Tumore alla prostata

Rispondi
maddalena
Membro
Messaggi: 637
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05
Località: CREMONA

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da maddalena » dom 25 ott 2015, 0:56

[quote="Franco953"]In realtà, prima ancora l'aveva detta Giulio Cesare in senato , quando si era trovato di fronte ai congiurati che lo volevano uccidere !

(Vabbè ....... dai ...........ogni tanto quattro risate , non fanno male).

Franco[/quote

Però loro non l'hanno presa bene !


Ciao Frenk.
Ciao Ernestus.
Buona Domenica da Madalena

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 1888
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Franco953 » dom 25 ott 2015, 8:38

Fortissima Maddalena ! Vedi che lo spirito c'è ed è vivo e vegeto
Sei GRANDE!
Ti saluto con un bacio sulla fronte

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

maddalena
Membro
Messaggi: 637
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05
Località: CREMONA

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da maddalena » dom 25 ott 2015, 15:32

Contraccambio , grazie.
Salutoni,
a presto Maddalena

Paolo65
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: mer 9 gen 2013, 1:17

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Paolo65 » mar 27 ott 2015, 11:31

Buongiorno. Prostatectomia radicale eseguita a Milano nel febbraio 2013 (a quasi 48 anni di età). Esito istologico: T3a, margini intaccati (R1), linfonodi e vescichette seminali esenti da neoplasia (gli esami precedenti l'operazione - scintigrafia ossea e tac total body - avevano fornito esito negativo). Gleason score definitivo 3+4. Psa pre operatorio 8,46. A tutt'oggi non ho ancora eseguito altra terapia. L'ancora è d'uopo, visto che il psa è in continua crescita. Infatti, psa dopo 50 giorni dall'intervento (aprile 2013): 0,007. Giugno 2013: 0,02; Agosto 2013: 0,02; Novembre 2013: 0,04; Gennaio 2014: 0,03; Marzo 2014: 0,04 (questi tutti stesso laboratorio). Poi, trasferito per motivi professionali in altra sede, è stato ovviamente cambiato il laboratorio d'analisi, che ha fornito i seguenti esiti: Maggio 2014: 0,085; Agosto 2014 0,089; Dicembre 2014: 0,110; Gennaio 2015: 0,129; Aprile 2015: 0,149; Luglio 2015: 0,172; Ottobre 2015: 0,220. Tra questi ultimi due esami, quindi con il risultato di 0,172, mi sono recato a Verona presso un professionista di Urologia (ritenuto uno dei migliori), il quale, nonostante la mia fortissima preoccupazione per una radioterapia di "salvataggio" oramai alle porte, mi ha detto di non preoccuparmi oltremodo (malgrado io, visto l'aumentare regolare del psa, gli avessi detto di essermi già recato presso un radioterapista oncologo, il quale mi aveva già paventato l'opportunità di eseguire quell'invasivo bombardamento appena il psa avesse varcato la soglia dei 0,20). L'urologo ha invece riferito che devo assumere una sorta di posizione di attesa, finchè il psa non andrà a finire a 0,40, 0,45 (e secondo me è facile predire che ci andrà, anche in fretta, visto l'istologico ed il relativo comportamento del psa), per poi eseguire una pet con colina. Decisioni di conseguenza. Ho 50 anni e, come sembra leggendo il forum, appare quasi chiaro che questo tumore se la prenda molto più con quelli che hanno avuto la dannata sfortuna di averlo conosciuto sotto questa soglia d'età. Comunque, sono qui per chiedere un consiglio soprattutto a quelli che come me dopo l'intervento non sono guariti. Voi, nelle mie condizioni, cosa fareste? Radioterapia o attesa che il psa salga? Grazie sia a quelli che mi risponderanno, sia a quelli che si limiteranno solamente a leggere. Un saluto a tutti Voi. (ah, dimenticavo, erezioni QUASI normali (per quello che possono interessarmi, visto che non sono guarito) ed incontinenza assente).

Stefano2018
Membro
Messaggi: 55
Iscritto il: ven 9 ott 2015, 15:46

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Stefano2018 » mar 27 ott 2015, 15:43

Premetto non sono un dottore e io stesso qualche settimana fa ho chiesto consiglio per mio padre anche lui pt3a


Quello che posso dirti sopratutto dopo la prima visita di controllo di mio padre di pochi giorni fa e che non tutti i dottori si approcciamo all ormai tanto famoso 0,2 allo stesso modo, e che iniziare la radioterapia un mese prima o un mese dopo non incide sui risultati anzi meglio un mese dopo che prima (parole del dottore di mio padre)

Dico questo no per avallare la scelta del tuo dottore perché non ho i titoli per farlo ma semplicemente per cercare di rassicuranti.

Con pt3a r1 ci sono anche dottori che prescrivono la radioterapia entro 6 mesi dall intervento a prescindere dai valori del psa lo dico per esperienza personale

Probabilmente lui vuole fare una radio più mirata possibile quindi aspettare che il psa salga un altro po in modo da poter fare una pet realmente utile

Il dubbio sul farla o meno purtroppo non c'e quindi è anche vero che sul quando iniziarla dovrebbe incidere parecchio anche l opinione del radioterapista che sceglierai perché la responsabilità della riuscita della terapia è la sua.

pallino
Membro
Messaggi: 27
Iscritto il: ven 18 lug 2014, 8:57

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da pallino » mar 27 ott 2015, 23:10

per paolo65

Ciao, potrei sapere ove ti sei operato?

Io conosco bene il Prof di Verona perchè mi sono operato da lui ed ho avuto modo di conoscere la sua meticolosità quando prende una decisione; pertanto, se ti ha suggerito di attendere io non avrei dubbi.

Ancora, ti posso dire che la RT è una mazzata spaventosa, sia per farla sia che per i postumi.
Dopo l'intervento ero sessualmente normale (parlo di misure solamente, perchè la DE non ho potuto valutarla in quanto ho dovuto iniziare la RT molto presto); dopo la RT sono un disastro, e ti garantisco che per un uomo maschio ciò ha un gran valore negativo, una situazione tremenda di cui nessuno mi aveva neanche parlato in anticipo; purtroppo quel Prof a me l'ha imposta, la RT, e non ho avuto scelta.

Se puoi evitare la RT, STANNE ALLA LARGA, dico alla LARGA; segui il Prof di Verona e stai tranquillo, è uno con le palle, sa quel che fa, e sa prendere decisioni anche poco "simpatiche" ad altri. Ti dico in due parole un aspetto del mio caso.
Prima di arrivare a Verona ne avevo girati altri due, di chirurghi; uno voleva operarmi a cielo aperto, l'altro col robot, ma entrambi mi avevano imbottito di casodex 150.
Quando giunsi a Verona ero l'ombra di me stesso, tanto quel farmaco mi aveva debilitato. Espletata la visita, cosa che gli altri due chirurghi si sono ben guardati dal farmi, il Prof mi ha IMPOSTO, per potermi oparare da lui, di sospendere quel farmaco che per gli altri due invece era un'ancora di salvezza.
In tale situazione ti puoi immaginare la mia reazione a cui il Prof di Verona mi ha risposto: se non mi crede che deve sospendere quel farmaco, vada da questo altro Prof, (un anatomopatologo di grido) e chieda il suo parere. Io andai ed ebbi la stessa risposta: niente farmaco prima dell'intervento.
Quando sono stato ricoverato nel suo reparto ne ho viste di tutti i colori, per quanto a casi strani, ma lui li ha risolti tutti

Ora la decisione è tua, ma se ti affidi a quel Prof, hai almeno la certezza che è uno che agisce secondo il suo conoscere, anzichè seguire tanti protocolli stereotipati

Comunque, IN BOCCA AL LUPO, a risentirci!!!

Stefano2018
Membro
Messaggi: 55
Iscritto il: ven 9 ott 2015, 15:46

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Stefano2018 » mer 28 ott 2015, 9:54

Purtroppo per un t3a la radioterapia è quasi sempre un passaggio obbligato uno spera sempre che avvenga il più tardi possibile perché vorrebbe dire che la ripresa è più probabile che sia locale invece che sistemica

ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ANTONIO59 » mer 28 ott 2015, 9:59

Per Paolo....
Ciao Paolo, non essendo un medico non posso che esporti il mio caso ...
Operato "in open" nel dicembre 2011 . Ad aprile ho iniziato la RT di tipo "adiuvante",la chiamano così perchè "aggiunga" quella sicurezza in più per scongiurare possibili recidive....ma questo non significa che non si possano presentare.
Il mio approccio nei confronti della RT non è dissimile a quanti come me l'hanno fatta.....la paura ,soprattutto delle conseguenze che ahimè a prescindere dalla RT già si erano appalesate.
Avendo rimosso tutto non avevo alcuna speranza di recupero della funzionalita' erettile.
Temevo pure l'incontinenza....quella grazie al cielo.....non c'è stata anche se durante il periodo in cui ho fatto le 33 sedute c'era una maggiore necessità di minzione....poi gradualmente è passata.
Adesso la situazione si è normalizzata, ad eccezione della DE che tengo a bada con la puntura e questo è quanto.
Ora tu ci chiedi di consigliarti.....per me è praticamente impossibile darti un consiglio nel senso che ogni situazione è soggettiva e va valutata caso per caso.
L'importante è avere fiducia nel tuo medico e seguire i suoi consigli.
Guarda avanti con ottimismo e non ti demoralizzare....
Ti saluto e ti faccio i miei migliori auguri

Paolo65
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: mer 9 gen 2013, 1:17

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da Paolo65 » mer 28 ott 2015, 17:28

Ringrazio tutti i frequentatori del forum, soprattutto chi mi ha scritto. Antonio59 Stefano 2018 Paco 89 (in privato) e Pallino. A quest'ultimo rispondo che mi sono operato al San Raffaele Ville Turro di Milano. Devo ammettere che hanno lavorato tutti molto bene, anche se all'epoca (febbraio 2013) c'erano delle problematiche, di natura a me sconosciuta, che portarono addirittura ad alcuni scioperi degli addetti ai lavori. Attesa la mia situazione attuale, l'unico neo evidenziato dal chirurgo (ripeto, anche lui molto bravo) nei confronti del sottoscritto, fu quello di sottostadiare il mio alieno. Egli infatti disse - assai raro che si sbilancino in quel modo - che mi avrebbero guarito "solo" con l'operazione, infondendomi delle false speranze (la speranza è una trappola, affermava il grande regista Mario Monicelli). SALUTE a tutti

Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 356
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Re: Tumore alla prostata

Messaggio da ernestus » gio 29 ott 2015, 21:40

di speranza ormai si vive. tante è vero che lui se buttato dal san giovanni.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti