Tumore alla prostata

ernesto62
Membro
Messaggi: 110
Iscritto il: dom 17 nov 2013, 20:52

Messaggio da ernesto62 » mar 31 dic 2013, 2:52

Ciao Cabry... Accidenti .. e' proprio faticoso leggere tutta questa sfilza di dieta, figuriamoci farla. Anche se, vedo tu dici poi diventa cosa naturale. Avevo letto che il pepe nero è dannoso alla prostata.Pero' non saprei.In rete si trova tutto e il contrario di tutto.Perfino il peperoncino dicevano è dannoso alla prostata e che puo' far sorgere il cancro ad essa.... bo? Vai a sapere.Cosa sono Astragalo e Nike RCK . Presumo degli integratori.Una curiosita'; Dove li trovi tutte queste cose. E non ultimo; E' cara questa dieta? Cioe' quanto ti costa al mese?

La vitamina C non sarebbe meglio l'assumessi con frutta fresca? Gli Agrumi. Da quello che posso intuire li prendi per integratori.Ancora su Internet ho letto che gli integratori non hanno gli stessi riscontri vantaggiosi come la frutta fresca. Tu sai nulla in merito a tutto questo? Grazie


luigim
Membro
Messaggi: 113
Iscritto il: mar 22 gen 2013, 15:36

Messaggio da luigim » mar 31 dic 2013, 2:54

mi associo anch'io agli auguri a tutti ,si conclude un anno difficile oltre l'operazione

anche la morte di mio padre, al di la' del rapporto difficile che avevo, ma cmq un anno

dove l'operazione si e' conclusa felicemente sotto tutti i punti di vista e che ha portato una inaspettata apertura verso le persone in generale

ancora AUGURI che il 2014 porti la risoluzione piu' brillante per tutti della ns patologia


Bo2014
Membro
Messaggi: 29
Iscritto il: lun 30 dic 2013, 2:20

Messaggio da Bo2014 » mar 31 dic 2013, 5:29

Vi prego mi rispondete? Mio padre 62. Anni. Lui ha fatto il psa che è aumentato di 0,8 in un anno, arrivando a 4,11. Da una eco hanno visto due noduli ipoecogeni sospetti ed ha fatto la biopsia. Ora sta aspettando i risultati. Purtroppo non ci spero i noduli ipoecogeni periferici sono solo una cosa quindi. Nel frattempo attendiamo la visita a gennaio a San Giovanni rotondo dal primario. :(.


Avatar utente
Fabrizio55
Membro
Messaggi: 152
Iscritto il: sab 19 mag 2012, 3:13

Messaggio da Fabrizio55 » mar 31 dic 2013, 5:31

Cabri...che dire?..complimenti..ammiro la tua perseverenza e ricerca spasmodica delle cure omeopatiche e naturali che possano esistere..ripeto, complimenti!

Peccato che, oltre ad avere avuto la diagnosi di cancro, bisogna pur vivere, avere qualche soddisfazione dalla vita , magari una cena con gli amici..ridere e scherzare (toccasana non da poco...) e mangiare qualche "veleno"...bah, sai l'essere umano alla fine si accontenta di poco. Altrimenti, oltre alla diagnosi di cancro, anche la condanna di vivere una vita cadenzata da tutta quella serie di "robe" che prendi te SPERANDO che il cancro sarà debellato...ti ammiro, lo sottolineo, ma ti esorto, magari a torto, a non vivere una vita del tipo "Alice nel paese delle meraviglie" potresti esserne bruscamente risvegliato..! Oppure, fai una pubblicazione scientifica elencando tutta la dozzina di "robe" che prendi tu e magari, fra una cinquantina d'anni, scopri che sono il toccasana per combattere il cancro...visto mai!

Saluti.


ernesto62
Membro
Messaggi: 110
Iscritto il: dom 17 nov 2013, 20:52

Messaggio da ernesto62 » mar 31 dic 2013, 15:26

Ragazzi b giorno. Buon fine anno , sperando questo altro che verra' sara' piu' ricco di salute e serenita' per tutti. Bo2014( ma perche' non mettete i nomi? mi sembra di rispondere a una serie di numeri ah ah ah) , a questo punto aspetta prima cosa ne viene fuori dalla Biposia.Non credo che qui' pur con gente che ha sulla sua pelle della esperienza possa comunque decifrare cio' che ha tuo padre. Cerca di stare pur capendo e comprendendo il tuo stato ansionso per il tuo papa' piu' sereno calmo possibile. Poi si vedra' con l'ausilio dei dati piu' sicuri dell'esito della Biopsia..... Riguardo Cabry e la sua " dieta" veramente ferrea e mirata..... credo che una cosa del genere sara' portata avanti limitata nel tempo... che so'.. 2- 3 forse anche qualche mese in piu'.. altrimenti sarebbe davvero una vita impossibile seguire una rigidissima alimentazione come questa. Io uscirei poi pazzo .Un conto è se per un determinato tempo. Tempo breve.. non certo anni


raggiox
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: mar 19 nov 2013, 16:42

Messaggio da raggiox » mar 31 dic 2013, 16:25

B02014, l' importanza dell' ecografia per la diagnosi del carcinoma prostatico è molto bassa. E' utile per guidare le biopsie ma nessun urologo si sognerebbe di fare diagnosi da una ecografia . Pertanto prima di preoccuparsi eccessivamente aspetta l' esito delle biopsie. Ti faccio i migliori auguri.


libeccio
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: ven 20 gen 2012, 22:58

Messaggio da libeccio » mar 31 dic 2013, 18:43

Buongiorno a tutti. Innanzitutto volevo dire a Fumarz che non riesco a leggere il suo PM perchè ha omesso l'oggetto.
Mi inserisco volentieri e dare un contributo ai quesiti e dubbi sorti al neo amico ciack in merito alla c.d. "sorveglianza attiva".

In merito alla questione, vedo cmq che l'amico raggiox ha già risposto ma avendo io fatto parte di un programma di questo tipo, voglio fornire la mia esperienza.
Dopo la diagnosi effettuata nel novembre 2011, sono entrato nel programma in questione che fa riferimento ad un protocollo sanitario.
Su 100 pazienti con tumore alla prostata, il 20-30% ha un tumore avanzato, il restante 70% presenta tumori localizzati, e di questi 70% il 30% ha un tumore a rischio molto basso. (gleason 3+3) 10% prelievi positivi, che potrebbero non svilupparsi clinicamente nell’arco di vita del paziente e quindi non necessitare di una terapia curativa. Per questi tumori “insignificanti” l’alternativa ai trattamenti radicali convenzionali quindi è La Sorveglianza attiva .

Sono oltre 3000 i pazienti ufficialmente entrati nei due protocolli europei attivati a metà anni duemila: SIUrO PRIAS ITA prevede il PSA ogni tre mesi, il controllo clinico ogni 6 mesi, la ripetizione della biopsia dopo 12 mesi dalla diagnosi e poi, se la malattia non muta il suo comportamento, a 48 e a 84 mesi. Solo se la malattia dovesse cambiare il suo atteggiamento, il paziente sarà indirizzato al trattamento radicale.
Dal 2009 a oggi il consenso verso la sorveglianza attiva è cresciuto costantemente: sempre più pazienti sono informati rispetto all’opzione osservazionale e chiedono di essere valutati specificatamente per questo protocollo.

A 27 mesi dall’inizio della sorveglianza attiva il 73% dei pazienti è ancora in trattamento. Il 70-80% dei pazienti quindi è ancora in protocollo e ci rimane. Si parla quindi di 7-8 pazienti su 10.
Io ero uno di questi. Rientravo al limite e ne ho fatto parte.

Purtroppo a distanza di soli 6 mesi (con accertamento istologico) il tumore si è modificato sviluppandosi e da ciò l'intervento con tecnica Da Vinci.
Va da sè che gli esami clinici a cui ci si deve sottoporre sono sia la visita, l'ecografia e la biopsia. Ma l'ostacolo maggiore è la psicologia. Poichè convivere con la consapevolezza del rischio non è facile. La tranquillità e la serenità riconquistata dopo l'intervento non ha eguali. Pensate ad esempio se il tumore si dovesse sviluppare dopo un certo di numero di anni e per tale motivo non si potesse piu' intervenire con la tecnica Da Vinci. Di contro, c'è il vantaggio progressivo della scienza.
Mah!!! io alla fine sono contento di aver proceduto chirurgicamente ed in special modo ora che a distanza di 18 mesi vedo integralmente recuperato la sfera sessuale e con il valore del Psa sempre fermo a 0.01.
Questo è quanto volevo dire.
Mi associo alle considerazioni di Fabrizio in merito al regime alimentare di Cabri.
Buon anno a tutti e divertitevi molto stasera.


cabri
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: ven 13 dic 2013, 1:51

Messaggio da cabri » mar 31 dic 2013, 19:03

ciao ragazzi,non è tanto un problema fare quella dieta,anche perchè la si fa per la vita.(e bisogna anche credere che funzioni) Volevo precisare che in mezzo agli integratori c'è il pranzo e la cena. certo non si fa piu uso di sale tradizionale e non si cucina carne rossa, ne uova, ne fritti in genere ma si riesce a mangiare bene e anche con gusto cose naturali come zuppe di legumi e cereali e tanta verdura cotta o cruda finalmente riscoprendo i veri sapori che fino ad ora avevo coperto con intingoli e condimenti. l'olio non è vietato. e in italia abbiamo degli olii veramente buoni, basta non eccedere. Ieri sera ho mangiato una fettina di tacchino e insalata di verza,peperoni e radicchio trevigiano.

in merito alla vitamina C la frutta ne contiene una minima parte rispetto ai 2 grammi che assumo ogni giorno. e in più la frutta contiene tanto zucchero che alimenta il cancro. quindi mai troppa frutta.

nella mia cosiddetta dieta ho dimenticato il succo puro di melograno che per la prostata è molto indicato e molto buono.

Nike RCK non è altro che ascorbato di potassio con D-Ribosio. lo potrei fare anche da solo ma per ora lo compro in farmacia. è un po costoso ma in bustine gia fatte è molto pratico. il pepe nero grattugiato sul momento serve a sprigionare la pepina che assieme alla curcuma ne amplifica le qualita antitumorali.

tutto questo piccolo protocollo è tratto dagli studi miei e di un mio carissimo amico sul web cercando di evitare le cure piu distruttive proposte.(che non ho ancora scartato e mi fa tanta paura)

in merito a questo avrei bisogno di qualche testimonianza di chi la Radioterapia l'ha già fatta per capirne gli effetti dannosi e quelli positivi.

Ho letto di tutto e vi ringrazio se mi invierete i vostri post con suggerimenti.

Auguri a tutti per un sereno 2014 in salute.


ernesto62
Membro
Messaggi: 110
Iscritto il: dom 17 nov 2013, 20:52

Messaggio da ernesto62 » mar 31 dic 2013, 21:28

Anche io sto seguendo una mia dieta.Ma niente lontamente a che vedere come quella di Cabry, molto piu' mirata e per cosi dire " professionale".

Diciamo che ,ho gia' da un mese eliminato le carni rosse, ma anche pollame tacchino, e ora da qualche settimana anche formaggio. Tra le carni solo il pesce, come merluzzo o tonno , e salmone, Sgombro figurano per via del loro apportto proteico e di Acidi grassi di Omega 3. Frutta e verdura preferibilmente tra agrumi con la loro vitamina C che oltre esser anti ossidanti sono un aiuto per il rinforzo delle difese immunitarie. Bene anche le More frutti di bosco. 3 noci al giorno (o alternativamente mandorle) Carote e calvol fiori broccoli cotti a vapore.

Poca pasta...Riso Integrale, poco pane( preferibilmente integrale) Legumi, tra cui gli azuki della famiglia della Soia accompagnati da alghe Kombu, queste ultime ottime per depurare l'organismo. Sedano, finocchi, Patate, ravanelli.Condimento Olio extravergine oliva e spezie Zenzero e curcuma . Come bevande 2 litri di aqua minerale , una tazza di the verde al di' e come dolce ogni tanto Ciccolato nero fondente al 70% minimo di Cacao. Naturalmente per non dimenticare la salsa di pomodoro che tra l'atro adoro. Chiaramente come si puo' vedere non prendo nessun integratore ne' prodotti farmaceutici affidandomi solo ai cibi tradizionali facendo fulcro sulla eliminazione di latte latticini e carni salvo solo indirizzarmi al Pesce. Tutti alimenti che a quanto pare( almeno cosi dicon i ricercatori ) contro il cancro


cabri
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: ven 13 dic 2013, 1:51

Messaggio da cabri » mar 31 dic 2013, 23:46

una dieta bilanciata e uno stile di vita sano sono sicuramente un grande aiuto.

eliminare la carne rossa, il pane, i lieviti, le uova, le fritture, le grigliate, gli alcoolici e le bibite gassate e sostituirle con pesce, legumi e cereali, verdure crude e cotte, olio crudo, the verde e tisane, latte e gelato di soja, cioccolato fondente puro, noci (poche al giorno), mandorle, succhi verdi, pasta integrale con pomodoro cotto senza soffritto e qualche integratore e vitamina C aiuta il nostro sistema immunitario a diventare più forte tanto da distruggere le cellule tumorali.

come dice anche Ernesto nel suo post non serve essere integralisti, è anche certo che dopo una vita a mangiare tutto un aiutino ora glielo dobbiamo dare almeno per rinforzarlo e depurarlo.

Accetto volentieri tutte le critiche e soprattutto le vostre esperienze e i consigli. La mia situazione è un pò più intricata di altri più fortunati che hanno tolto la prostata ed ora non devono fare nessuna cura. il mio tumore era extracapsulare anche se non ha invaso i linfonodi e le seminali ma tracce di cellule malate le hanno trovate nel lato sinistro dove hanno reciso la ghiandola. Caldamente consigliata la terapia adiuvante. (Radioterapia)

il mio rammarico è che avendo 3 mesi di attesa per l'operazione non ho iniziato il mio piccolo protocollo prima e non dopo per provarne la validità.

questo è il mio ultimo post del 2013 ragazzi.

BUON 2014 a TUTTI


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”