Tumore alla prostata

Bruno56
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven 9 set 2011, 4:50

Messaggioda Bruno56 » sab 8 ott 2011, 19:54

Ciao Flic,

scambiarci idee ed esperienze ci aiuta ad affrontare meglio la malattia, a capirne meglio il decorso, e ad esultare ed avere speranza sugli eventi positivi di ognuno di noi.
Personalmente non conoscevo questo tipo di trapianto del nervo surale (nerve grafting), ma da quello che ho visto si applica solamente a coloro i quali il tumore esce fuori dalla capsula prostatica e comunque in tutti quei casi dove non è possibile risparmiare i nervi dell'erezione.
Caro Flic, nel nostro caso con PSA relativamente basso e quindi con presupposizione di un confinamento del tumore nella prostata, penso sia possibile risparmiare i nervi dell'erezione, naturalmente bisogna scollarli dalla prostata e adagiarli di nuovo sulle pareti. Questo significa, come per tutti i nervi di altre parti del corpo, che avremo bisogno di tempo e cure per ritornare al funzionamento originale.
Qui nel forum noto con piacere che innanzitutto sono tutti guariti dalla malattia e che per la DE ci sono progressi più o meno rapidi, questo mi lascia ben sperare per il futuro di tutti!
Un'abbraccio!


na64
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: dom 16 ott 2011, 14:21

Messaggioda na64 » lun 17 ott 2011, 0:11

salve , a mio marito e' stato scoperto un tumore alla prostata 3+3

biobsia 2 positivi su 12 prelievi. psa 5,37 ha 52 anni

a lui e' stato consigliato di operarsi al sacco di milano ci dicono che e' il migliore,

solo che leggendo questo forum mi vengono molti dubbi perche' non ho letto di nessuno che si e' operato al sacco.

il tempo di attesa al sacco e' 2-3 mesi con il sssn oppure a pagamento 10 gg

mi potete dire quale' il centro migliore.

dove vi siete operati e come vi siete trovati?
grazie mille ho una confusione in testa tremenda


checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggioda checco » lun 17 ott 2011, 0:39

ciao, credo che sia difficile per ognuno di noi consigliarti in merito al centro al quale vi siete rivolti, ognuno ha la sua storia o esperienza personale, siamo stati operati in cliniche diverse, e poi credo che lo stesso chirurgo nella stessa clinica potrebbe eseguire un intervento perfetto oggi e meno perfetto domani per tanti motivi.

Credo infine che sia molto importante il contatto che hai stabilito e la fiducia che riponi sul chirurgo che vi sta seguendo.

P.s., 2-3 mesi di attesa non sono niente in relazione al tipo di malattia.
Solo per mera curiosità: che preventivo ti hanno fatto per l'intervento a pagamento?


na64
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: dom 16 ott 2011, 14:21

Messaggioda na64 » lun 17 ott 2011, 12:29

€.20.000,00

chiedevo soltanto perche' da come ci e' stato riferito il prof.del sacco dovrebbe essere il migliore in assoluto in questo campo,poi leggendo qui mi vengono i dubbi perche' se lui e' il migliore la maggior parte si dovrebbero operare li. invece non e' cosi'.

per la fiducia nel medico non so proprio cosa dirti con 15 min. di visita non riesci a stabilire nulla . ho solo notato la freddezza che ha.


giac54
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: mar 20 set 2011, 18:34

Messaggioda giac54 » lun 17 ott 2011, 14:54

Ciao na64, io sono stato operato al Sacco 8/6/2011 e posso dirti che mi sono trovato bene, personale molto attento e preparato. Il prof. che dici tu forse è lo stesso che mi ha operato, posso dirti che anche a me ha fatto la stessa impressione, freddo, pero devo dire che ha fatto un ottimo lavoro, incontinenza zero, per la DE ci stiamo lavorando con buoni risultati. Io ero messo peggio di tuo marito avevo sei positivi su dodici prelievi con gleason3+4.

Come dice Checco devi avere fiducia e vedrai che tutto si risolve. Anche io spinto dalla paura e non conoscendo ancora questo forum e avendomi detto i tempi di attesa che erano 3/4 mesi mi sono deciso di farlo a pagamento (20.000) che però se hai una buona assicurazione puoi ricuperare in parte e facendo il 730 un'altra parte. Ti conviene parlarne con i centri assistenza CAF.Se hai bisogno di altre notizie sono a tua disposizione( se vuoi puoi contattarmi su messaggi privato) ciao e un ciao a tutti e sempre su con la vita


na64
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: dom 16 ott 2011, 14:21

Messaggioda na64 » lun 17 ott 2011, 18:37

infatti come dicevo non posso parlare di fiducia avendoci parlato 15 min.

a noi ha detto che per la DE non dovrebbe avere problemi perche' il tumore e' agli inizi,poi si vedra'. poi se sei cosi' gentile di informarmi anche per gli alloggi per me,

anche a te ti avra' accompagnato qualcuno, dove poter andare magari vicino visto che a milano mi perderei in un secondo.

grazie


luciano
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: mar 19 apr 2011, 19:55

Messaggioda luciano » lun 17 ott 2011, 19:12

ciao na64,sono stato operato a luglio a milano dopo aver scoperto il male nel mese di aprile,ho 54 anni e prima dell'intervento avevo psa 2,4, gleason 3+3 e nessun sintomo

vale a dire che ho fatto la biopsia unicamente seguendo il consiglio(prezioso)dell'urologo al quale mi sono rivolto per il controllo post 50 che basandosi sul fatto

di un lieve ma costante aumento del psa negli ultimi 4 anni e dalla familiarità(mio fratello)mi ha consigliato appunto la biopsia.Ciò premesso,posso dirti che stò bene e che lentamente stò ritornando ad una vita quasi normale anche se,dopo l'intervento il chirurgo mi ha detto che il male era agressivo e abbiamo fatto bene a intervenire subito

perchè stava intaccando il margine della capsula e questo per dirti che,pur non essendo io un medico,ho capito che prima si toglie meglio è,anche a mè avevano detto che potevo aspettare fino ad ottobre.In bocca al lupo per tuo marito,luciano.


flic55
Membro
Messaggi: 22
Iscritto il: lun 5 set 2011, 0:21

Messaggioda flic55 » lun 17 ott 2011, 22:00

flic55

ciao na64,io come tuo marito devo essere operato in seguito a biopsia positiva eseguita ad agosto,dopo due mesi e mezzo di ricerca mi sono orientato su una struttura di Milano,il costo è inferiore a quello che ti hanno fatto,e la struttura è fra le prime per questa patologia,se ti può essere di aiuto scrivermi in privato ti posso parlare della mia esperienza nella ricerca.In bocca al lupo per tuo marito.

Un abbraccio


vinel
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: lun 17 ott 2011, 21:57

Messaggioda vinel » lun 17 ott 2011, 22:05

Salve a tutti..ho appreso da una settimana che mio padre ha un tumore alla prostata (gleason 3+3, età 67 anni) ed è stata una mazzata. Ho letto i vostti commenti e ho capito quanta ansia e quanta paura può provare un uomo davanti a questa notizia. Vorrei essere di aiuto a mio padre, cercando di dargli consigli anche se credo che la decisione definitiva spetti a chi ha la malattia. Mio padre è propendo alla chirurgia: il medico che lo ha seguito fino adesso, col quale mio padre (PSA=5 nel mese di maggio) ha dovuto insistere per fare la biopsia, effettua la chirurgia tradizionale, mentre ci hanno parlato di questo medico "iullustre" che opera in laparoscopia presso una clinica di Pescheria (vr) o privatamente presso una clinica napoletana (circa 20.000. Mio padre non è giovanissimo, ma credo che gli effetti collaterali siano cmq pesanti e credo di aver capito che sono che nn dipende strettamente dal tipo di intervento. Mi date qualche consiglio?? Lui mi dice che la cosa più importante è il tempo, vuole opararsi il prima possibilile, ma vorrei saperlo aiutare...Un saluto a tutti e grazie per le vostre parole...


vinel
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: lun 17 ott 2011, 21:57

Messaggioda vinel » lun 17 ott 2011, 22:07

...ho fatto un sacco di errori...sarà la preoccupazione..aspetto vostre notizie!!



 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti