Tumore alla prostata

ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggioda ANTONIO59 » mar 28 feb 2012, 14:29

Ciao Bruno, quello che c'è da fare va fatto, vuoi che sia per "precauzione" o per "altro"...Al punto in cui mi trovo pensi faccia qualche differenza?

il tumore è stato tolto, il medico ha detto che starò bene anche se dovrò fare la radioterapia...Non ho motivo di dubitare della sua professionalità...comunque vada e a qualunque titolo io la faccia non credo cambi la sostanza...ti saluto


Bruno56
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven 9 set 2011, 4:50

Messaggioda Bruno56 » mar 28 feb 2012, 21:42

Ciao Antonio,

diciamo che stavo pensando a voce alta e che quello era solamente il mio punto di vista e penso anche di altri qui all'interno del forum.
Naturalmente non sto dubitando della professionalità di nessuno, diciamo che ogni urologo conosce ed applica la propria tecnica. Se per te va bene cosi, certamente va bene per tutti :)
IN BOCCA AL LUPO!


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggioda ANTONIO59 » mer 29 feb 2012, 16:03

Ciao Bruno, innanzitutto mi scuso se la mia risposta può essere sembrata "sgarbata", ma ieri ed anche oggi, non è una giornata proprio buona, sicuramente mi potrai capire. Si vive altalenando momenti di velata positività a momenti di sconforto e anche di impotenza.

Anche per quanto riguarda il problema della radioterapia ti confesso che non so che fare. Il tumore asportato è allo stadio patologico PT3aR0 e si consiglia radioterapia adiuvante.

Al momento ,fisicamente mi sento bene, non ho avuto per niente l'incontinenza, già da subito, mentre permane la D.E. che mi sta creando non pochi problemi.

Francamente mi sento al momento nell'impossibilità di prendere una decisione. Sto aspettando di fare una TAC Total Body ed unitamente agli ultimi esami fatti(per fortuna tutti buoni) recarmi dal medico che mi ha operato per chiedere se è assolutamente necessaria questa radioterapia, che ti confesso mi spaventa molto ,perchè temo che ci possano essere effetti collaterali di tipo permanente, tipo l'incontinenza e la D.E.

Sono molto confuso ...ti chiedo ancora scusa.

un saluto


piccone65
Membro
Messaggi: 49
Iscritto il: lun 14 mar 2011, 14:18

Messaggioda piccone65 » mer 29 feb 2012, 16:40

Ciao Antonio59,

mi intrometto per dirti che è una questione di scuola di pensiero: a me, con esame istologico del pezzo PT3a - gleason 3+4 - margine chirurgico apicale positivo, mi è stato consigliato di attendere fino a quando il psa non aumenti ad oltre 0,2 ma è una pura questione, ti ripeto, di scuole di pensiero diverse ! Fino adesso mi sto controllando ogni quattro mesi ed i psa sono stati rispettivamente: 0,059-0,052-0,043-0,052 (adesso vedremo a maggio se continua ad aumentare: speriamo in bene!).

A mia domanda chi mi ha operato ha risposto che sotto l'aspetto macro il mio tumore è stato completamente asportato, mentre sotto quello micro non può darmi delle certezze in virtù del margine chirurgico positivo.

E' molto probabile, proprio per questo dannatissimo margine chirurgico positivo, in futuro dovrò fare anch'io un ciclo di radioterapia (anche se spero di no !!!!!!!!!!!!!). Tra l'altro ho parlato anche con un radioterapista che mi risposto in modo analogo.

Un caro saluto a tutti


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggioda ANTONIO59 » mer 29 feb 2012, 16:50

Grazie piccone65, oggi proprio non va e qualche parola come la tua fa sicuramente bene.Da quando mi sono operato ho fatto tre controlli del PSA tutti inferiori a 0,04, il mio gleason è 3+3 , i margini chirurgici e le vescichette seminali sono liberi da neoplasie.

Il problema è che se chiedo un ulteriore consulto "altrove" questo accrescerebbe la mia assoluta indecisione con la inevitabile conseguenza che il mio morale starebbe proprio come oggi...a terra.

Non sono per niente tranquillo su questa radioterapia!!


domenic52
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: mer 30 nov 2011, 15:54

Messaggioda domenic52 » mer 29 feb 2012, 18:38

Ciao Antonio, mi intrometto anch'io! sono d'accordo con Piccone anche a me l'urologo mi ha detto che il segnale d'allarme per fare la radioterapia lo da il PSA, quando supera 0,2, fino a quando rimane intorno a 0,05 ed è abbastanza stabile controllandosi ogni 3-4 mesi non si fa radioterapia. Fare la radio non è come prendere un'aspirina... non voglio darti altre preoccupazioni ma io farei un consulto presso un'altro urologo.

Comunqe sia "in bocca al lupo"

ciao a tutti.


Bruno56
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven 9 set 2011, 4:50

Messaggioda Bruno56 » mer 29 feb 2012, 19:29

Ciao Antonio,

lo scopo di partecipare ad un forum come questo,dove abbiamo tolto o toglieremo tutti la stessa bestia nera!, è giustamente quello di condividere informazioni riguardanti la stessa malattia. Scusami se ti sono sembrato un poco invasivo, ma tutti qui dentro facciamo parte di una grande famiglia e come membro della famiglia ho scoperto che tutti i membri, per scongiurare una terapia ausiliaria, tutti hanno abbassato il limite del PSA e tutti allo stesso valore di 0,2.
Non siamo medici e non vogliamo sostituirci a loro naturalmente, ma se tutta la famiglia sta camminando verso una strada comune e solamente uno sta prendendo una strada secondaria, penso che un'altro membro della famiglia ha il dovere di dirgli che sta andando altrove... ma se quel fratello vuole trovare una strada più corta ha tutto il diritto di farlo!
Con questo voglio dirti che sei fermamente uno della famiglia, anche se non ci conosciamo realmente abbiamo tutti molto in comune, sentiti pure libero di prendere le tue decisioni e, come tutti noi lo facciamo, tienici informati del decorso della malattia, questo ci aiuta tutti a superare molti ostacoli.
Grazie per condividere con noi le tue esperienze!
Un saluto e un grande abbraccio a tutti!


andy63
Membro
Messaggi: 20
Iscritto il: mar 12 apr 2011, 17:32

Messaggioda andy63 » mer 29 feb 2012, 21:56

cari amici, con il solo spirito di dare un contributo di esperienze mi sento di associarmi a quanto avete detto ad Antonio. anche per me con gleason 4+3 e nessuna infiltrazione l'urologo, dopo l'intervento, mi ha detto di farmi sentire solo nel caso in cui il psa superi lo 0,2 altrimenti dovrebbe essere finita così...

il caso di Antonio, se non ci sono altre indicazioni, mi sembra uguale a quello della maggior parte di noi...non sono un medico e non voglio far venire inutili dubbi o perplessità ma.... ok. la chiudo qui.

un abbraccio a tutti


Bruno56
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven 9 set 2011, 4:50

Messaggioda Bruno56 » mer 29 feb 2012, 22:27

Ho ritirato adesso il mio primo esame del PSA dopo 3 mesi dall'intervento... 0,01 ng/ml!!!

sono contentissimo!! :D


giac54
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: mar 20 set 2011, 18:34

Messaggioda giac54 » gio 1 mar 2012, 0:02

Ciao a tutti, vi aggiorno la mia situazione dopo la sedicesima radio, purtroppo sono incominciati i primi effetti collaterali, alla mattina devo correre al wc 3-4 volte e non a fare pipì e questo mi fa girare le p… perche se sono in giro devo correre a casa o cercare un wc nelle vicinanze. Mi hanno dato dei clisteri da fare poi si vedrà, la d.e è alternata cioè alle volte viene su da solo al 70% altre volte anche con la punturina niente, vai a capirci tu. I misteri della prostata.
Per Antonio59, a me hanno tolto tutto, 11 linfonodi esenti da infiltrazioni, ampolle seminali esenti anche loro, la biopsia ha dato esito negativo eppure sto facendo le radio, io avevo il psa in continua crescita (0,34 l’ultima volta), quando ho parlato con la dottoressa che mi sta seguendo per le radio mi ha detto che è sempre meglio farle perché si evitano ricadute nel tempo, vedi che ognuno vende il suo verbo, ti devi fidare di loro, parlane con il tuo dott e chiedi spiegazioni sicuramente ti spiegherà i motivi. Salutoni a tutti e sempre su con la vita



 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti