Tumore alla prostata

Rispondi
checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggio da checco » lun 23 mag 2011, 16:48

Pamy, confermo quanto sopra descritto, l'intervento dura ca. 5 ore e nei giorni successivi si patisce un pò, ma ti assicuro che il recupero psicofisico e di una rapidità strepitosa, quello che avverrà in seguito nessuno di noi te lo può dire, sarà il vostro urologo sulla base degli esami post-intervento e sul referto istologico che deciderà.

Facci sapere, Francesco.


Pamy
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: sab 21 mag 2011, 16:32

Messaggio da Pamy » lun 23 mag 2011, 21:25

Vi ringrazio tantissimo per le vostre risposte, grazie andrea per la tua disponibilità.
Da cosa si può capire se ha preso altri organi? dalla tac? il livello di Gleason non serve per vedere quanto è aggressivo il tumore?
Anche se l'operazione mi fa paura, sicuramente non vedo l'ora che ci chiamino per farla, non vedo l'ora di superare questo ostacolo e di far star bene mio padre. Ho paura , tanta... è stato mio padre con mia mamma a decidere di sottoporsi all'intervento perchè il medico gli aveva dato carta bianca in sostanza. Ha optato per l'operazione perchè le altre cure sarebbero solo state dei palliativi e sarebbe rimasta la paura di un ritorno... Spero che l'operazione possa porre la parola BASTA a questo incubo...


checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggio da checco » lun 23 mag 2011, 22:55

Pamy, fai domande a cui credo nessuno di noi possa rispondere, gli esami che ha fatto tuo padre e quelli che farà dovrebbero dare un panorama molto preciso alla competenza di un buon urologo, poi l'intervento farà il resto, abbi fiducia.


Pamy
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: sab 21 mag 2011, 16:32

Messaggio da Pamy » mer 25 mag 2011, 1:57

Hai ragione devo portare pazienza e avere fiducia.

Speriamo davvero che tutto vada bene, deve andar bene.

Oggi è un giorno diciamo "positivo" ma mi capitano momenti in cui partono le paranoie e i brutti pensieri stentano ad andar via...


piccone65
Membro
Messaggi: 49
Iscritto il: lun 14 mar 2011, 14:18

Messaggio da piccone65 » mer 8 giu 2011, 22:47

Buonasera a tutti.

Non so se qualcuno mi piò aiutare a prendere una decisione. Dopo sei mesi e mezzo dall'operazione di prostatectomia radicale nerve sparing bilaterale la mia situazione per quanto riguarda la DE diciamo che va piano piano migliorando (sì grossezza ma rigidità non sufficiente per la penetrazione) e, nonostante tre volte alla settimana prendo cialis 20mg (da metà dicembre), non sono ancora in grado di aver un rapporto soddisfacente e quindi mi è stato consigliato di fare le iniezioni di caverjet da 5 mg. Premesso ciò, chiedo c'è qualcuno che le ha provate ? Hanno fatto subito effetto ? Ci sono stati effetti collaterali (dolori, ecc.)? Quanto dura l'effetto ? Si provano le stesse sensazioni di prima dell'operazione ? Bisogna utilizzarle per tutta la vita ? Provocano dipendenza ? In attesa di qualche risposta da parte di chi le ha provate, vi saluto


checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggio da checco » gio 9 giu 2011, 0:39

Ciao, anch'io sono in procinto di usare quel farmaco, ho preso appuntamento con l'urologo per questo motivo ( lo stesso che mi ha prescritto la terapia andrologica con viagra 100mg a giorni alterni ma con scarsi risultati, ma sono passati solo 2 mesi dall'operazione). Quello che so (che ho letto) è un farmaco efficace, e in teoria essendo locale non dà gli effetti collaterali delle pastiglie, fa effetto in 5-10 minuti e la durata dell'erezione è proporzionale alla quantità di farmaco iniettata, che va ASSOLUTAMENTE tarata dal medico.

Facciamo così, il primo che lo usa aggiorna l'altro sull'andamento ok?


kamper
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: mar 21 dic 2010, 4:30

Messaggio da kamper » gio 9 giu 2011, 2:09

sono sei mesi che sono stato operato da marzo ho iniziato ad usare cialis 20mg però risultati nessuno, la scorsa settimana sono stato alla visita semestrale di controllo e il medico mi ha fatto una iniezione di caverjet 10mg , scarsi risultati adesso devo andare tra una ventina di giorni e proviamo con una dose maggiore.

a detta del professore anche se gli esiti non sono soddisfacenti bisogna insistere perchè nel momento che i nervi saranno pronti se non trovano reazione positiva si è persa ogni speranza.


piccone65
Membro
Messaggi: 49
Iscritto il: lun 14 mar 2011, 14:18

Messaggio da piccone65 » gio 9 giu 2011, 13:33

Ok Checco ci aggiorneremo . Anche tu Kamper fammi sapere come va fra venti giorni alla prossima iniezione.


steve
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: ven 8 lug 2011, 16:32

Messaggio da steve » ven 8 lug 2011, 16:47

salve a tutti. ecco qui un nuovo acquisto :-(

anch'io ho un po' di domande da fare ma volevo sapere se il thread e' ancora attivo quindi intanto una domandina e vediamo se qualcuno risponde...
dalla biopsia e' risultato che 7 su 12 sono infiltrati, pG7 (3+4)

intervento previsto con nerve sparing tra un paio di mesi.

ho letto di alcuni che parlano di terapia preoperatoria per rallentare, con ormonoterapia che diminuisce sensibilmente le probabilita' del margine positivo.
qualche riscontro? in rete leggo molte cose, a volte discordanti..
grazie..


checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggio da checco » ven 8 lug 2011, 21:51

Ciao e ben arrivato, il primo urologo (quello che dopo varie analisi mi ha trovato la sorpresa) mi ha prescritto un farmaco di cui non ricordo il nome, ma che doveva servire a rallentare in qualche modo il progredire del male, il secondo specialista interpellato mi ha vietato di assumere farmaci perchè potrebbero "inquinare" la zona da operare rendendo poco identificabili i margini chirurgici.

Dovendo fare l'intervento dopo 4 mesi ho lasciato perdere i farmaci e ho aspettato, e tutto sommato è andato tutto bene, tu hai l'intervento tra 2 mesi, lascerei perdere. (parere personale)


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti