Tumore alla prostata

Rispondi
ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggio da ANTONIO59 » gio 24 gen 2013, 19:50

ti faccio i migliori auguri Blade....felice ritorno a casa

Antonio


gianfpgn
Membro
Messaggi: 48
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 19:45

Messaggio da gianfpgn » gio 24 gen 2013, 23:46

Auguri infiniti Blade!!!!!!!!!!!!!!!! :)


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggio da ANTONIO59 » gio 24 gen 2013, 23:51

ciao gianf...tutto bene?

ho studiato un pò.....


gianfpgn
Membro
Messaggi: 48
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 19:45

Messaggio da gianfpgn » ven 25 gen 2013, 3:53

Ciao Antonio....si tutto bene grazie! Solo un po' in ansia.... lunedì controllo psa!!!!!!!!!!

Hai studiato!! Bene.....allora ti interrogherò.......

Un salutone!


sara59
Membro
Messaggi: 56
Iscritto il: mar 4 set 2012, 17:29

Messaggio da sara59 » ven 25 gen 2013, 15:41

tranquillo...in bocca al lupo cmq..


inps09
Membro
Messaggi: 32
Iscritto il: mar 11 mag 2010, 21:32

Messaggio da inps09 » ven 25 gen 2013, 17:16

Ciao a tutti, ritorno sul forum a quasi tre anni dall'intervento di prostatectomia radicale retropubica. Dopo poco più di un anno dall'intervento con psa <0.03, quest'ultimo ha iniziato a salire piano piano ed ora in un anno e mezzo il valore è arrivato a 0.17. Ho fatto una scintigrafia ossea negativa, una risonanza magnetica dell'addome negativa, ecografia addome negativa. Però il psa tende a 0.2 che è il limite dopo il quale l'urologo ha detto che occorre intervenire (o radioterapia o cura ormonale): lunedì vado al controllo semestrale e vediamo che decisione prende.

Nella prima pagina di questo articolo del forum ci sono i dati clinici relativi al mio intervento. posso solo aggiungere che l'incontinenza da sforzo è rimasta e che la D.E. pure: ho fatto dei tentativi con le 'punturine' (come dice l'urologo') ma con un risultato non eccezionale, tant'è che l'urologo ha consigliato di lasciare stare per ora e di concentrarsi sulla ripresa della malattia(innalzamento del psa).

Dai post che leggo nel forum ho capito che i problemi non sono confrontabili, ogni caso ha una sua storia, che ci vuole tanta fortuna e che dobbiamo accontentarci di quello che riusciamo ad avere. Soprattutto non rimpiango di avere effettuato un intervento a pagamento per potere provvedere in tempi brevi (10 giorni dalla diagnosi anzichè 50-60 prospettati con la mutua). In bocca al lupo a chi deve ancora operarsi e tanti auguri a chi l'ha già fatto.

inps09


luigim
Membro
Messaggi: 105
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 15:36

Messaggio da luigim » ven 25 gen 2013, 18:09

ciao inps09ho letto il tuo post iniziale che spiegazione ti hanno dato a cio' che hai scritto

adesso con i linfonodi negativi che avevi? tolto l'organo non dovrebbe essere a zero il psa? grazie


gianfpgn
Membro
Messaggi: 48
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 19:45

Messaggio da gianfpgn » ven 25 gen 2013, 18:15

una cosa purtroppo ho capito ....che da questa bestia non ci si può mai sentire guariti. Dopo quanti anni si potrà tirare un respiro di sollievo??????????????


luigim
Membro
Messaggi: 105
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 15:36

Messaggio da luigim » ven 25 gen 2013, 18:18

x gianfpgn sono malattie che richiedono comunque di cercare di avere di fondo - e non solo apparentemente - una grande serenita' d'animo, in modo tale che il sistema immunitario possa lavorare al meglio


gianfpgn
Membro
Messaggi: 48
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 19:45

Messaggio da gianfpgn » ven 25 gen 2013, 19:06

......allora sto proprio a posto!


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti