Tumore alla prostata

sara59
Membro
Messaggi: 56
Iscritto il: mar 4 set 2012, 17:29

Messaggioda sara59 » mar 16 lug 2013, 15:44

ciao canary86 , come mai con un psa così basso avete fatto una visita urologica??? e cmq la biopsia fate benissimo a farla almeno vi togliete ogni dubbio! fammi sapere ...in bocca al lupo!!!


canary86
Membro
Messaggi: 48
Iscritto il: gio 31 mag 2012, 2:16

Messaggioda canary86 » mar 16 lug 2013, 18:32

l abbiamo fatta perche' mio padre ha l abitudine(direi buona abitudine)ad andare dall urologo una volta l anno e fare il dosaggio del psa ogni sei mesi


Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 352
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Messaggioda ernestus » mer 17 lug 2013, 0:01

per canary86.ma ormai che la pulce è stata messa nell'orecchio, l'unica cosa da fare è la biopsia. ma stai tranquillo che con un psa cosi basso è raro che sia tumore.un salutone dal comandante.


sara59
Membro
Messaggi: 56
Iscritto il: mar 4 set 2012, 17:29

Messaggioda sara59 » mer 17 lug 2013, 15:11

ah..capito, concordo con ernestus sul fatto che la biopsia sia meglio farla, almeno vi togliete il dubbio...però mi sembra una situazione tranquilla, se ti fai un giro sul forum vedrai che icasi di tumore diagnosticati partivano tutti da un psa decisamente piu' alto.


canary86
Membro
Messaggi: 48
Iscritto il: gio 31 mag 2012, 2:16

Messaggioda canary86 » mer 17 lug 2013, 17:33

biopsia fatta,ma comunque non importa piu' di tanto,perche' vari urologi ci hanno detto che anche se fosse un tumore,sarebbe facilmente guaribile


Avatar utente
Fabrizio55
Membro
Messaggi: 142
Iscritto il: sab 19 mag 2012, 3:13
Località: Ancona

Messaggioda Fabrizio55 » gio 18 lug 2013, 2:27

"Facilmente guaribile" ??? Canary....pesa enormemente quanto dichiarano i vostri medici, trattasi SEMPRE di un tumore con tutte le implicite conseguenze. Non voglio suscitare terrore ma nemmeno farti credere che la strada sia tutta in discesa....eventualmente! Il basso psa da ottime probabilità di negatività alla biopsia, anche se, debbo farti notare, che esistono tumori alla prostata importanti che si sviluppano con un basso psa ! Purtroppo...!Insomma, stai serena innanzitutto e considera che quello che sta succedendo a tuo padre per noi (sfigati..!) è già successo, eppure siamo ancora qua a raccontarlo. E poi non è detto che tuo padre, suo malgrado, debba far parte del club degli sfigati qua presenti (me compreso..) è ancora in un limbo di indecisione... se poi dovesse essere partecipe, dai Canary tranquilla...ti rispondo come dissero a me alla scoperta della neoplasia : " Il tumore alla prostata è oggi ampiamente curabile, al contrario di tanti altri tumori che spesso riservano pochi anni di vita e stop !"...ci siam capiti. Un abbraccio

Fabrizio


canary86
Membro
Messaggi: 48
Iscritto il: gio 31 mag 2012, 2:16

Messaggioda canary86 » gio 18 lug 2013, 5:11

quando ho detto facilmente guaribile,intendevo dire che se preso ad uno stato iniziale il tumore della prostata riesce a guarire.e' logico che se lo scopri quando ormai e' metastatizzato ovunque,nn e' piu' facilmente guaribile.allo stato attuale gli accertamenti preliminari non evidenziano possibilita' di metastasi(ecografia trans rettale normale dove la capsuala prostatica e' intatta e il psa nn e' certamente quello di in tumore in metastasi.il psa ha dei limiti nella diagnosi precose,pero' quando ci sono metastasi,sale e sale anche in modo molto importante.)
quindi si,ci sono i presupposti per dire che nel caso di mio padre,anche se fosse un tumore,ha possibilita' di guarire e anche ottime.
il carcinoma prostatico nn ha la stessa aggressivita' di altri tumori.sono poche le neoplasie che diagnosticate in tempo,e possono essere curate solo con un intervento chirurgico e basta senza succesive terapie adiuvanti.
quindi quando i medici dicono che e' una patologia dove si puo' guarire facilmente se presa in tempo,non dicono una fesseria


Avatar utente
Blade_Runner
Membro
Messaggi: 176
Iscritto il: mer 21 nov 2012, 8:07
Località: Napoli

Messaggioda Blade_Runner » gio 18 lug 2013, 5:12

Ecco fatto, sono bell'e cucinato... Ho ritirato qualche giorno fa il risultato dell'esame del PSA e come temevo è aumentato invece che diminuire! Post intervento (21 Gennaio corrente anno), dopo tre mesi segnava uno 0,20 o 0,24 a seconda del laboratorio, ora marca 0,31...
Ho parlato ieri mattina con il primario che mi ha operato e mi ha detto che era il caso di iniziare una terapia adiuvante e quindi si parte con la radio... Vabbe' a me piaceva la radio perchè trasmetteva belle canzoni, ora questa non mi piace troppo!
Domando a chi ci è già passato: dipendentemente da quello che dovrà fare il radioterapista so che si perderà qualunque speranza di recuperare sulla DE... è così? (domanda retorica, so la risposta!) Invece per quanto riguarda l'incontinenza che mi sono ormai lasciato praticamente alle spalle? Perderò anche questa partita?
Grazie a tutti quelli che mi risponderanno, appena possibile mi collegherò per leggere le risposte, ciao a tutti!

I vecchi sogni erano dei bei sogni, non si sono avverati ma sono contento di averli coltivati

gianfpgn
Membro
Messaggi: 48
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 19:45

Messaggioda gianfpgn » gio 18 lug 2013, 13:56

X Blade..... Tranquillo, la radio non è quel mostro che sembra! Io l'ho fatta qualche mese dopo l'intervento perchè avevo un linfonodo con una micro matastai. Per quanto riguarda la DE non so dirti in quanto già l'ntervento non mi aveva lasciato alcuna speranza, per quanto attiene, invece, all'incontinenza, almeno nel mio caso, non ha procurato grandi problemi. L'unica cosa che sicuramente ti darà sarà un senso di spossatezza che comincerai ad avvertire a metà ciclo ed una diminuzione dei globuli bianchi che saranno settimanalmente monitorati. Tutti problemi comunque che svaniranno alla fine della ciclo di terapia. In bocca al lupo e .....tranquillo!


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggioda ANTONIO59 » gio 18 lug 2013, 14:01

Per Blade.....

Jamm bell ja.....caro amico perchè ti scoraggi?

Se non ricordo male sei napoletano.....

E 'o napulitan se fa sicc...ma nun more!!!

Scherzi a parte.... E' necessario innanzi tutto un sano ottimismo.

Io ho fatto 33 cicli di radioterapia "adiuvante"...ero terrorizzato...mi parlavano di effetti collaterali piuttosto importanti, inappetenza, nausee, stanchezza e poi....ovviamente l'incontinenza e la D.E.

Per quanto riguarda i primi problemi ,io non ne ho sofferto, ma come sai ogni caso è un caso a se stante.

Durante il ciclo sorgerà la cistite "non l'incontinenza", considera che la parte interessata dalle radiazioni sarà "insultata" e quindi la risposta sarà una voglia frequente di correre in bagno, ma poi passerà...Consiglio di bere tanta acqua.

Per la D.E. non posso esserti d'aiuto caro Blade...avendo avuto l'asportazione totale in "open", la speranza (a meno di un miracolo) di riprendere la funzionalità non l'ho mai avuta...Convivo con la situazione ,come già detto, con i farmaci attualmente in commercio (e meno male che ci sono) !!

Coraggio ,caro amico, guarda avanti con ottimismo e positività, passerà anche questo.

ti saluto caramente

approfitto per salutare tutti gli altri.

ciao



 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite