Tumore alla prostata

Rispondi
luigim
Membro
Messaggi: 108
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 15:36

Messaggio da luigim » ven 25 gen 2013, 19:12

ho capito che hai avuto una vita difficile ma bisognerebbe ogni volta avere il coraggio

di ricominciare e migliorasi. io fortunatamente partendo da ragazzo da una situzione estremamente pesante sono riuscito a scrollarmi di dosso parecchie cose, e questa nuova situazione creata sembra che per il momento mi stia aiutando a fare ulteriori passi in avanti La cosa importante e' cercare di voler essere sintonizzati su un proprio miglioramento interiore


gianfpgn
Membro
Messaggi: 48
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 19:45

Messaggio da gianfpgn » ven 25 gen 2013, 19:20

Ci provo.....ci provo e ci riprovo!!!!!!!! Ma non è facile, il pensiero è costantemente lì...sempre! Martedì prossimo sono esattamente 4 anni che mi sono operato, a volte mi illudo di esserne fuori ma subito....ricado!


gianfpgn
Membro
Messaggi: 48
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 19:45

Messaggio da gianfpgn » ven 25 gen 2013, 19:21

x Sara.

Grazie Sara!!!!!! Crepi!!!!!!!!!!


mimmo47
Membro
Messaggi: 34
Iscritto il: mer 16 mag 2012, 1:39

Messaggio da mimmo47 » ven 25 gen 2013, 19:43

Ciao a tutti,intervento con Robotica il 20\11\2012 tutto bene, recupero ottimale,sia di incontinenza che D.E.,ho ritirato il 1° PSA risultato O,O3 perplesse e demoralizzato, sento "puzza" di recidiva, non ultimo l'intervento dell'amico Inps09 con continuo aumento del PSA dopo tre anni dall'intervento,la mia paura è avvalorata dall'amico AUDESEMPER che con PSA, dopo intervento al 0,02 è stato consigliato dal suo primario ad effettuare la radioterapia con ottimo risultato tanto che il PSA è sceso subito al 0,01,volevo cortesemente sapere da AUDESEMPER ,visto che è molto informato sul tema ,un suo parere ed un consiglio, visto che LUNEDI 281 C.M. ho la visita dall'urologo a Milano.

====================================

X ALICE ti avevo scritto su PM l'ha ricevuto? anche il PSA di tuo papà è uguale al mio,ti sei interessata di questo valore? fammi sapere. Ha ragione GIANFPGN quando dice che di questa bestia non ci si può sentire guariti.

Ragazzi se qualcuno ha avuto esperienza sul PSA come il mio fatevi sentire, voglio capire.

Un forte abbraccio a tutti gli AMICI del Forum


Avatar utente
Fabrizio55
Membro
Messaggi: 145
Iscritto il: sab 19 mag 2012, 3:13
Località: Ancona

Messaggio da Fabrizio55 » ven 25 gen 2013, 20:49

Ciao Mimmo, leggo della tua preoccupazione del psa a 0,03....ma non è mica male, dai! Non pensare subito alla recidiva, non credo sia il caso. E' importante l'esito dell'istologico, se questo è apposto, non vedo perchè devi subito pensare al peggio. Prova, ad esempio, a fare l'esame del psa presso altro laboratorio, spesso i valori sono piuttosto diversi.

La radioterapia, quella che pensi te, te la prescrivono solo se ci sono margini netti (ovvero di linearità di almeno 4 mm) positivi, oppure se il tumore era sconfinato....non ti fanno fare la radioterapia solo per un psa a 0,03, sarebbe una terapia ingiustificata.

Audesemper evidentemente aveva un margine positivo o qualche cosa di simile.

Un abbraccio

Fabrizio


Avatar utente
Fabrizio55
Membro
Messaggi: 145
Iscritto il: sab 19 mag 2012, 3:13
Località: Ancona

Messaggio da Fabrizio55 » ven 25 gen 2013, 21:06

Audesemper ti ho inviato un pm.

Grazie un saluto.


Avatar utente
Blade_Runner
Membro
Messaggi: 195
Iscritto il: mer 21 nov 2012, 8:07
Località: Napoli

Messaggio da Blade_Runner » ven 25 gen 2013, 23:56

Rieccomi!
Sì è vero, sono uscito molto fiducioso dalla mia storia... sto uscendo perchè non è del tutto finita anche se il primario è certo della negatività dell'esame istologico.
Per Bruno56 - Ho portato i tuoi saluti al primario, ti ricorda perfettamente!
Dunque, vi racconto la mia esperienza, penso possa essere utile per quelli che leggeranno in futuro queste pagine. Come detto in Agosto 2012 mi era stato diagnosticato un adenocarcinoma alla prostata di grado 2+3=5 sec. Gleason, consigliato intervento di prostatectomia radicale. Dopo una ricerca via Internet la mia compagna mi aveva suggerito di scegliere il reparto di Urologia 2 dell'Ospedale San Giovanni dell'Addolorata di Roma e dopo qualche tentennamento per la distanza comunque sensibile da Napoli ho deciso di seguire quella strada. Già dal primo contatto in ambulatorio per la visita specialistica mi sono reso conto di essere "atterrato" in una struttura di eccellenza! Prenotazione lunga, un mese, attesa e poi arrivato in ambulatorio vedo che tutto è in perfetto ordine e pulizia. Il medico di turno, urologo dell'equipe di Urologia 2, mi ha fatto l'anamnesi e una breve visita e poi mi ha inserito in lista d'attesa per l'intervento.
Saltando quanto già raccontato arriviamo a qualche giorno fa: mi hanno telefonato da Roma e mi hanno detto che mi sarei dovuto presentare il 20 Gennaio 2013 per accettazione e ricovero. Alle 18 ero in reparto, busso al citofono e apro la porta e mi trovo in un reparto tranquillo e ordinato, pulito come uno specchio! Mi accolgono le infermiere di turno che mi accompagnano al posto letto (camera a due letti!) dandomi anche le istruzioni per l'uso, tv color compresa. La mattina dopo l'intervento era previsto per le 7:30 e a quell'ora esatta mi hanno prelevato dal reparto e portato in sala operatoria dove mi hanno accolto un infermiere simpatico, giovane e allegro che mi ha preparato per l'intervento, seguito a breve dal dottore Anestesista che ha scambiato alcune chiacchiere informali con me mentre mi pre-anestesizzava. Mi sono svegliato dopo circa due ore (tanto mi hanno detto che era durato l'intervento), ho trascorso qualche tempo ancora nel complesso operatorio per dare tempo all'organismo di stabilizzarsi e poi verso le 13:30 mi hanno portato in camera. Tralasciando il pomeriggio che è trascorso con qualche ovvio dolorino e i postumi dell'anestesia, più che sopportabili, il giorno dopo mi hanno fatto alzare, mi hanno sfilato il tubo del drenaggio e mi hanno detto di cominciare a camminare un po' nel corridoio. Già dopo aver tolto il drenaggio sono stato subito benissimo! Qualche ora dopo è arrivato il primario che mi ha invitato a passeggiare con lui nel corridoio mentre mi spiegava alcune cose riguardo il dopo intervento: referto istologico, incontinenza urinaria, DE, riabilitazione, tempi di ripresa per le varie attività. Mai avuto un'esperienza simile, sembravamo due persone che parlavano di politica o di sport o altro ancora! Questo accadeva Martedì 22, il giorno dopo alle 9:30 sono stato dimesso, nessun farmaco da prendere, nessuna dieta da seguire a parte bere molta acqua, nessuna controindicazione per il viaggio di ritorno in auto, nessuna necessità di ritorno per togliere il catetere o fare visita di controllo, mi hanno solo detto di far togliere il catetere a una persona specializzata ma anche il medico di famiglia. Eccomi qua seduto normalmente al computer, con sei buchi nell'addome coperti da sempici cerotti, un catetere vescicale che non mi da il benchè minimo fastidio a parte tenerlo sempre al seguito!
E' tutto, voglio solo dire due parole riguardo lo staff medico e infermieristico: sono delle persone eccezzzzzzzionali, tutti ma proprio tutti disponibilissimi e gentili, professionali e pronti, affettuosi come in nessun altro caso. Il primario è una persona squisita, umano e umilissimo, ben lungi da quello che è lo stereotipo del primario borioso e inavvicinabile. Sempre pronto a due parole di conforto o di consulenza, sempre attento a ogni aspetto della vita del reparto. Penso sia rara una cosa del genere, a me comuqnue è la prima volta che mi capita e non dimenticherò mai questa esperienza, ricordandola come un fatto bello della mia vita piuttosto che come un momento di sofferenza! Certamente il mio "alieno" era piccolo, ancora in formazione e incapsulato, però l'intervento con robot Da Vinci mi ha risparmiato le sofferenze dell'intervento a cielo aperto e i suoi postumi. E comunque era pur sempre un tumore maligno, fortunatamente preso in tempo grazie al controllo del PSA.
Grazie a tutti in questo forum, il vostro supporto e aiuto ha reso più sereno il mio avvicinamento all'intervento. Resto a disposizione in privato per chiunque voglia avere informazioni ulteriori riguardp l'intervento e/o il reparto e il suo staff medico.
Ciao a tutti, resto comunque ancora qui tra di voi, siete... siamo tutti amici!

I vecchi sogni erano dei bei sogni, non si sono avverati ma sono contento di averli coltivati

Alice
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: mer 7 nov 2012, 4:39

Messaggio da Alice » sab 26 gen 2013, 1:08

ciao Mimmo47, non ho ricevuto nessun PM, rimandamelo che con piacere ti rispondo. in ogni caso, per quanto riguarda il valore, alla prima visita di controllo ci hanno detto che il valore va bene perchè viene definito indosabile. il primario, quando ci ha chiamato per l'istologico, non ce lo ha neanche chiesto, ci ha semplicemente detto che il tumore era tutto intracapsulare e non c'erano altre terapie da fare. la radioterapia viene supportata, a quanto ho letto da: margini positivi, extracapsularità e ovviamente positività dei linfonodi. noi, sinceramente, non stiamo pensando alle possibili recidive...siamo stanchi di avere pensieri negativi ed ora l'obiettivo è di ristabilire il fisico e l'animo. scrivimi se vuoi, possiamo comunque confrontarci.

per BLADE....bentornato! ora comincia un nuovo capitolo!


Bruno56
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven 9 set 2011, 4:50

Messaggio da Bruno56 » sab 26 gen 2013, 1:31

Ciao Blade!

dal tuo racconto mi sembra di rivivere la mia esperienza a distanza di un'anno... sapevo che ti saresti trovato bene! e vedrai che le cose continueranno ad andare meglio di quello che immagini!
Bentornato!!


topote
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: ven 23 mar 2012, 21:13

Messaggio da topote » sab 26 gen 2013, 1:50

Ragazzi non datemi del pazzo o dello sconsiderato ma penso che frequenterò sempre meno questo forum in quanto in questi ultimi giorni ha preso una brutta piega. Più precisamente sto notando, e correggettemi se sbaglio, che si sta fortificando sempre di più una situazione di rassegnazione a quanto potrà capitarci in futuro o, quantomeno, ce le stiamo già prevedendo pur su basi attuali di "quasi" relativa assoluta tranquillità. Io sto a quanyo mi avevano detto (27/4/2012) i miei chirurghi, intervento tutto ok senza manco togliere i linfonodi, istologico più che rassicurante, PSA verificato 3 volte (con 2 visite di controllo) e sotto lo 0,05. Il medico mi ha detto di stare sereno e così voglio stare. Non voglio pertanto andare a crearmi tarli nella testa prima del tempo. Se sarà destino, vedremo quando servirà decisione ulteriore. Io, come avevo detto, confido moltissimo nell'aiuto Supremo e l'unico forum/medicina giornaliera è la PREGHIERA. Solo così sono sereno e pronto a tutto: ovvio innanzitutto a star bene. Giriamo pertanti la pagina e pensiamo positivi, parliamoci pure dei problemi sussegiuenti l'intervento ma non andiamo a prevedere se non ci sono motivi. Un abbraccione a tutti.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”