Tumore alla prostata

Rispondi
Avatar utente
Fabrizio55
Membro
Messaggi: 143
Iscritto il: sab 19 mag 2012, 3:13
Località: Ancona

Messaggio da Fabrizio55 » ven 14 giu 2013, 3:32

La sensazione è che...ci stiamo "afflosciando" tutti in questo forum..scusatemi la banalità e le amene analogie!..Tieniamolo vivo, scambiamoci i pareri, le quotidianeità delle ns. situazioni almeno per essere un punto di riferimento per tutti coloro che, scoperta la malattia, cercano in questo forum un conforto e comparazioni con la propria realtà !

Capisco che qualcuno non ha più voglia di scrivere, provato psicologicamente, o in cura adiuvante (radioterapia..), ma tante volte, almeno per quello che mi riguarda, condividere le situazioni è stato di sprono importante...ricordiamocelo!

Forza gente..su con la vita !....daie...e ricordate: il tumore alla prostata colpisce quattro uomini su dieci trascorsi i 50 anni...ma è il meno mortale (percentualmente) di tantissimi altri se preso in tempo e comunque garantisce una sopravvivenza superiore abbondantemente a tanti altri..
Un abbraccio a tutti....forza!!


victorio756
Membro
Messaggi: 30
Iscritto il: ven 26 ott 2012, 21:33

Messaggio da victorio756 » ven 14 giu 2013, 15:02

Ciao a tutti,

concordo con quanto postato da Fabrizio, anche per quanto mi riguarda, pur leggendo con una certa frequenza il forum, sono diventato un po' pigro. Ripenso allo scorso anno quando proprio in questo periodo mi è stato diagnosticato l'intruso e quanto mi sia stato utile lo scambio di opinioni e l'incoraggiamento che mi hanno dato in molti.

Riepilogo brevemente la mia situzione: operato fine novembre, istologico 3+4, margini e tutto il resto negativo. Due controlli psa post intervento completamente azzerato. Terzo controllo fine giugno/metà luglio, spero di trovarlo invariato. Non nascondo che quando si avvicina il momento vengo assilato di una certa ansia, credo sia normale. Per il resto va tutto bene (a parte D.E. ancora Cialis tre volte alla settimana) con qualche risultato in piu' ma non ancora soddisfacente. Comunque, nella sfortuna, anche l'urologo che mi segue mi ha detto che il tumore alla prostata offre molte changes in piu' rispetti ad altri, le terapie per aggredirlo sono molteplici, e se proprio dovevamo essere colpiti da un tumore..meno male che che è toccato alla prostata..

Se poi non ci fosse stato per niente sarebbe stato meglio ma guardiamo alla vita con serenità e ottimismo.

Un buon fine settimana e un caro saluto a tutti!!

Vittorio


libeccio
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: ven 20 gen 2012, 22:58

Messaggio da libeccio » sab 15 giu 2013, 16:07

Rispondo all'appello: presente.

Ebbene si come dice Fabrizio rispetto alla frequenza di comunicazione iniziale, è successo a tutti di rallentare le visite. E credo sia dovuto alle risposte che ognuno ha avuto. Ma per i tanti nuovi visitatori è certamente utile questo forum. Riepilogo la mia situazione. Operato a luglio 2012, istologico 3+3 margini negativi. Incontinenza zero assoluto. Conferma PSA ogni tre mesi 0,001. Cialis 20 mg. tre volte alla settimana da subito dopo 20 gg. dall'intervento, seguito da spontanee erezioni notturne. Primo rapporto dopo tre mesi con scarso risultato. Passaggio al Viagra 100 mg. con risultati ottimi anche se qualche volte ha fatto cilecca. Dal 7 mese erezioni anche senza stimolazioni. Continui ed apprezzabili miglioramenti. Senza il viagra erezione inferiore sia di durata che di intensità. Con l'ausilio invece molto soddisfacente anche in termini di durata superiore alle aspettative.Credo possa ancora migliorare. Scomparsa l'ansia da prestazione e tornata una certa serenità non solo nei rapporti intimi. Anche l'urologo è sorpreso. A lui vanno continuamente i miei ringraziamenti. Non posso fare il nome ma se qualcuno fosse interessato, privatamente posso dare tutte le indicazioni. Io vivo in Toscana. Qualche giorno fa è stato riportata su molti giornali la notizia di un suo intervento con il da vinci (primo in Europa) di asportazione di un tumore al rene. Spero che gli aggiornamenti servano di incoraggiamento ad altri nuovi del forum. Saluti ai vecchi amici Antonio59 - Piccone - Momo - Ernestus e tutti gli altri.


figlio
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: mar 26 feb 2013, 23:56

Messaggio da figlio » sab 15 giu 2013, 23:28

Volevo un'informazione...e'possibile avere ancora dolore al basso ventre dopo un mese dall'intervento di prostatectomia radicale a cielo aperto?moo padre sta bene solo disteso;appena si alza gli inizia il dolore..che dite?grazie


Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 356
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Messaggio da ernestus » dom 16 giu 2013, 3:03

buona domenica.per figlio,ma urina bene? non sono un dottore ma l'uretra è stata fissata bene alla vescica.


Juan44
Membro
Messaggi: 27
Iscritto il: sab 10 nov 2012, 2:20

Messaggio da Juan44 » dom 16 giu 2013, 7:45

In sintesi da quello che si sintetiza. Sembrerebbe un tumore non molto agresivo e questo lo dira il Gleson, quanto confinato o meno dentro la ghiandola, se si trata de ambedue le ghiandole o una sola. Dopo l' intervento si rimane dipendendo del beato Marcatore PSA que debe essere preferibilmente indosabile ossia non dovrebbe superare il 0,010, superando il 0.20 si comincia a parlar di Radio perche evidentemente e' sfuggita qualche celula duranre l' intervento. Anche il Robotico( nel momento che lo togliano dal buco del ombelico potrebbe perdersi qualche navicella dal ALIEN. BENE L 'aumento di piu de 0,20 PSA CI DICE DI AVERE UNA RECIDIVA : e' tornato, se si duplica la cifra psa in sei mesi portrebbe essere locale in caso contrario sistemico vale a dire : sistemi del corpo, ossa il piu frequente ma anche polmone,fegato.

E' da dire dopo titto questo che il tempo per ucciderci che avra la recidiva sara comunque nel migliore dei casi di 15 anni, contate quelli che avete e se siete givani potete cominciare a preoccuparti, pero con il vantaggio vdi un migliore ricupero del DE saresti compensati. I piu anziani che non hanno voluto entrare nelle vigile attesa avrete difficolta con la DE ma forse morirete d'altro non di cancro. CHIUNQUE DELLE PERSONE CON QUESTA GIAGNOSI PUO MORIRE DI ALTRE MALATTIE. A meno se si va a cercar una diagnosi cuando sono passati qui 15 a 20 anni e il corpo ha gia metastasis. Quindi tranquilli la morte non e la prima priorita. Quanto il ver problem la DE intanto chr la continenza sembra abbastanza sotto contrllo.da quello visto fin ora sembrerebbe che i ragazzi che ci hanno operato, bravi tecnici per carita ! Nulla da dire. Non si sono occupati insieme ad'altri colleghi ( non chirurghi ma piu specializati in la DE , si vero parlano di nervi erigendi ma i veri specialisti in queste cose si sentono poco, forse non esistono ancora conoscenze cosi approfondite, si sano tante cose su inibitori fosfodiesterase ecc ecc ma... Quindi credo che se riuscesero a RISOLVERE LA DE senza dipendere delle punture ma con un super CIALIS si avrebbe migliorata la cosa. Mi fermo x ora.


luigim
Membro
Messaggi: 108
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 15:36

Messaggio da luigim » dom 16 giu 2013, 14:24

relazione a 4 mesi dall'operazione operato 11 febbraio in robotica aggiorno incontinenza e de controllo psa ad aprile indosabile inferiore all'o,oo1 incontinenza risolta al 95% fine maggio -qualche goccia sotto sforzo dopo le 17 del pomeriggio - de

la scuola di verona non prescrive niente fino a 4 mesi nel frattempo dimensioni pisello

ritornato normale di dimensioni rapporti orali iniziati poco dopo l'operazione via via sempre meglio indurimento pisello strada facendo in progressione nei primi mesi qualche erezione spontanea ultimamente erezioni notturne .....iniziato cialis 20 mg ieri sera come da consiglio urologo nessun dolore erezione al 90% ma non ancora stabile per la penetrazione sensazioni comunque sempre al 90% penso che con meno stanchezza-e' un periodo un po' difficile per vari motivi-dovrebbe tornare tutto regolare in poco tempo

prossimo controllo psa fine luglio.... saluti e a risentirci


Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 356
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Messaggio da ernestus » lun 17 giu 2013, 1:17

LUIGIN VAI ALLA GRANDE. SEI UN TRENO.un salutone dal comandante.


figlio
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: mar 26 feb 2013, 23:56

Messaggio da figlio » lun 17 giu 2013, 17:11

Per ernestus

Dice di urinare bene da seduto mentre fa un po fatica stando in piedi..ma quindi nn dovrebbe esserci ancora qst dolore a un mese dall'intervento??!!l'urologo dice che in caso dovra' fare un'uroscopia...esame nn proprio bello immagino..


Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 356
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Messaggio da ernestus » mar 18 giu 2013, 3:16

per figlio.se urina bene da seduto,è tutto ok. un mio amico cia' sofferto un anno con questi dolori.cio' parlato proprio ieri, poi magicamente spariti ma che dire se i dolori sono sopportabili,io aspetterei ancora qualche mese.un saluto dal comandante.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti