Tumore alla prostata

Rispondi
Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 356
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ernestus » mer 8 ott 2014, 19:01

grazie topote ( dopo sta rapina a mano armata non ci sono parole) che dire come dice topote noi ormai,della vecchia guardia o veterani dovremmo fare da spettatori .la prostata purtroppo è una brutta bestia,proprio in questi giorni ho' incontrato 2 amici che sono stati operati.non avevano l'alieno ma solo per una riduzione della massa .bene è un anno che stanno a tribola' con bruciori vari.che dire tanti non accusano nessun disturbo.VA Bè SALUTE A TUTTI DAL COMANDANTE.

ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

saluto gli amici del forum

Messaggio da ANTONIO59 » gio 9 ott 2014, 12:26

Miei cari amici, mi associo a quanto detto da Topote e da Nikidoz a cui vanno i miei saluti.
Sono qui e vi seguo sempre anche se non intervengo come prima.
Vi aggiorno sulla mia situazione che al momento risulta "piacevolmente" stazionaria.
PSA sovrapponibile e DE pure.....ma va bene lo stesso...come dice un caro amico "la vita prima di tutto".
Tempo fa vi scrissi che anche mio fratello ha subito lo stesso mio trattamento....vi aggiungo adesso che pure mio cognato è stato operato alla prostata....adesso è in convalescenza.
che vi devo dì......questo cavolo di tumore alla prostata è come l'influenza....si diffonde rapidamente tra noi maschietti.....
sarà che prima non se ne era a conoscenza mentre adesso si fanno i controlli e viene fuori l'alieno ????
Un saluto a tutti

sgrausina
Membro
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 1 ott 2012, 22:31
Località: CAGLIARI

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da sgrausina » lun 13 ott 2014, 10:46

Ciao a tutti,
oggi abbiamo fatto la prima visita per la prostata a papà.. considerando il psa salito a 4,35.
il medico voleva iniziare con una cura antibiotica ma poi nel sentire che il fegato di papà era steatosico e che aveva subito una resezione epatica, ha preferito ordinare una risonanza con contrasto alla prostata e poi biopsia.
i tempi di attesa sono lunghissimi, 4 mesi per fare una risonanza ( infatti stiamo pensando di farla in pvt ) e altri 4 per fare la biopsia.. poi per l'istologico si attendono altri 3/4 mesi.. ma anche voi avete atteso così tanto? mi chiedo allora dove stia la prevenzione.. che rischi si corrono ad attendere così tanto?
comunque.. mio papà ( 61 anni ) ha voluto chiedere quali fossero le consenguenze dell'intervento e il medico ha spiegato che possono essere sia la mancata erezione e l'incontinenza e quindi la possibilità di portare un panno. Ovviamente questo ha terrorizzato mio padre.. è un uomo giovane e virile quindi non oso immaginare cosa percorra in quella sua testolina.
ora chiedo a voi quali son state le conseguenze del vostro intervento e se ci sono degli esercizi che possono aiutare nel caso ci siano queste disfunzioni.

vi ringrazio tantissimo..
Gruppo Abbracciamo Un Sogno ... PERCHE' DI CANCRO SI VIVE!!!!

cabri
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: ven 13 dic 2013, 1:51

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da cabri » lun 13 ott 2014, 12:30

ho 49 anni e potessi tornare indietro farei una prova.
premetto che sono stato operato a cielo aperto 1 anno fa per il tumore della prostata. prostatectomia radicale, seminali e linfonodi.
ai tempi non ero a conoscenza di terapie alternative, ero solo spaventato e preoccupato e mi affidavo completamente e solo ai medici.
dopo l'intervento ho avuto diversi problemi. il primo per ordine di importanza un linfedema all' inguine dove mi hanno asportato i linfonodi e la solita incontinenza (ora risolta) e la DE (ancora non risolta).
Dovevo fare la radio per R1 nell' istologico che ho sempre rimandato per il rigonfiamento dell' inguine che poteva peggiorare. è stata la mia scusa fino ad oggi. Intanto giorno e notte cercavo notizie su internet e ogni volta mi inbattevo in persone che avevano cercato percorsi alternativi per la guarigione.
Oggi se potessi tornare indietro nel tempo di attesa dell'intervento (3 mesi) metterei in pratica cio che ho imparato in un anno di ricerche.
Cambierei la mia alimentazione, integrerei l' ascorbato di potassio e soprattutto assumerei l' Artemisia annua in soluzione idroalcolica di una nota casa laziale (naturalmente si trova in farmacia) che sembra dia risultati eclatanti. Nel caso ci siano problemi renali e di fegato assumerei la tintura madre di artemisia o le tavolette indicate per il mantenimento.
Io col senno di poi ci proverei, e poi prima dell' intervento rifarei i controlli.
Naturalmente non voglio dare false aspettative ma c'è gente che si è salvata senza intervento e non costa niente, non fa male alla salute anzi puo solo rinforzarci.
non sono un medico e non dò consigli, sono uno di voi che si è operato. dico solo quello che avrei fatto se l' avessi saputo prima.
saluti a tutti

sgrausina
Membro
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 1 ott 2012, 22:31
Località: CAGLIARI

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da sgrausina » lun 13 ott 2014, 13:24

mio papà ha un fegato steatosico quindi non può prendere alimenti che danneggiano il fegato e tanto meno fare cure antibiotiche.

da quel che ho capito il suo psa è a 4,35 mentre la ratio è scesa a 8.

ci danno due mesi di attesa per fare la biopsia.. son tanti?
Gruppo Abbracciamo Un Sogno ... PERCHE' DI CANCRO SI VIVE!!!!

MINO75
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: mar 4 mar 2014, 3:23

incontinenza

Messaggio da MINO75 » lun 13 ott 2014, 20:37

Ciao a tutti ho scritto tempo fa nel forum per mio padre (71 anni) operato a cielo aperto a camposampiero (pd) aprile 2014.
Sto cercando qualcuno che abbia avuto e risolto il problema dell'incontinenza in seguito all'operazione..notizie suggerimenti o qualcosa se
potete aiutarmi.
Ha fatto tutto quanto non invasivo poteva fare per superare il problema ma non ha ancora ottenuto nessun risultato (intendo terapie e ginnastica)
Anticipatamente vi ringrazio

zorz
Membro
Messaggi: 21
Iscritto il: mer 18 giu 2014, 22:45

Re: incontinenza

Messaggio da zorz » mar 14 ott 2014, 21:51

MINO75 ha scritto:Ciao a tutti ho scritto tempo fa nel forum per mio padre (71 anni) operato a cielo aperto a camposampiero (pd) aprile 2014.
Sto cercando qualcuno che abbia avuto e risolto il problema dell'incontinenza in seguito all'operazione..notizie suggerimenti o qualcosa se
potete aiutarmi.
Ha fatto tutto quanto non invasivo poteva fare per superare il problema ma non ha ancora ottenuto nessun risultato (intendo terapie e ginnastica)
Anticipatamente vi ringrazio


ciao MINO io sono stato operato nel 2012 come tuo padre ci vuole un po di pazienza e tempo per il problema dell'incontinenza
io ho risolto al 95 °/° con la ginnastica tutte le mattine circa un quarto d'ora, ma purtroppo qualche volta come tutti una goccia
scappa ma bisogna imparare a conviverci, pensa che io ho fatto anche 35 radio senza problemi.
ciao

zorz
Membro
Messaggi: 21
Iscritto il: mer 18 giu 2014, 22:45

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da zorz » mar 14 ott 2014, 21:57

salve ragazzi è un pezzo che non scrivo, altri problemi con alieni questa volta è toccato
a mio Padre povero,ma tutto bene a 90 anni l'alieno ha PERSO!!!!
ciao a presto un saluto a tutti
Giorgio

Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 356
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ernestus » mer 15 ott 2014, 21:50

ma che dire,personalmente non conosco nessuno,che con diete mirabolanti è riuscito a buttare l'alieno giu' dalla navicella.GRADIREI UNA TESTIMONIANZA. forse un giorno speriamo prossimo si trovera' un farmaco capace di sbranare l'alieno.per il momento non spererei a cazzzzzzz varie tipo melograno ecccccc. andiamo sul sicuro. saluti dal comandante

Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 356
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ernestus » lun 20 ott 2014, 18:40

il forum dorme meno male sono passati 5 giorni e tutto tace.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti