Tumore alla prostata

piccolina84
Membro
Messaggi: 137
Iscritto il: ven 28 giu 2013, 16:24

Messaggioda piccolina84 » mer 6 nov 2013, 16:26

Volevo chiedere ai familiari o a coloro che hanno subito interventi alla prostata con il robot da Vinci.... o anche solo se ne avete sentito parlare...ke ne pensate ?

attendo vs. gentile risposte...grazie..


libeccio
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: ven 20 gen 2012, 22:58

Messaggioda libeccio » mer 6 nov 2013, 19:33

Cara Daniela o meglio ancora ...Piccolina. Tu domandi se conosciamo il Da Vinci? Capisco che sarebbero necessario delle ore per "sfogliare" tutte le 70 pagine di questo forum creato 3 anni fa, ma troveresti decine di risposte alla tua domanda. Ugualmente in rete vi sono numerosi siti scientifici da cui apprendere notizie. Ma tu forse vuoi conoscere dati ed elementi direttamente da chi, suo malgrado, lo ha conosciuto. Ebbene qui ci siamo passati in tanti ove molti di noi hanno acquisito una miriade di informazioni e sostegno. Io inviterei anche tuo Papà a frequentarci e conoscerci. Cerca di convincerlo.
Io sono stato operato a Pisa con la tecnica "Da Vinci" nerve sparing (essenzialmente significa la preservazione dei nervi deputati all’erezione che si trovano al centro della prostata grande come una noce) che è senza dubbio una svolta nella tecnica-operatoria.
“”””Gentile Paziente, Dopo attenta valutazione di tutta la Sua situazione clinica, Lei è stato candidato ad essere sottoposto ad intervento di asportazione radicale della prostata CON SISTEMA DA VINCI.”””

Questa è la frase che molti di noi hanno visto dopo la valutazione dell’urologo.

Sorvolo sulle motivazioni per le quali un soggetto è candidato a questa tecnica perché molto lunghe. Fra di queste c’è l’età ma prima di tutto la tipologia del tumore. Sulla tecnica nerve-sparing. Questa opzione sarà garantita solo se durante l'intervento, il chirurgo valuta che si possa garantire altrimenti sarà costretto ad allargare l'asportazione. Ma questo non te lo puo' garantire prima nessuno.
La chirurgia robotica rappresenta la nuova frontiera della chirurgia mini-invasiva. Con il robot "Da Vinci", uno dei robot chirurgici più diffusi al mondo, che conferisce al gesto chirurgico una precisione non confrontabile con altre tecniche, il principale beneficio è quello della mininvasività: nessuna cicatrice estesa dell'addome, ridotto tempo operatorio, ripresa più rapida.
Il robot Da Vinci, consente al chirurgo una visione ad alta definizione tridimensionale e quattro bracci meccanici. Seduto alla consolle, il chirurgo manovra gli strumenti robotici avendo la possibilità di intercambiare in modo rapido e preciso la funzione dei bracci meccanici.
Il carrello chirurgico trasmette i movimenti del chirurgo ai bracci dove sono montati speciali strumenti operatori.
La visione tridimensionale è un altro vantaggio del robot, che offre al chirurgo la profondità di campo, un maggiore ingrandimento dell'immagine e una visione estremamente stabile, da qui la possibilità di estrema precisione e di “nerve- sparing” di cui ti dicevo prima.
PERCHE’ IL ROBOT? E’ questa la domanda:

Dopo tre mesi, con la chirurgia classica, anche nelle mani dei migliori medici, circa quattro pazienti su dieci soffriva di incontinenza urinaria e dopo un anno il sintomo persisteva in più di due casi su dieci. Più problematica ancora era la perdita della potenza sessuale: dopo tre mesi dall'asportazione del tumore, erano ben otto su dieci gli uomini che soffrivano di impotenza, e sei su dieci continuano ad avere problemi anche dopo un anno.
La ragione per cui tutto ciò avviene è anatomica: il fascio di nervi che regola la continenza urinaria, la funzione vescicale e lo stimolo dell'erezione passa esattamente al centro della ghiandola e togliere la prostata senza intaccarlo era molto difficile e spesso impossibile.
Con il robot, i disturbi urinari sono notoriamente ridotti se non scomparsi in molti casi. Per quel che riguarda le difficoltà sessuali, col robot, in molti casi c’è il recupero che inizia dal 12 al 18 mese dall’intervento.
Io ho 54 anni e a novembre 2011 mi è stato diagnosticato un adenocarcinoma prostatico t2a gleason 3+3 . Data la tipicità del tumore, ritenuto poco aggressivo, sono entrato a far parte di un programma Cd. “”Sorveglianza attiva”” che prevedeva l'esame del psa ogni 3 mesi e la rebiopsia dopo 6 mesi.
Proprio la seconda biopsia ha evidenziato la necessità dell'intervento che è avvenuto il 10 luglio 2012 con tecnica serve sparing e l'uso del robot "Da Vinci"

Dopo 15 gg. dall'intervento ho avuto il recupero totale della continenza.

Un po’ di più per la Disfunzione erettile.
A distanza di 15 mesi il problema del recupero delle funzioni sessuali è abbondantemente superato.
Confrontatevi con l’urologo e non dimenticate di chiedere la compatibilità dell'intervento con la radioterapia che ha effettuato tuo Papà.
Auguri


paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggioda paola51 » mer 6 nov 2013, 19:58

Quanto sono in gamba, simpatici, sintetici, energici questi amici del forum "lato prostata". Io mi incanto a leggerli anche se non ci capisco niente. Li vorrei abbracciare uno per uno


piccolina84
Membro
Messaggi: 137
Iscritto il: ven 28 giu 2013, 16:24

Messaggioda piccolina84 » mer 6 nov 2013, 20:46

concordo con te paola....

grazie mille libeccio, mio padre ha pero' l tumore gleason 7....chissa' se puo' essere ugualmente operato !? ...sabato chiedero' al ns. oncologo che ci ha sempre sconsigliato

di operarlo,:--( pero' vorrei chiedere se la pensa uguale anche con questa metodica...

Vorrei che sabato fosse già domani per chiarirmi un po' le idee....mi scoppia la testa!


piccolina84
Membro
Messaggi: 137
Iscritto il: ven 28 giu 2013, 16:24

Messaggioda piccolina84 » mer 6 nov 2013, 20:52

La cosa positiva sarebbe anche che l'intervento lo farebbe a Napoli,(dove viviamo),

il quale utilizzano questo robot da poco, all'istituto Pascale come diceva paola nell'altro post "intanto la chirurgia fa miracoli..." chissà........


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggioda ANTONIO59 » mer 6 nov 2013, 23:52

Caro amico (Libeccio), tante sono le cose che vorrei dirti, credimi...e sono tutte positive...

La prima che mi viene dal profondo del cuore è:PERCHE' NON TI HO INCONTRATO PRIMA???

detta così sembra una dichiarazione d'amore....ma tu la ragione la conosci molto bene...

Un'altra ragione è che non ci abbandoni mai, sei una sorta di rassicurante presenza, nei momenti di sgomento, smarrimento, disillusione....compari tu!!!

Alcuni presenti in questo forum si lamentano, a ragione,che spesso si fa uso dei messaggi privati...

Ma dimmi, come potrei dire ciò che provo (parlo dei sentimenti e della mia intimita') in maniera tanto pubblica?

Questo potrebbe aiutare qualcuno , magari però altri piomberebbero in stati malinconici e/o peggio ancora....e non è il caso!!!

Qui si deve dare il massimo a tutti ed incorragiarli e trasmettergli positività e cerchiamo, speriamo di farlo.

Scusatemi lo sfogo...due anni fa è toccato a me fare l'intervento...purtroppo non conoscevo ancora nè il forum nè tantomeno il mio caro amico Libeccio.....il medico che mi ha operato, bravissimo per carità, ma non mi ha aperto gli occhi considerata la mia età, che forse potevo optare per altro tipo di intervento....LA VITA PRIMA DI TUTTO...GIA'...

DOvrei aggiungere....E POI?? Ma sarei considerato un ingrato perciò a volte ci si rifugia in privato...qualcuno che ti capisca senza giudicarti superficiale solo perchè uno vorrebbe anche ...un dopo!!

Adesso pure mio fratello dovrà fare l'intervento ....sono molto indiavolato e scusatemi ancora per questo tono!!!

IN CONCLUSIONE DIREI CHE OGGI NON GIRA PER IL VERSO GIUSTO....

Saluti cari anche al mio amico Topote....Ho iniziato i presepi...lo so , è ancora presto, ma questo mi aiuta un pò!!!


luigim
Membro
Messaggi: 105
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 15:36

Messaggioda luigim » gio 7 nov 2013, 0:10

concordo in pieno con antonio i mess privati aiutano molto quando ci sono situazioni delicate che non tutti sono in grado di capire


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggioda ANTONIO59 » gio 7 nov 2013, 0:19

Per l'Amministratore del Forum....

Caro/cari amministratori....tempo fa fu tentato di farci "colloquiare" con un urologo che poteva in qualche modo aiutarci...subito dopo però questo servizio fu sospeso....CAPISCO!!!

Ma uno psicologo, invece????


topote
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: ven 23 mar 2012, 21:13

Messaggioda topote » gio 7 nov 2013, 0:39

Antonio: NON ABBIAMO bisogno degli psicologi, la ragione interna, la convinzione più o meno positiva e la speranza per il futuro ce la creiamo noi internamente con la serenità e la fiducia (anche in QUALCUN ALTRO!!!), pertanto gli "strizzacervelli" lasciamoli a casi estremi che qui non vedo.

Il presepe l'ho già iniziato, sai, dovendolo sempre fare per esporlo davanti l'altare principale, ha sempre dimensioni minime di 2 x 3 mt pertanto "incubiamo" presto l'idea per poi gradatamente affinarla. Ti manderò le foto a lavoro eseguito.

Forza gente, compreso ka Piccolina, siamo qui bene o male possiamo lottare contro un male che ha pochi anni di vita e poi sarà blandamente debellato. Teniamoci stretti e godiamoci la vitam, mi permetto di allegarvi una poesia che lascia molro pensare a quello che, piangendo o lamentandoci.... perdiamo:
Cos'è la vita, se il troppo smaniare

non ci lascia il tempo di stare a guardare.

Tempo di ammirare ciò che ci circonda,

come bestie immobili sotto una fronda.

Tempo di vedere, andando per la foresta,

dove lo scoiattolo le sue nocelle assesta.

Tempo di vedere, col giorno che risplende,

i ruscelli brillare come un manto di stelle.

Tempo perché gli occhi alla Bellezza si rivolgano

e scendano ai suoi piedi che sapientemente danzano.

Tempo di aspettare che la bocca si accordi

a un sorriso sgorgato per primo dagli sguardi.

Misera è la vita, se il troppo smaniare

non ci lascia il tempo di stare a guardare.

William Henry Davies
Carpe diem ed Un abbraccione a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


M69
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: dom 20 gen 2013, 2:57

Messaggioda M69 » gio 7 nov 2013, 4:58

Carissimi, radioterapia post prostectomia iniziata! ....sono quasi alla meta'....fino ad ora nessun problema...speriamo sia cosi anche tra un po

Ciao



 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti