosa mi diranno i medici lì. Se però qualcuno di voi potrà dirmi qualcosa in merito gli sono molto grato e lo ringrazio anticipatamente. Adesso vi saluto, faccio un grande IN BOCCA AL LUPO a tutti quelli che sono in attesa di essere operati e dico a voi e a me, che abbiamo fatto questa dura esperienza, di pensare sempre positivamente, di guardare con ottimismo al domani e di gustare avidamente le numerose bellezze della vita che abbiamo ancora la fortuna di avere. Vi abbraccio e vi auguro una serena notte.


Alice
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: mer 7 nov 2012, 4:39

Messaggio da Alice » mar 18 dic 2012, 5:58

grazie topote, non riesco a vedere ancora una strada in discesa...diciamo piuttosto che abbiamo appena raggiunto una cima altissima ed ora stiamo fermi, in silenzio, nell'attesa di recuperare energie per far fronte alla discesa (si, perchè bisogna avere buone gambe anche per quella). quindi al momento spero solo di recuperare un pò di sonno e tranquillità per questi prossimi giorni. oggi papà ha tolto il catetere e dopo qualche ora ha iniziato a sentire un primo stimolo di pipì, era felicissimo...

buona notte a tutti


Mike52
Membro
Messaggi: 11
Iscritto il: mar 18 dic 2012, 17:30

Messaggio da Mike52 » mar 18 dic 2012, 19:01

Ciao e Buone Feste a tutti,

sono nuovo del forum, vi ho letto per un po', poi ho deciso di intervenire per condividere la mia esperienza e ricevere qualche consiglio, non vi nascondo di essere un po' depresso per quello che mi sta succedendo.Ho 51 anni e sono stato operato il 14/11 all'ospedale all'Angelo di Mestre-Venezia con tecnica "cielo aperto" di prostatectomia radicale "nerve sparing". L'intervento (almeno secondo i chirurghi) è andato bene però per svariati motivi ho dovuto tenere il catetere per quasi un mese. L'alieno, come spesso lo chiamate voi, era però molto più subdolo del previsto, perché a fronte di due microfocolai evidenziati dalle biopsie precedenti l'operazione è risultato molto più esteso ed infiltrante la capsula, anche se per fortuna non interessante i linfonodi, con un Gleasone score di 6, e cio comporta che dovrò sottopormi a radioterapia. Ma quello che mi assilla, la mia nemesi, è l'incontinenza, forse anche per il lungo periodo di catetere, non lo so, ma non riesco a controllarmi quando sono in piedi e, sopratutto, cammino. Di notte non ho problemi, mi devo alzare qualche volta ma niente di che,se sono seduto idem quando sento che non tengo più mi alzo e vado in bagno, il problema è stare in piedi. Fino a quando mi muovo per la casa, con circospezione, riesco a mantenere un minimo di controllo, ma non appena esco si apre il rubinetto e non riesco più a controllarmi ed è una cosa che non riesco ad accettare e mi abbatte terribilmente. Da quando mi hanno tolto il catetere sono passati 9 giorni e miglioramenti se ci sono stati sono impercettibili (a parte dal primo giorno che era un innaffiatoio). Cosa fare? mi direte insisti con la ginnastica, cosa che faccio anche se ad essere sincero credo correttamente solo da un paio di giorni, vi domanderete come mai ed è presto detto, quando mi hanno tolto il catetere( in realtà l'ho perso ) era di domenica e ho visto solo un infermiere che , bontà sua, mi ha spiegato approssimativamente questa ginnastica, il giorno dopo ho chiesto ad un medico e risposta altrettanto poco esaustiva, poi grazie a S.internet ho trovato un sito specifico con delle spiegazioni chiare ( tra l'altro non italiano ma del Commonwealth )e spero applicandomi di vedere miglioramenti, ma sinceramente non vedo la famosa luce in fondo al tunnel e devo anche pensare che in qualche maniera devo tornare a lavorare ma in questo stato.......

Vi sarei grato se qualcuno potesse darmi delle dritte, e grazie comunque perchè anche il solo parlarne e condividere ti fa stare meglio.


domenic52
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: mer 30 nov 2011, 15:54

Messaggio da domenic52 » mar 18 dic 2012, 21:11

Ciao Mike52, io il catetere l'ho tenuto solo 6 giorni e pure io ero un'annaffiatoio! e i primi tempi era un disastro... poi ho fatto costantemente ginnastica perineale... ho portato fino al 5° mese il pannolino per poi passare al salvaslip e circa al 6° mese non ho messo nulla, ora a 13 mesi dall'intervento tutto ok, solo in casi eccezionali può uscire una goccia...e chi se ne frega!!! Se hai avuto il catetere per un mese sicuramente ci vorrà più tempo per il recupero della continenza, ci vorrà da parte tua molta pazienza poi si risolverà, se leggi i post precedenti di questo forum troverai situazioni analoghe non deprimerti.

Un caro saluto


Avatar utente
Fabrizio55
Membro
Messaggi: 143
Iscritto il: sab 19 mag 2012, 3:13
Località: Ancona

Messaggio da Fabrizio55 » mar 18 dic 2012, 21:26

Cari amici..una domanda: a qualcuno dopo un certo periodo dall'operazione (1/2 mesi) è venuta una certa dolenzia all'inguine (destro o sinistro) che si irradia alla coscia interna ? Sembrerebbe, parere del mio medico, possa essere un residuo di linfa che si è accumulata a seguito della linfoadenectomia provocando un linfocele...volevo sapere se a qualcuno di voi è capitata 'sta cosa.

Grazie anticipatamente.

Un abbraccio a tutti .

Fabrizio


Mike52
Membro
Messaggi: 11
Iscritto il: mar 18 dic 2012, 17:30

Messaggio da Mike52 » mar 18 dic 2012, 21:46

Grazie Domenic52, certo la tua esperienza non è stata facile, sei stato bravo e ora sei fuori, sei un bell'esempio, ma sai essendo io un tipo abbastanza dinamico (prima dell'intervento a casa non c'ero molto) non è facile pensare positivo. Scusa se te lo domando ma con il lavoro come hai fatto?? per me sarebbe a dir poco difficile affrontarlo con il pannolone e anche ammesso di farlo cambiarsi improponibile..... nel nostro (intendo in quello di tutti gli amici del forum) caso bisogna capire che l'intervento non è che l'inizio il brutto arriva dopo, io speravo di no ma...

Grazie per l'incoraggiamento


victorio756
Membro
Messaggi: 30
Iscritto il: ven 26 ott 2012, 21:33

Messaggio da victorio756 » mer 19 dic 2012, 0:02

Ciao a tutti,

a venti giorni esatti dall'intervento, mi ha telefonato il Professore per comunicarmi che è arrivato l'esito istologico. E' stata per me una gioia incontenibile quando mi ha detto che la situazione è buona, nessuna estensione extra prostatica, quindi per il momento non necessito di nessuna terapia. Che sospiro di sollievo! Ovviamente non si può cantare vittoria, ma un grande passo in avanti è compiuto. A gennaio farò il primo controllo del psa e speriamo in bene. Per adesso voglio godermi le vacanze di Natale e rilassare un po' la mente che è stata occupata troppo a lungo da brutti pensieri.

Per il resto va tutto ok, incontinenza in costante miglioramento, D.E. ancora in forte sofferenza. Auguro di cuore un Buon Natale a tutti.

Victorio

p.s. per Mike: io il pannolone l'ho portato due giorni perchè ero proprio un rubinetto aperto, poi mi deprimeva troppo quindi ho comprato in farmacia dei pannolini appositi per uomo, se prendi il livello 2 sono molto assorbenti, facili da sostituire, non certo ingombranti come il pannolone. Ti sentirari subito meglio e vedrai che ci saranno miglioramenti, comunque un mese di catetere lascia sicuramente qualche segno in più quindi non scoraggiarti, migliorerai sicuramente. Ciao e tanti auguri.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”