Tumore alla prostata

Rispondi
Sergio49
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: mar 8 mag 2012, 21:59

Messaggio da Sergio49 » mer 9 mag 2012, 16:21

Ciao Tepote, e grazie della risposta. Io, però, sono stato operato a cielo aperto. Dopo ben 4 biopsie transrettali (una goduria!!) in seguito ad una prostatite acuta poi cronicizzata, con il Psa che sale e scende, ed il Pin che va e viene, il primario mi ha detto che la cosa è degenerata ed occorre operare.

La cicatrice addominale mi sembra guarita, non sento quasi più male quando tossisco o spingo.

L'unico problema sono i sintomi simili ai tuoi che, se non prendo un Sinfrex o una fiala di Toradol per bocca, ho quasi difficoltà a sedermi. E' questo che volevo sapere: ma quanto durano?

L'incontinenza è buona di notte e la mattina, ma al pomeriggio mi bagno ogni volta che mi alzo dalla sedia.

Io il controllo ce l'ho fra due mesi con ecografia, flussometria ecc. Spero di stare meglio e di riuscire a presentarmi a vescica piena.

Ci sentiamo.


topote
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: ven 23 mar 2012, 21:13

Messaggio da topote » gio 10 mag 2012, 17:08

Per Sergio 49

Ieri ho fatto visita di controllo e flussometria ecc. Va tutto bene anzi, dopo aver bevuto circa 2 l. d'acqua ed avere estrema necessità di urinare mi hanno lasciato in attesa per oltre 20 min. e lì ho capito di tenere più che bene. Comunque ottimo tutto il resto, istologico compreso (ovviamente esami PSA da fare tra un mese, poi tre ecc.)

Circa lo stress anale il mio primario ha confermato tale situazione e, come pensavo, bisogna solo attendere una normalizzazione del casino effettuato all'interno (comunque considera la tua diversa tipologia di intervento). Io sto pensando di iniziare a bere infusi di malva raccolta nel mio giardino (come sai è un ottimo antiinfiammatorio). Portiamo pazienza e pensiamo alle vacanze che tra un po' arriveranno. Ciao, forza!!!


domenic52
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: mer 30 nov 2011, 15:54

Messaggio da domenic52 » gio 10 mag 2012, 19:21

Un saluto a tutti gli amici del forum, oggi ricorrono 6 mesi dall'intervento e devo dire che sto bene, ho fatto il PSA di controllo esito 0,01 (quanta ansia!!!) al 2°mese era qualche millesimo in meno; 0,008 sono contento, lo ripeterò a settembre dopo essermi goduto l'estate... per quanto riguarda l'incontinenza mi accontento, porto un leggero salvaslip per precauzione perchè può succedere che se faccio sforzi esca qualche goccia, molte volte lo butto che è asciutto, la notte tutto ok e non mi alzo nemmeno una volta per andare in bagno...Altro discorso per la D.E. fra qualche giorno ho la visita dall'andrologo e faremo il punto; con l'aiuto di cialis 20 mg riesco a "sollevarlo" ma per fare il suo dovere non è sufficientemente rigido... vsdremo se sarà il caso di passare alle iniezioni.

Vorrei dire due parole a Felice64, stai veramente tranquillo con un gleason 2+2 non ti devi preoccupare sull'esito dell'intervento, come puoi verificare i post precedenti abbiamo avuto quasi tutti in biopsia un 3+3.

Un caro abbraccio a tutti e un in bocca al lupo a chi deve essere operato e buona vita a tutti.


libeccio
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: ven 20 gen 2012, 22:58

Messaggio da libeccio » gio 10 mag 2012, 21:57

Salve a tutti. Rieccomi qua. Dopo quasi 6 mesi dal mio primo contatto (in particolare con Bruno 56 che ringrazio nuovamente e che conservo il suo n. di telefono) ho deciso di farmi di nuovo vivo. Ho 53 anni e da novembre 2011 porto con me un adenocarcinoma prostatico t2a gleason 3+3 (30-10-10) 3 core postivi.Anche se in un primo momento mi è stato suggerito il trattamento di prostatectomia radicale(a cielo aperto),sentito un altro urologo, questi mi ha suggerito la c.d sorveglianza attiva che prevede l'esame del psa ogni 3 mesi e la rebiopsia dopo 6 mesi. Adesso a distanza di tempo e dopo le iniziali stressanti valutazioni, è arrivato il momento della rebiopsia, anche se sto cominciando con il mio urologo a prendere in esame l'eventualità di un intervento in laparoscopia robotica (Da Vinci). Mi sembra che in questo forum però non ci sia nessuno che come me ha iniziato la sorveglianza attiva (magari da più tempo) e questo mi fa riflettere. Quello che piuttosto ritrovo, persone che immediatamente dopo la diagnosi (addirittura con Gleason 2+2 come Felice 64), vengono avviati all'intervento. Eppure i dati NordEuropei indicano il contrario. Boh... Mi interesserebbe il parere di qualcuno sotto questo aspetto. Cmq io so benissimo che all'intervento prima o poi ci si arriva. Ma mi crea un enorme vuoto la stragrande maggioranza di amici che si rivolgno subito al chirurgo... seppur oramai coadiuvato dalla eccezionale tecnica robotica. Grazie Saluti


Felice64
Membro
Messaggi: 19
Iscritto il: mar 24 apr 2012, 19:23

Messaggio da Felice64 » ven 11 mag 2012, 16:58

Saluto tutti gli amici del Forum. Caro Libeccio, ho accettato subito di essere sottoposto all'intervento perché preferisco risolvere drasticamente questo problema piuttosto che essere in uno stato ansioso continuo,pensando ai valori del Psa e alle biopsie da ripetere.Ti dico,poi, che sono passato già per un'esperienza simile, essendo stato operato nel febbraio 2011 di melanoma a una gamba.E già allora mi fu detto che, quando si è colpiti da questo male, ma si ha la "fortuna" di accorgersi in tempo, la cosa migliore è estirparlo.Certo non ho accettato a cuor leggero l'intervento di prostatectomia radicale,ma ho riflettuto molto insieme a mia moglie e alle mie figlie( hanno 35 e 31 anni)e quindi mi sono affidato con serenità alle tecniche e alla grande professionalità dei medici del San Raffaele Ville Turro.Adesso mi auguro che mi chiamino quanto prima. Ti terrò informato.Auguro buona salute a tutti gli amici del Forum.


Bruno56
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven 9 set 2011, 4:50

Messaggio da Bruno56 » sab 12 mag 2012, 1:57

Caro Libeccio, è un piacere leggerti di nuovo!

Mi sento di condividere pienamente le considerazioni di Felice64, qualora si dovesse incappare in una malattia simile alla nostra, la prima cosa che ci passa per la testa è quella è di scrollarcela di dosso al più presto, è estremamente difficile pensare di conviverci per un tempo. Comunque sia arriverebbe il giorno che dovresti toglierla, solo che quando arriva quel giorno già avrai fatto non so quante biopsie (che non sono una passeggiata), hai vissuto tutto quel tempo con l'ansia e per ultimo hai qualche anno in più, cosa che rende leggermente più critico il recupero degli effetti collaterali, infatti se leggi nel forum ti accorgerai che i risultati migliori si ottengono proprio sui soggetti in più giovane età, purtroppo quelli con qualche anno in più hanno difficoltà maggiori.

Naturalmente ognuno di noi tira le somme e fa le proprie scelte, io mi reputo abbastanza fortunato perché nel mio caso, viste le mie condizioni generali, la scelta intrapresa è stata sicuramente la migliore.

Un forte abbraccio e in bocca al lupo!!


libeccio
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: ven 20 gen 2012, 22:58

Messaggio da libeccio » lun 14 mag 2012, 18:27

Cari Bruno56 e Felice64. Innanzitutto grazie delle risposte. Bruno anch'io sono contento di comunicare con te. Per me sei stata la prima persona con cui ho avuto contatti anche personali. La mia situazione ve l'ho già spiegata. Sono in attesa per il giorno 18 di fare la seconda Biopsia. Le ansie, le paure ed i dubbi cerco di dirimerle con la consapevolezza della non aggressività del tumore, ma allo stesso tempo cresce e si rafforza l'eventualità dell'intervento (con la tecnica Da Vinci).

La mia perplessità, senz'altro comune a tanti, non mi farà certo guarire. Vi farò sapere dopo la biopsia. Un abbraccio a voi sconosciuti ma stranamente vicini.


mimmo47
Membro
Messaggi: 34
Iscritto il: mer 16 mag 2012, 1:39

Messaggio da mimmo47 » gio 17 mag 2012, 3:39

Caro Bruno,

sei stato molto gentile nel rispondere con tempestività, sai basta poco per far sentire una persona meno confusa e agitata, e per questo ti ringrazio.Per quanto concerne l'intervento che mi hai consigliato, il Da Vinci,navigando ho potuto constatare che dovrebbe essere quello più idoneo,devo valutare ed informarmi presso le strutture nella vicina Milano.Ti informerò appena possibile, ancora grazie e un saluto generale a tutti gli amici del Forum


g.gali
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: mer 4 gen 2012, 23:21

Messaggio da g.gali » gio 17 mag 2012, 15:10

Buongiorno a tutto il Forum.

A 5 mesi dall'intervento mi sono deciso di effettuare il primo controllo del PSA e sono felice di comunicarVi che l'esito è stato di completa 'normalità'...confesso sono molto confortato e sollevato.

A mimmo47 consiglio ospedale Niguarda a Milano, dove sono stato operato con robotica e staff medico e struttura sono eccellenti.

Un saluto e 'in bocca al lupo' (crepi il lupo!!!) a Felice64 che penso sia vicino alla mia età (sono del '62): vorrei trasmettere la mia fiducia in questa esperienza che se pur triste e dolorosa, comunque può risolversi con un sorriso...la vita va e DEVE andare avanti!!!

Un abbraccio a tutti.


Felice64
Membro
Messaggi: 19
Iscritto il: mar 24 apr 2012, 19:23

Messaggio da Felice64 » gio 17 mag 2012, 19:43

Saluto tutti gli amici del Forum.

Caro g.gali' sono contento per i risultati che hai avuto dopo il primo controllo del PSA e ti auguro tanta tanta serenità per il futuro .

Io aspetto di essere chiamato dal San Raffaele per l'intervento con la robotica(sono in lista da circa 2 mesi),per cui ti ringrazio molto per la tua vicinanza e per il tuo "in bocca al lupo"(crepi!).Grazie anche per la fiducia che trasmetti con la tua esperienza:sicuramente noi,toccati da questo male, non possiamo e non dobbiamo abbatterci, ma dobbiamo guardare avanti con fiducia e sorridere ogni giorno alla vita con la certezza che supereremo tutto.

Un sincero abbraccio a tutti.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite