Tumore alla prostata

Rispondi
francoc
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 14:11

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da francoc » sab 26 apr 2014, 19:01

Ho inserito una risposta nei messaggi personali. spero sia sufficiente. ciao

sveva
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: sab 4 gen 2014, 5:42

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da sveva » sab 26 apr 2014, 22:39

Ciao a tutti. Mio papà è stato operato il 4 aprile con il robot da vinci. Procedeva tutto benissimo fino a due giorni fa quando improvvisamente si è reso conto di avere il piede e la gamba destra gonfissimi e duri. A seguito di accertamenti hanno rilevato la presenza di un linfocele di 9x4 cm nello scavo pelvico, complicanza dovuta all'asportazione dei linfonodi. Adesso è anche salita la febbre e dovrà essere drenato. A qualcuno è successa una cosa analoga? Sono nel panico.

francoc
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 14:11

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da francoc » lun 28 apr 2014, 21:45

è successo a me. ma io non sono stato drenato. dipende dal grado di pressione che il linfocele esercita sui vasi sanguigni. ma se è salita la febbre non c'è scelta. di certo è una seccatura . dovrà portare un drenaggio per qualche settimana. a volte penso che forse basterebbe lasciare il drenaggio in sito qualche giorno in più dopo l'operazione per evitare questa possibile complicazione dopo. io non sono stato drenato perchè è stato valutato sostenibile il mio quadro complessivo ma ho avuto e ho tuttora fastidi. facci sapere come va, perchè questo del linfocele è una complicazione che seppure non frequentissima comunque esiste in tutti gli interventi che sottraggono i linfonodi. trattandosi , quella della prostata, di un operazione all'addome la questione è piuttosto delicata perchè compromette una serena gestione del post operatorio. in bocca al lupo

Avatar utente
poldo59
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: lun 6 gen 2014, 6:01

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da poldo59 » lun 28 apr 2014, 22:47

il mio chiururgo direbbe:
ecco vedi perché io preferisco l'operazione "a cielo aperto"? per vederci dentro con gli occhi, guardare tutto attorno e prelevare i "pezzi operatori" interi per un'accurato esame istologico.

ma il post operatorio è comunque complicato e non solo per quei 22 cm di cicatrice..

Avatar utente
poldo59
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: lun 6 gen 2014, 6:01

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da poldo59 » lun 28 apr 2014, 22:54

Apis ha scritto:Ciao ragazzi ,
descrivendo la mia esperienza, spero di contribuire alla casistica del forum.
Operato il 26 febbraio 2014 con robot da Vinci, nerve sparing bilaterale. istologico: margine positivo il resto esente da neoplasia. gleason 4+3. Incontinenza risolta al 90%. Da qualche giorno... stenosi alla punta dell'uretere risolta (momentaneamente) da un allargamento, a mezzo di una cannula dell'uretere eseguita dal mio urologo. (un male cane). Visita con il radioterapista riguardo al margine positivo (primo Psa rilevato 0,07 secondo 0,03). Decisione di vigile attesa; ogni 3 mesi ......Psa. Dopo 10 giorni dall'intervento, ritorno alla vita normale. DE completamente dormiente. Qualche giorno fa, chiacchierata con l'urologo che mi consiglia, per la durata di un anno, una capsula di Cialis da 5 mg ogni giorno. Sono indeciso se iniziare o meno la terapia. Consigli??? Osservazioni? domande??? Sono a vostra disposizione per ascoltare o .... per rispondere..
Buon tutto a tutti....
Caro Apis, mi vorresti spiegare un pò quella cosa dell'allargamento dell'uretere?
perchè mi sa che sarà l'argomento dominante della mia prox visita di controllo dopo uroflussometria "compatibile con restrizione"
altre esperienze e suggerimenti sull'argomento?
grazie ai compagni di viaggio
Enzo

Apis
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: sab 7 dic 2013, 22:26

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Apis » mar 29 apr 2014, 17:32

Per Poldo,
Dopo circa un mese dalla rimozione del catetere, il lume dell'uretra si è ridotto di molto e quindi il flusso dell'urina era continuo, ma molto sottile.
Una visita urologica ha stabilito che si trattava di stenosi alla punta dell'uretra, provocata dal catetere.
Il mio urologo, nella stessa seduta, mi ha allargato l'uretra adoperando la prolunga in plastica in dotazione del medicinale LUAN. Medicinale e prolunga che vengono adoperate per facilitare l'inserimento del catetere. Il flusso è diventato più corposo ma non come era in origine. Di tanto in tanto dovrò ripetere autonomamente l'operazione sino alla normalizzazione del tutto.
Spero di essere stato chiaro.......
Ciao

topote
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: ven 23 mar 2012, 21:13

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da topote » mar 29 apr 2014, 19:03

Un saluto a tutti, vecchi e nuovi, belli & brutti!
Manco da un pò ma vi leggo sempre ed interverrò in caso di faccende dove posso essere utile.
La presente per aggiornarvi a giusto 2 anni dall'intervento in laparoscopia NON robotizzata: PSA 0,005 , incontinenza sempre ben dominata, D:E. quello che sapevamo già con una prostatectomia totale....
Finalmente mi sono tolto un peso anche se l'urologo già mi dice (scherzosamente, di non farmi più vedere). Resto in contatto con tutti voi e vi saluto cordialmente e ringrazio Dio per la benevolenza dimostratami.

sveva
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: sab 4 gen 2014, 5:42

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da sveva » mer 30 apr 2014, 15:37

Vi aggiorno sulla situazione di mio papa'. Lunedi' hanno inserito un drenaggio in corrispondenza del linfocele . Sta drenando circa mezzo litro al giorno. E' una situazione piuttosto fastidiosa perche' spesso il drenaggio si ottura a causa di materiale piu' corposo che fuoriesce. Hanno gia' dovuto cambiare una volta il tubicino. L'umore non e' dei migliori anche se ci hanno detto che non e' una complicanza pericolosa ma solo molto rognosa. Oltre tutto, per noi, si aggiunge il disagio di essere fuori sede. Buon primo maggio a tutti!

Avatar utente
Fabrizio55
Membro
Messaggi: 145
Iscritto il: sab 19 mag 2012, 3:13
Località: Ancona

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Fabrizio55 » mer 30 apr 2014, 23:31

Sveva..tranquilla, è solo una rogna, te lo avevo accennato in pm..nulla che possa lasciare conseguenze pericolose. In un mese, con una buona copertura di antibiotici, la cosa si risolve..fidati.
Ciao

Avatar utente
poldo59
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: lun 6 gen 2014, 6:01

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da poldo59 » gio 1 mag 2014, 0:06

Grazie Apis per la risposta
nel mio caso la stenosi sembra essere a livello della cicatrice chirurgica e tra qualche settimana flussometria e poi si decide..
salute a tutti
Enzo

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”