Tumore alla prostata

Rispondi
raggiox
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: mar 19 nov 2013, 16:42

Messaggio da raggiox » mar 21 gen 2014, 14:01

francoc tocchi un argomento delicato e importantissimo, anche io un po mi trovo nella tua situazione. Non vorrei parlare mai del male nè in famiglia nè con altri ma è quasi inevitabile doversi confidare almeno con la moglie o la compagna o un figlio.


Avatar utente
Fabrizio55
Membro
Messaggi: 143
Iscritto il: sab 19 mag 2012, 3:13
Località: Ancona

Messaggio da Fabrizio55 » mar 21 gen 2014, 15:22

IlConter mi hai mandato un messaggio in pm, ma non riesco a leggerlo in quanto senza oggetto...rimandamelo inserendo un oggetto(qualunque) altrimente non è possibile aprirlo.

Ciao


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggio da ANTONIO59 » mar 21 gen 2014, 15:23

Ciao Ilconter, ci chiedi come aiutarlo....già lo stai facendo.

Vedrai, le cose si sistemeranno e questa esperienza sarà solo un brutto ricordo. Un grande "in bocca al lupo"!!

Tienici informati.


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggio da ANTONIO59 » mar 21 gen 2014, 15:45

Per FrancoC e Fabrizio....

Io penso,invece, che "condividere" aiuta.

Per quanto mi riguarda non ho mai evitato di parlare della mia situazione sia in famiglia che con gli amici. Ognuno di loro mi è stato vicino e forse anche grazie al mio carattere piuttosto espansivo questo mia ha aiutato molto.

Scherzandoci un pò su, ho però suggerito loro di evitare in mia presenza di utilizzare determinati aggettivi.....duro, rigido, lungo,......oppure frasi del tipo..."mi sento impotente"....

Cari amici, a volte un pò di ironia non guasta, certo dipende dal momento.

A me aiuta!!


francoc
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 14:11

Messaggio da francoc » mar 21 gen 2014, 16:05

eppure se siamo qui a parlare fra estranei ma complici penso che sia anche perchè chi ci sta intorno soffre. il bisogno di comunicare è grande. spesso il medico è sbrigativo e professionale, l'amico è affettuoso ma occupato, la moglie attenta ma stanca, il figlio è voglioso ma spaventato. poi ci sono anche gli splendidi esempi di spirito positivo e colui che è in cielo li abbia in grazia. ma non si può..pretendere. è importante darsi coraggio. il forum è una chiave per fare fronte alla solitudine e sopratutto per fare e farsi tante domande. senza la vergogna di sembrare deboli. adesso ho uno di quegli impegni. saluti a tutti . ciao raggiox , in gamba.


topote
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: ven 23 mar 2012, 21:13

Messaggio da topote » mar 21 gen 2014, 22:12

Ragazzi scusate ma: BASTA!!! Mi sembra che Vi state commiserando un pò troppo. Non sono superman ho 60 anni a giugno, fatto un infarto miocardico acuto nel 2002, la prostatectomia nel 2012, bevo 10 medicine al giorno (per il cuore) e, nonostante tutto, mi sento una "ruspa", non ho avuto problemi post intervento e va tutto tuttora bene, ovvio come dice Antonio non ce l'ho più duro ma alle donne dico sempre che se le trovo da sole le faccio contente...... Forse non ci siamo capiti ma la prima fortuna è quella di aver scoperto, ed operato, il tumore. Ora tutto quello che dovevamo fare l'abbiamo fatto. Viviamo la nostra vita che ci manca, godiamocela visto che sappiamo quanto vale ed è bella!!!. Abbandoniamo le piangerie, gli aiuti e balle varie, dobbiamo essere noi i trascinatori perchè siamo più forti degli altri, perchè abbiamo superato determinate prove, perchè vediamo un buon decorso,. Ovvio, sappiate (come dice De Andrè) che la morte vi sorveglia, e che è già scritta (sigh!!!) la nostra data di partenza. Raggiungiamola con onore, gioia e da parte mia (e spero di tanti altri) con tanta FEDE. La vita ricomincerà in un altro luogo ed in altri modi? Chi lo sa? Per ora guadagnamoci una buona fine senza far tribolare nessuno anzi facciamo in modo di essere NOI ad aiutare gli altri!!!! Un abbraccio a tutti (e fin quando trovo mestizia non scriverò più). Viva la VITA, la GIOIA, la SERENITA'


piccone65
Membro
Messaggi: 49
Iscritto il: lun 14 mar 2011, 14:18

Messaggio da piccone65 » mar 21 gen 2014, 23:52

Condivido pienamente quanto scritto da Topote!!!!!!!!!!!!!!!!


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggio da ANTONIO59 » mer 22 gen 2014, 0:31

Ciao Piccone, è un piacere rileggerti....

Vorrei spezzare una lancia a favore dei nuovi......

Lo so, è tutto giusto ciò che dite....lasciamo loro un pò di tempo per riprendersi, sicuramente la positività verrà fuori vedendo i progressi che si faranno...

Topote mio, non fare scherzi "da prete"....

Un caro saluto


VALERIO63
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: mar 21 mag 2013, 0:11

Messaggio da VALERIO63 » mer 22 gen 2014, 20:11

BUongiorno a tutti, sono iscritto da 8 mesi ma vi ho solo letto,ho 51 anni,ho fatto esame PSA 15 mesi fa come controllo generale, valore 8,60 , visita urulogica con esplorazione rettale e ecografia sia esterna che interna,pare non ci fosse nulla ,rifatto esame a febbraio con valore 9,80 e poi ancora a maggio salito a 13,4, l'urologo mi fa biopsia -16 prelievi- ma non risulta nulla, mi dice di rifare PSA a ottobre, ancora salito a 14,6 ,nuova visita dove mi fa RM ma non appare ancora nulla di significativo (molti micronoduli ma pare non sospetti), la scorsa settimana il valore e' schizzato a 22....proprio cosi', 22 , sono davvero spaventato ora, qualcuno ha avuto un PSA cosi' alto ?


topote
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: ven 23 mar 2012, 21:13

Messaggio da topote » gio 23 gen 2014, 0:22

x Valerio63:

ho un amico ex ciclista professionista, mio coetaneo sessantenne, da due anni il PSA schizza anche a punte oltre 60 ma è solo una particolare infiammazione che i medici a stento riescono a localizzare tra reni, vesvica e cistifellea, non sono ancora riusciti a debellarla. Una cosa è certa: non è tumore (almeno per lui).

Abbi pazienza e vai avanti. Auguri.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti