Tumore alla prostata

Rispondi
jo
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: dom 19 feb 2012, 0:00

Messaggio da jo » gio 23 feb 2012, 16:14

Ciao giorgio1960,
Io ero un fumatore da giovane ma nel 1976 ho smesso di fumare (36 anni fa), inoltre da allora non ho piu' ne bevuto caffe'/the ne nessun tipo di bevande alcoliche (per scelta religiosa).
Non posso esserne certo ma ho la sensazione che se avesse fatto uso regolare di queste cose, prima dell'intervento, il mio corpo avrebbe fatto piu' fattica a riprendersi ma questo lo dico soltanto come percezione personale, niente di scientifico.
Ora la mia lotta e' l'incontinenza, ho sempre la sensazione di dovere urinare. Questa notte mi sono alzato ben cinque volte, ogni volta slacciavo il pannolone e provavo a urinare, qualcosa riesco a fare ma la maggior parte va sul pannolone.

Le altre 2 notti precedenti, mi ero alzato solo 3 volte, non riesco a capire se sto migliorando o peggiorando. Ho bisogno dei vostri commenti per capire se sto andando bene cosi (:

Continuo a fare gli esercizi di Kegel (anche se ancora faccio fatica a capire se sto esercitando i muscoli giusti).
j


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggio da ANTONIO59 » gio 23 feb 2012, 16:52

Ciao Jo, io sono stato operato il 7 dicembre u.s. Ho tenuto il catetere per due settimane e devo confessarti che ero molto spaventato rispetto alla incontinenza di cui avevo sentito parlare.

Quando mi è stato tolto il catetere, il giorno dopo sono stato dimesso. Durante la notte ti confesso che anche per la paura di non sforzare troppo la vescica mi sono alzato praticamente ogni ora per andare in bagno. Totale una decina di volte. Per la verità mi sono un pò preoccupato; la notte successiva solo tre volte; adesso,praticamente, se bevo molto la sera, può capitare che accada una sola volta verso l'alba...in pratica come era prima dell'intervento.

Considera che sono trascorsi quasi 2 mesi e mezzo dall'intervento. Perciò stai sereno e tranquillo...Ci vuole del tempo e pazienza. Non ti scoraggiare.

Per adesso questo posso dirti. Io ho subito la prostatectomia radicale a cielo aperto con sistema tradizionale .L'intervento sembra essere andato bene...Vorrei soltanto, ma forse chiedo troppo , riuscire di tanto in tanto, ad avere una bella erez....sarei proprio felice...Per ora ancora no!! un saluto a tutti


piccone65
Membro
Messaggi: 49
Iscritto il: lun 14 mar 2011, 14:18

Messaggio da piccone65 » gio 23 feb 2012, 17:19

Ciao Jo,

tieni presente che hai tolto il catetere due giorni fa: ci vuole tempo e pazienza.

Io non sono un medico e quindi non sono in grado di darti delle precise indicazioni, però posso descriverti il mio decorso post operatorio per quanto riguarda la continenza.

Tolto il catetere dopo 12 giorni dall'operazione, la prima settimana, in pratica andavo ad urinare anche 3-4 volte in un'ora durante il giorno ed 4-5 volte durante la notte - pannolino messo solo durante la notte, fino ad un mese dall'operazione, ma rimasto da subito pressochè asciutto - ginnastica riabilitativa fatta per tre volte al giorno fino a sei mesi dall'operazione - la frequenza delle urinate, da dopo un mese dall'operazione, circa ogni due -tre ore durante il giorno e tre-quattro volte nell'arco notturno (inteso da mezzanotte alle 7)- con il passare dei mesi la frequenza è gradualmente diminuita - attualmente, 15 mesi dall'operazione, è di ogni 4-5-6 ore durante il giorno e 0-1-2 volte nella notte - bevo circa 2 litri d'acqua al giorno.

Un caro saluto a tutti ed in particolare al nostro riferimento in tutti i sensi che è CICCIO66


checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggio da checco » gio 23 feb 2012, 17:29

ciao jo, l'esercizio corretto è questo: immagina che mentre stai facendo pipì tu debba interrompere con urgenza prima di aver finito, ecco, quella contrazione che fai la devi tenere per 5 secondi, poi rilassi per 10 secondi e poi riprendi, fai cicli di 20 alla volta, come ti trovi meglio, da disteso, da seduto o anche in piedi, e fai questo esercizio 2-3 volte al giorno, contrai solo quel muscolo, non gli addominali che invece ti servono per farla la pipì.

ciao, checco.


ciccio66
Membro
Messaggi: 34
Iscritto il: gio 22 dic 2011, 16:48

Messaggio da ciccio66 » gio 23 feb 2012, 17:33

Oggi è giovedì e come tutti i giovedì andrò in ospedale per fare l'istillazione vescicale.Vorrei poter dire che mi sono rotto le sc...le di tutte queste cure e abbandonare tutto al suo destino,poi guardo mia moglie,i miei figli e i miei nipoti e il buonsenso ritorna a farmi ragionare.Anche se ormai ho perso le speranze di una totale guarigione seguiterò a curarmi perchè è mia intenzione morire di vecchiaia per me,per i miei cari,per voi amici del forum e per non darla vinta alla BESTIA.Scusatemi per questo mio sfogo ma anche per me non tutte le giornate sono uguali.Un abbraccio carissimo ciccio 66


piccone65
Membro
Messaggi: 49
Iscritto il: lun 14 mar 2011, 14:18

Messaggio da piccone65 » gio 23 feb 2012, 17:38

Ciao Jo, dimenticavo di dirti che appena tolto il catetere, un mio amico medico mi aveva consigliato che, quando avevo lo stimolo, dovevo cercare di tenerla quanto più possibile (anche per 5 - 10 minuti): questo l'ho fatto fino a circa due mesi dall'operazione.


siriobasic
Membro
Messaggi: 29
Iscritto il: dom 11 dic 2011, 18:48

Messaggio da siriobasic » ven 24 feb 2012, 1:13

Caro Ciccio66 il tuo momentaneo sconforto è comprensibilissimo.....ne stai passando di tutti i colori. Però da persona speciale che sei, con caparbietà e tenacia ti rialzi e continui a combattere la tua battaglia personale che, alla fine, ti porterà alla vittoria finale.

Lo dico con tutta sincerità...sei veramente unico.


kamper
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: mar 21 dic 2010, 4:30

Messaggio da kamper » ven 24 feb 2012, 3:44

Ti capisco ciccio66 ci sono giorni che vorresti mollare tutto e scappare altri che ti senti gasato altri che ........... non mollare continua fallo per te e per i tuoi cari, viviamo la vita giorno per giorno intensamente

e poi su non saranno mica sempre schioppettate ( così dicono dalle mie parti )

Un abbraccio


domenic52
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: mer 30 nov 2011, 15:54

Messaggio da domenic52 » ven 24 feb 2012, 4:18

Ciao Ciccio, non diamola vinta alla "BESTIA" dobbiamo lottare, si forse è più facile da dire che da fare... capisco il tuo sfogo... bisogna farlo anche per le persone che amiamo che ci sono vicine (mia moglie mi è stata di grande aiuto) e viviamo la vita per quello che di giorno in giorno ci da, nel bene e purtroppo anche nel male...

un abbraccio, ciao


andy63
Membro
Messaggi: 20
Iscritto il: mar 12 apr 2011, 17:32

Messaggio da andy63 » ven 24 feb 2012, 14:35

ciao a tutti. mi inserisco nella discussione di checco riguardo agli esercizi per la continenza. io sono andato dopo l'intervento da una fisiatra al S.Raffaele che mi ha insegnato come svolgere correttamente gli esercizi e vorrei mettere a disposizione di tutti la mia esperienza (con me ha funzionato). provo a descrivere: spingendo con un dito la parte tra lo scroto e l'ano dovete sentire, quando contraete, un muscoletto (piatto pelvico)che si gonfia. la contrazione deve essere fatta con serie progressive (di 5,6 ....fino a 10 sec) ripetuta per 3 volte. l'esercizio si fa distesi a pancia in su con gambe allargate. stesse progressioni mentre aprite e chiudete le gambe e poi distendendo e ripiegando la gamba. gli addominali devono sempre restare rilassati..se si contraggono l'esercizio è sbagliato.non fare mai la prova di interrompere la minzione. questo è ciò che mi è stato spiegato e che spero possa giovare a chi ne ha bisogno. un caro saluto a tutti e in particolare un grosso in bocca al lupo a Ciccio.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite