Tumore alla prostata

Rispondi
Adri_F
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: sab 8 nov 2014, 13:41

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Adri_F » mer 21 gen 2015, 17:23

concordo pienamente con gli ultimi post. Dopo un radicale cambiamento in tale senso posso affermare una qualità migliore (fifiologicamente parlando). Anche se è un forum dedicato a tale argomento mi aggiungo alle convinzioni degli ultimi post.

in + nn credo sia possibile avere una dimensione di un pollo allevato di dimensioni simili ad un pollo di 18 mesi in sli 3 mesi... così come sono convinto che nn si può decuplicare la quantità di latte prodotto da una mucca per ragioni commerciali... ergo....oltre a quanto condiviso (meno roba raffinata industrialmente possibile/e meno proteine animali possibili etc etc) aggiungerei tali variabili.

x il resto comunque vada sarà un successo!!!
Un saluto a tutti e scusate il mio intervento "parallelo".

ernesto62
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: dom 17 nov 2013, 20:52

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ernesto62 » mer 21 gen 2015, 18:01

Caro Libeccio, purtroppo il tuo caso è una delle miriadi di casi dove la prova è una ennesima conferma, nel bene e nel male. Nel male, perché se siamo zeppi e pieni di tossine accumulate negli anni, ai voglia farti togliere pezzi del tuo corpo... le malattie ritorneranno di nuovo.E' matematico!!!! Purtroppo!!!!!Bisogna quindi eliminare la causa all'origine e non "tamponare" ..Finche non si attua un progamma di stile alimentare giusto, anche dopo gli interventi si Puo' ricadere in patologie.Tanto è vero dopo gli interventi chirugici, come nel nostro caso, si deve ripetere di tanto in tanto l'esame.Lo sanno anche i medici che la guerra non è vinta.......E' significativo , il tuo caso della patolgia che ti si è poi presentata.Ovvero una malattia che ha a vedere con l'intestino........ L'intestino, infatti è l'organo che si occupa della digestione, e se noi gli diamo per anni e anni in continuazione dei cibi non adatti al suio benessere, siamo e saremo sempre con problemi legati alle malattie varie.......dove qui', partono e diffondendosi nei vari organi, compreso la nostra prostata. Questo è in sintesi il nocciolo ....Riguardo me, all'inizio sono partito Vegano crudista, ma via via, ho capito non era adatto al mio modo di vivere.Cio' non vuol dire che gli ho rinunciato . Mi sono cucito addosso una dieta fatta di cibi che sento piu' miei.. e piu' piacevoli , "ascoltando" il mio corpo. In sintesi , Cereali Integrali, Legumi, le infinita' di Verdure, gli Ortaggi, Frutta fresca e frutta secca....Ma ci sono altre cose , come i semi, le spezie, il The Verde, le Tisane, Nei I Cereali integrali e nei legumi ci sono una ottima varieta' di cose, e, quindi la dieta non è cosi' poco variata e ripetitiva..Anzi!!!! Infine a proposito di Alimentazioni e Tumori.Si è visto che eliminando certi cibi a favore di altri come quelli elencati si è avuto un inconfutabile e reale prima rallentamento, e poi bloccaggio, fino a regressione dei tumori stessi.dopo di che' sottoponendo i soliti cibi incriminati ce' stato un verso opposto inteso con una ripresa di salita dei tumori. Questo lo potete vedere o sui video o leggere i libri documentati in America da anni e anni di studi tra cui fautore il famoso Dottor Campbell con il libro The China Study ..... 30 anni di ricerche ,,,,,,,Non solo su animali, ma soprattutto , cosa che piu' conta sulla gente.. sulle persone.......... Gli igienisti alimentari affermano che con la alimentazione si debella ogni tipo di malattia... e non cè niente che non possa non fare, anche debellare il maledetto Cancro di merda........Con il cibo giusto possiamo rimettere tutto il nostro corpo in equlibrio, Lo hai visto tu stesso,, il morbo di crohn che hai malauguratamente avuto, , e, ora ridimensionato tramite l'alimentazione è solo uno degli esempi.o Non esiste niente che non si possa guarire...... anche di cancro !!!!.... Ho visto in questo anno tanti video, mi sono documentato tra letture, ho sentito gente in direzione di queste esperienze, gente data per spacciata dalla medicina ufficilale e che con l'alimntazione è invece ancora in vita alla faccia delle nefaste sentenze...............Posso dire , io, da , ignorante ......... o meglio.. da ignorante come ERO, ormai ho capito come funziona IL tutto. In questi 15 mesi mi sono talmente documentato tanto, che ho capito, una cosa;
Le cose complicate non servono..... quando abbiamo a disposizione dal buon Dio un'arma vincente sotto i nostri occhi... "IL CIBO". Gia' piu' di 2 mila anni fa'il Filosofo e Medico Ippocrate diceva cosi': "Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo.
E dire che lo avevano capito gia' allora!!!!!!!!!!!!!

paco89
Membro
Messaggi: 105
Iscritto il: mar 28 ott 2014, 17:36

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da paco89 » mer 21 gen 2015, 18:33

Io personalmente credo che una sana alimentazione possa contribuire a una vita migliore ma non escludo che ci siano metabolismi più predisposti mi dispiace e vi parlo che mio padre è un vostro sfortunato come tutti voi... Ma quando si parla di cancro l'eziologia della malattia è incontrollabile basta andare a navigare su aimac su altri argomenti dove sono coinvolti per malattia bambini e adolescenti che ci lasciano in poco tempo e di
sicuro li
L'ALIMENTAZIONE CONTO POCO
UN'ABBRACCIO A TUTTI

ernesto62
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: dom 17 nov 2013, 20:52

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ernesto62 » mer 21 gen 2015, 20:17

ho i miei dubbi sai? purtroppo IL BAMBINO assimila gia' fin da quando si forma dentro la mamma anche i pro e i contro da Lei, a secondo se anch'essa è piu' o meno intossicata e intasata dai veleni accumulati durante i suoi anni di vita. Non cè niente per caso.........

paco89
Membro
Messaggi: 105
Iscritto il: mar 28 ott 2014, 17:36

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da paco89 » mer 21 gen 2015, 21:07

Questo senz'altro é vero...ma purtroppo se hai notato dai post precedenti interventi di alcuni soggetti dove insinuavano di curare il cancro con il bicarbonato o con dei prodotti miracolosi brasiliani che è ben diverso da una sano stile di vita.
Sai Ernesto62 credo che il mangiar bene sia salutare vero,ma sostengo con forza che questa malattia é sempre esistita forse oggi con il progresso si riesce a salvare più vite.
Io conosco un nonnino di 90 anni che ha sempre fumato e quando lo vedo gli auguro 100 anni mio padre ne ha72 gleason 3+4 una vita limpida senza offesa per nessuno il sottoscritto se beccato una depressione!!!!sono sicuro che sono e saranno dogmi inspiegabili.
un'abbraccio

topote
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: ven 23 mar 2012, 21:13

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da topote » mer 21 gen 2015, 21:11

Cara Paola51 quand'è che mi inviti? Io porto il vino e il dolce.......

ernesto62
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: dom 17 nov 2013, 20:52

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ernesto62 » gio 22 gen 2015, 7:47

Uno scappellotto a Topote: Ma come.. ho finito adesso adesso di farvi il semone sull'alimentazione e tu ti autoinviti da Paola con tanto di fiasca di Vino e dolcini? ahhaahhhhhh ... ... Scherzi a parte....... buon giorno a tutti

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Erika76 » gio 22 gen 2015, 10:31

Ciao ragazzi, come Paola m'intrometto nella sezione dei maschietti. Ho letto i vari interventi sull'alimentazione. Concordo che un'alimentazione e uno stile di vita sano possano contribuire alla salute, ma dubito che possano prevenire patologie tumorali. Possiamo mangiare bene e fare movimento (chi ne ha il tempo), ma poi passiamo ore attaccati ai PC, in mezzo al traffico e ci respiriamo polvere sottili. Se davvero l'alimentazione rappresentasse il punto cardine, allora come si spiegherebbero le malattie con esordio in età infantile o neonatale? Io credo che la genetica giochi le sue carte. Possiamo tentare di fare del nostro meglio adottando uno stile di vita il più possibile sano, ma i geni sono geni e l'ambiente esterno, quello che ci circonda imprime un segno. Che un tempo la gente si ammalasse meno è vero, ma è altrettanto vero che 50 anni fa il paese era meno industrializzato, per le strade non c'erano un milione di automobili, si viveva magari senza riscaldamento e quindi non c'era il problema dei gas serra, delle onde elettromagnetiche e degli OGM. Oggi, a meno di un avere un contadino di fianco a casa, si fa la spese senza in realtà sapere cosa stiamo mangiando. Magari siamo convinti di mangiar sano e poi scopriamo che nella mozzarella c'è di tutto tranne che quello che dovrebbe esserci. Nonostante questo, dubito fortemente che frutta o verdura o intrugli di erbe possano salvarci da qualsiasi patologia tumorale, o farla regredire, come ho sentito dire.
Topote, se Paola t'inviata vengo anch'io!

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da paola51 » gio 22 gen 2015, 10:45

raga! siete tutti i benvenuti!
Io faccio escursioni sul forum ovunque perche' la malattia quella e', maschi , femmine, giovani , meno giovani. E su questo forum si confrontrano belle intelligenze e persone simpaticissime. Poi che io abbia un debole per il tono ironico e talvolta divertente del "comparto prostata" questo si sa...E' la visione maschile del mondo che e' bene conoscere perche' apre la mente a scenari straordinari

ernesto62
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: dom 17 nov 2013, 20:52

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ernesto62 » gio 22 gen 2015, 11:31

Cara Erika, capisco il tuo (e degli altri) punto di vista. Purtroppo cio' che dici, in parte è vero.Anche io pero' fino all'anno scorso
ero come un po' tutti, vivendo nelle mie convinzioni , soprattutto per cio' che si è appreso , ho sempre pensato il cibo e' una componente importante, ma non fondamementale.E invece , in questi 15 mesi ho aquisito un sacco di informazioni che hanno stravolto ogni mio pensiero.Dapprima in maniera perplesso, via via, man mano che ampliavo le conoscenze su questo argomento, le cose si sono fatte piu' chiare come un diradarsi di una nebbia. I cibi OGM,gli inquinamenti, e gli scarichi industriali o quello delle molte auto,lil fumo delle sigarette infatti fanno parte di un sistema tutto profitti , che pero' malauguaratamente va' a discapito della salute. Tutto questo, insieme alle cattive abitudini alimentari ha generato negli ultimi 50 anni una miriade di malattie.....Resta pero' sempre valido il consiglio assumere piu' possibile cibi ad alto livello nutritivo ricco e vivificante, con il quale, otre nutrirci ha le facolta' di espellere le tossine, che, al contrario, con i cibi spazzatura o errati di provenienza animali, per esempio, peggiorano innescando tossine su tossine. Succede che, il nostro corpo, per quanto fortissimo , con questi attacchi continui pur riuscendo a uscirne indenne per anni, alla fine non riesce piu' ad adeguarsi finche' le difese interne( difese immunitarie) cedono e ci si ammala di ogni tipo ahime' di malanni .Dal semplice raffreddore allo schifoso tumore..... Tutto questo non me lo invento io, poiché sono anni e anni che molti ricercatori scientifici ne hanno tratto le prove. Il problema è che, questi medici diciamo , che hanno la loro voce fuori dal coro della comunita' scientifica della medicina mondiale, sono sempre stati oggetto di persecuzione, radiati dall'albo dei medici, screditati. A voi capire il motivo.........

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti