Tumore alla prostata

checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggioda checco » mar 20 set 2011, 17:41

Ciao Luciano, 2 cose:

prima di tutto non è affatto certo che terminata la terapia tu non abbia più bisogno dei farmaci, anzi.....

seconda cosa: ho parlato 2 giorni fa con l'ufficio preposto della A.S.L. della mia città per l'esenzione del ticket e invalidità, e mi dicono che sempre ammesso che qualcuno abile al lavoro si presenti davanti ad una commissione esaminatrice, forse ti danno lo 0 virgola qualcosa di invalidità, per quello che riguarda la spesa dei farmaci puoi inoltrare la richiesta di esenzione se hai un reddito pari o minore di 12.000 euro/anno, e ti rimborsano la metà per il farmaco originale, o tutto se prendi il generico (che non mi risulta che ci sia)non c'è scappatoia, naturalmente questo per quello che riguarda la regione veneto, le altre si muovono in autonomia.

Sarebbe peraltro interessante sapere se qualcuno avesse altre informazioni al riguardo e informare chi legge se ci sono altre opzioni.


giac54
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: mar 20 set 2011, 18:34

Messaggioda giac54 » mar 20 set 2011, 18:58

Ciao a tutti, volevo portare anche la mia esperienza, mi è stato diagnosticato carcinoma prostatico con gleason 3+4 SU 6 prelievi su 12, sono stato operato a Milano con tecnica robot da vinci al Sacco 8 giugno 2011, dimesso il 13 giugno. tolto il catetere tutto bene. non ho avuto problemi di incontinenza facendo la ginnastica che mi hanno insegnato. il problema è l'erezione. Il prof. mi ha dato una cura a base di pastiglie Levitra 5mg per 2 mesi tutti i giorni ma senza risultato. Gli esami del psa vanno bene. Alla visita dei tre mesi dopo operazione mi ha prescritto cura con caverjet 20mg due volte alla settimana, sono un po’ timoroso di questa nuova esperienza, potreste darmi qualche consiglio o vostra esperienza analoga. Saluti


checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggioda checco » mar 20 set 2011, 23:22

Ciao giac, la tua esperienza è molto simile alla mia, tranne per la diagnosi (io ero preso un pò meglio, 1 prelievo positivo su 8) come avrai già letto qui a parte qualche rara eccezzione, per la disfunzione sessuale siamo tutti in guerra, da parte mia posso dirti che qualche recupero c'è stato a 6 mesi da'intervento, ma a tutt'oggi alterno viagra 100mg con discreti risultati e molti effetti collaterali, e caverjet 10 mcg con buoni risultati e ridotti effetti collaterali.

Perciò caro giac vai tranquillo, buca e divertiti, è solo una questione psicologica, il farmaco è una rivelazione, solo una cosa mi lascia perplesso: come fa l'urologo a prescriverti il 20 mcg all'inizio visto che è il dosaggio massimo e ci si arriva dopo una serie di prove?

un saluto checco.


checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggioda checco » mar 20 set 2011, 23:24




giac54
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: mar 20 set 2011, 18:34

Messaggioda giac54 » mer 21 set 2011, 0:24

Ciao Checco, bella domanda, molto probabilmente ha visto che con la serie di pastiglie levitra da 5 mg per due mesi e all'occorrenza integravo con quella da 20 mg non sono riuscito a resuscitare niente. Anzi mi ha detto di provare con 20 mg e se non succede niente aumentare di 5 mg. io sono un po’ preoccupato perché me le devo fare da solo, mi ha fatto vedere come si fa ma tra il dire e il fare !!!!, comunque per adesso devo aspettare perche sembra che abbia preso una cistite e mi devo curare con antibiotico .Comunque su con la vita


checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggioda checco » mer 21 set 2011, 0:49

giac, se ne sentono tante, il mio prof. mi ha detto che dal 6° mese in poi i farmaci cominceranno a fare effetto, e i fatti gli danno ragione,io ho insistito per il caverjet perchè gli effetti delle pastiglie si sentono fino al giorno dopo, il viagra 100 è una bomba a mano, e con le iniezioni è un'altra cosa, ma sono partito con 5 mcg per stabilizzarmi a 10, e se hai sentito parlare di priapismo sai che non c'è da ridere, a parte i danni si creano delle situazioni "imbarazzanti".

In ogni caso non preoccuparti per l'iniezione, basta superare la prima...poi la seconda...la terza...e così via bestemmiando ad ogni buco, ma hai ragione tu: su con la vita e...NON MOLLARE MAI!!


giac54
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: mar 20 set 2011, 18:34

Messaggioda giac54 » lun 26 set 2011, 1:32

ciao checco devo fare una rettifica sulla dose che ti avevo scritto. il medicinale prescritto è caverject da 20 mcg/ml sono in flaconi che devo diluire e poi ne devo inniettare un 1/4 che dovrebbe corrispondere sulla siringa da insulina a 25 ml. sono un pò dubbioso tu cosa ne pensi?. devo ancora trovare il coraggio.


checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggioda checco » lun 26 set 2011, 17:27

Ciao giac, anche a me il farmacista aveva detto che c'erano i flaconi con quelle dosi, ma non me la sono sentita di fare l'alchimista, ci sono le confezioni già dosate, molto facili e sicure da usare, basta miscelare i 2 prodotti e iniettare, io ho cominciato con il 5 mcg (dose minima efficace) la prima iniezione ha dato esiti strepitosi, tuttavia dopo la terza iniezione, l'effetto ha perso il suo "tenore" iniziale, il farmacista mi ha detto che è normale, che il farmaco all'inizio è molto reattivo (per questo è meglio non sbagliare) e che poi si passa normalmente alla dose successiva di mantenimento ( 10 mcg) e così ho fatto, per cui caro giac fatti coraggio e divertiti (tra l'altro costano un pò meno dei farmaci)come ti avranno già detto non fare il buco sempre nelo stesso punto, cambia zona di tanto in tanto.

Ah dimenticavo, le confezioni già pretarate, hanno già in dotazione una siringa con un ago fatto apposta, più piccolo di quelli da insulina, quasi invisibile.

Se una volta fatta non hai una detumescenza dopo 1 ora- ora e mezza vai a farti una doccia fredda, ti garantisco che lo uccidi all'istante.

Mi raccomando, fammi sapere.


kamper
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: mar 21 dic 2010, 4:30

Messaggioda kamper » mar 27 set 2011, 2:21

dico la mia esperienza

io le prime 2 iniezioni di caverjet me le ha fatte direttamente il professore durante le visite di controllo il quale mi ha insegnato la tecnica.

la prima di 5 mcg mi ha provocato solo dei dolori e un po di gonfiore, la seconda da 15mcg ho attenuto una erezione di 2 ore.

poi ho iniziato a farmele e ho iniziato con le iniezioni preconfezionate da 15mcg e li ho capito cosa vuol dire priapismo.........

in tutto ne ho fate 3 e sinceramente la cosa non mi attira perchè non riesci a controllare la durata della reazione.

Checco cosa intendi con detumescenza e doccia fredda??

auguri a tutti


giac54
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: mar 20 set 2011, 18:34

Messaggioda giac54 » mar 27 set 2011, 13:24

Fatto. Dopo vari tentennamenti ieri sera è stata la sera fatale. Mi sono fatto la dose di

caverject da 20 mcg/ml non vi dico lo stress prima di pungere mi tremava la mano. Il risultato è stato ottimo l'unico problema secondo me dovrò ridurre la dose perché ho avuto all'incirca due ore di erezione. Mi sono dovuto fare una doccia fredda. Mi ricordo che Checco aveva detto che con la seconda iniezione la dose perde un po’ l'effetto.Alla fine devo dire il risultato vale la paura e poi non dovremo farle per sempre credo e spero. Su con la vita,saluti a tutti.



 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti