Tumore alla prostata

Rispondi
natale55
Membro
Messaggi: 29
Iscritto il: mer 2 ott 2013, 14:14

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da natale55 » ven 6 giu 2014, 14:04

ciao a tutti , ieri sono andato dal fisiatra per il controllo e cavoli non va per niente bene la maledetta incontinenza non migliora , a 9 mesi dall'intervento ho ancora problemi di gocciolamento e nonostante gli esercizi e l'elettrostimolazione non riesco a migliorare cosi altro ciclo di terapia e alta elettrostimolazione . sono proprio stufo comincio a pensare che qualcosa non sia andato per il verso giusto anche se mi dicono che ci va tempo , io vorrei capire quanto tempo ancora. il fisiatra mi ha anche messo un po di paura dicendomi che se non miglioro nei due o tre mesi che verranno potrei anche rimanere cosi e per accellerare un po mi ha prescritto un medicinale che ,dice lui , mi aiutera ,boh !!!!!non so piu cosa fare e non vi sto a parlare della DE che è un disastro . unica nota positiva e che almeno il PSA e ok . se qualcuno ha avuto il mio stesso problema mi puo dare qualche consiglio di cosa fare ?????????
salutone a tutti gli amici di sventura NATALE55

Avatar utente
poldo59
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: lun 6 gen 2014, 6:01

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da poldo59 » ven 6 giu 2014, 23:50

inps09 ha scritto:A poldo59
visto che tra i miei tanti problemi ora c'è quello della ritenzione urinaria a causa di una probabile stenosi dell'uretra a livello della anastomosi (giunzione chirurgica tra vescica ed uretra dopo asportazione prostata), ti ho scritto un mp per conoscere l'evoluzione e la soluzione che ti hanno proposto.
Sono poco attivo sul forum perchè i miei problemi sono doppi (l'urologo ha detto che non mi sono fatto mancare niente) ed è da aprile 2013 che faccio esami e cure in continuo ed ora mi hanno messo un catetere a permanenza, che per me è una tortura.
Domani mi rimuoveranno l'attuale catetere, in posizione dal 29 aprile, e lo sostituiranno con uno nuovo, in attesa di effettuare una biopsia in vescica (TURV) programmata per questo mese.
Saluto tutti i compagni di avventura.
Walter (inps09)
Caro Walter, non vedo MP ma rispondo qua, così ravviviamo l'ambiente!
Fatto a metà maggio il controllo e uroflusso: l'urologo dice che il "peak flow" di 16 ml è nella norma dell'accettabilità a seguito di intervento e l'ecografia conferma uno svuotamento quasi norma. E che mi conviene farmene una ragione xchè intervenire è incerto risultato, ma certo compromette la "tenuta".
Dunque un minuto in più anche due se serve e avanti così, se non si aggrava la stenosi.
La "tenuta" ha degli attimi di sfuggita dopo 4 ore di seduta in ufficio o in macchina e qualche brusco movimento e/o sforzo, ma più sensazione che effettiva perdita. Non mi posso lamentare insomma.
Psa è passato da 0,01 a 0,04 ma l'urologo dice di allungare i controlli ogni sei mesi che non mi vengano paturnie e verificarli col mio medico: insomma "finchè non arrivi a 0,40 non farti più vedere e commenta col medico di base".
D.E.: dovrei continuare col cialis 5mg o forse provare altro, ma col medico di base che mi ritrovo è fatica pure il cialis... che dire, chi s'accontenta... ??
E' un momento difficile, anche per mia moglie.. Qualcuno sa dirmi dove trovare il cialis-equivalente? Oppure? anche in pm, grazie.
Enzo (poldo59)

Avatar utente
poldo59
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: lun 6 gen 2014, 6:01

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da poldo59 » ven 6 giu 2014, 23:57

Cari noi, se "almeno psa è OK" è gran cosa considerando le disavventure di compagni di viaggio di altre discussioni in questo forum, non dimentichiamolo.
Notte
Enzo (poldo59)

inps09
Membro
Messaggi: 32
Iscritto il: mar 11 mag 2010, 21:32

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da inps09 » sab 7 giu 2014, 17:38

Ciao Ernestus
la mia situazione non è chiara, solo che dopo la radioterapia nella loggia prostatica e dopo 8 instillazioni in vescica di Oncotice (BCG) mi sono venute 7 ritenzioni acute di urina da febbraio a metà aprile. Dopo uno studio videourodinamico l'urologo ha deciso che devo portare il catetere a permanenza. Questo fino a che non ho fatto la terza biopsia in vescica. In base al risultato istologico, deciderà come intervenire. Se la mia è una stenosi (non chiaramente diagnosticata) diciamo che il problema ha iniziato a verificarsi dopo 4 mesi dalla fine della radioterapia.

inps09
Membro
Messaggi: 32
Iscritto il: mar 11 mag 2010, 21:32

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da inps09 » sab 7 giu 2014, 18:02

poldo59 ha scritto: Caro Walter, non vedo MP ma rispondo qua, così ravviviamo l'ambiente!
Fatto a metà maggio il controllo e uroflusso: l'urologo dice che il "peak flow" di 16 ml è nella norma dell'accettabilità a seguito di intervento e l'ecografia conferma uno svuotamento quasi norma. E che mi conviene farmene una ragione xchè intervenire è incerto risultato, ma certo compromette la "tenuta".
Dunque un minuto in più anche due se serve e avanti così, se non si aggrava la stenosi.
La "tenuta" ha degli attimi di sfuggita dopo 4 ore di seduta in ufficio o in macchina e qualche brusco movimento e/o sforzo, ma più sensazione che effettiva perdita. Non mi posso lamentare insomma.
Psa è passato da 0,01 a 0,04 ma l'urologo dice di allungare i controlli ogni sei mesi che non mi vengano paturnie e verificarli col mio medico: insomma "finchè non arrivi a 0,40 non farti più vedere e commenta col medico di base".
D.E.: dovrei continuare col cialis 5mg o forse provare altro, ma col medico di base che mi ritrovo è fatica pure il cialis... che dire, chi s'accontenta... ??
E' un momento difficile, anche per mia moglie.. Qualcuno sa dirmi dove trovare il cialis-equivalente? Oppure? anche in pm, grazie.
Enzo (poldo59)
Ciao Enzo, credo di avere pasticciato con il nuovo 'forum'.
Il mio "peak flow" è di circa 12 ml/s, solo che la mia vescica contiene al massimo da 150 a 200 ml (con questo contenuto di urina ricevo lo stesso stimolo ad urinare di chi ha oltre 800 ml): questo a causa sia della radioterapia nella loggia prostatica che delle successive instillazioni di Oncotice in vescica. Un secondo urologo ha detto che lui rischierebbe a fare una piccola incisione nell'anastomosi uretrale dall'interno, poi se la continenza rimane totale allora si vedrà cosa fare. L'alternativa è togliere la vescica e fare una derivazione (ureterocutaneostomia).
Per il PSA, il mio urologo è intervenuto quando è giunto a 0,20 (biopsia transrettale della anastomosi e successivo ciclo di radioterapia).
Per me la DE ormai è irreversibile ed abbiamo messo l'animo in pace, per il Cialis si legge in rete che alcune Regioni lo passano come medicinale.
Tiriamo avanti!
Walter (inps09)

Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 356
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ernestus » sab 7 giu 2014, 21:20

ma purtroppo l'alza bandiera non va . si con cialis e viagra leggermente + gonfio,ma io penso che poi interviene anche il fatto mentale in negativo.ma martedi analisi speriamo bene buona domenica dal comandante.

silvy
Membro
Messaggi: 32
Iscritto il: mar 25 feb 2014, 16:17

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da silvy » mar 10 giu 2014, 13:31

oggi abbiamo ritirato esito psa 0.039 prima della radicale era 62 il dottore che l ha operato ha detto in base all esito si vedeva se fare radio o altro.voi cosa dite è alto???che ansia!

Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 356
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ernestus » mar 10 giu 2014, 23:07

STA MATTINA FATTO IL PSA.risposta inviata per email , sorpresa da 0,04 a gennaio sono passato a 0,18 dopo 5 mesi. leggo che l'urologo di poldo dice che a 0,40 scatta l'allarme. la domanda è questa per la radioterapia che valori di psa si deve raggiungere. saluti dal comandante

ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ANTONIO59 » mer 11 giu 2014, 11:11

Per Ernestus....
Ciao Comandante....io proverei a rifare l'esame del PSA....a volte le apparecchiature possono dare esami non corretti
ciao

Avatar utente
Fabrizio55
Membro
Messaggi: 143
Iscritto il: sab 19 mag 2012, 3:13
Località: Ancona

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Fabrizio55 » mer 11 giu 2014, 11:14

Ernestus...è un repentino innalzamento del Psa, potrebbe ipotizzarsi un inizio di recidiva...avevi un istologico a rischio appena fatta l'operazione? Lo ricordi ?...Gleason..percentuale di tumore presente...margini positivi ecc. ecc.
Prova intanto a fare esame psa presso altro laboratorio, possibilimente che abbiamo strumentazione analisi psa di III generazione..vedi che dice.
Ok??
Tornando alla tua domanda, alcuni urologi con Psa 0,20 suggeriscono di contattare radiologo...dai, coraggio, facci sapere.
In bocca al lupo.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite