Tumore alla prostata

Rispondi
up55
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: gio 23 ago 2012, 21:22

Messaggio da up55 » dom 26 ago 2012, 3:17

Caro Jo, sta cosa del cavallo me la devi spiegare. Pensavo, ignorantemente, che la posizione a gambe larghe fosse disastrante per i muscoli perineali.Adesso mi dici che invece fa bene. Ti prego quindi, di spiegarmi bene la cosa. Forse nei post passati qualcuno aveva affrontato già il discorso di come si eseguivano correttamente gli esercizi di Kegel.Vorrei avere imput più precisi e magari condividere con ognuno le proprie esperienze su come li fa, dove, quando e per quante ripetizioni, una volta al giorno oppure....... Aspetto qualche buon consiglio, chissà se....... Un abbraccio a tutti voi.


jo
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: dom 19 feb 2012, 0:00

Messaggio da jo » lun 27 ago 2012, 13:12

Ciao up55, io credo di essere disperato come te sulla questione incontinenza, solo che io al contrario di te ho solo 6 mesi di intervento, "solo" si fa per dire, perche' mi ero molto preoccupato al sentire che alcuni amici avevano risolto il problema quasi subito mentre io non ne ero capace.

Ho iniziato subito con gli esercizi (mattina e sera) con risultati poco significativi. Avevo aspettato a fare riabilitazione, perche' speravo di potere risolvere il problema senza. Poi sono andato in vacanze e le cose che io credevo migliorassero, sono peggiorate, ora sto facendo di tutto per uscire da questo incubo. Ho gia' fatto l'appuntamento per fare riabilitazione perineale e nel frattempo ho iniziato a correre sia a piedi che in bici. La perdita durante questi esercizi aumenta ma niente paura, i muscoli vengono rafforzati.

Poi un amico che ha un maneggio mi fa: "lo sai che l'equigym ti potrebbe aiutare a rafforzare il piano perineale?"

Cosi sono andato a provare, si tratta di esercizi fatti sopra al cavallo, due volte alla settimana per 1 ora ciascuno. Il movimento del cavallo esercita un massaggio potente sulla parte interessata e la rafforza, inoltre quest'attivita' e' anche molto interessante e divertente.

Ora sto molto meglio, all'improvviso ho smesso di usare l'assorbente, vado al lavoro senza, ma porto uno sempre in macchina, quando vado a cavallo lo metto, ma rimane quasi asciuto comunque.

Faccio un lavoro molto tranquillo, che da una parte mi aiuta, dall'altra potrebbe essere la ragione del problema, perche' sono seduto ad una scrivania, e questo lavoro sedentario che ho svolto negli ultimi 30 anni, non mi ha certo rafforzato il piano perineale.

Devo comunque dire che verso sera, se mi trovo in piedi, inizia il gocciolamento ed io non sono in grado di fermarlo perche' i muscoli sono stanchi ed io non riesco piu' a commandarli.
Topote mi aveva detto:

"...forza Jo, impara a conoscerti e dominarti. Prova anche a sfidarti qualche volta. Vincerai!"

E questa ora e' la mia battaglia.
j


up55
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: gio 23 ago 2012, 21:22

Messaggio da up55 » lun 27 ago 2012, 16:55

Ciao Jo, sono arcicontento per te perché vedo che sei riuscito a focalizzare per bene quello che sarà il tuo futuro.Riuscirai sicuramente a raggiungete gli obiettivi che ti sei prefisso, continua così. Io,sarà che sto bicchiere lo vedo sempre mezzo vuoto, a distanza di sei anni, subisco quasi una forma di rassegnazione.Da qualche parte esiste una soluzione e vorrei tanto che qualcuno mi imboccasse per il verso giusto, ma non è stato così. Ricordo che appena dopo l’operazione 2-3-4 mesi ad ogni visita mi lamentavo con il chirurgo che nonostante io facessi continuamente “ginnastica” con i muscoli perineali 3-4 volte al giorno e ovunque mi trovassi, la continenza non era perfetta, della serie che non riuscivo a trattenere come si suol dire “stagno”. Lui mi riprese e correggendomi mi disse che non dovevo fare ginnastica sempre e dovunque perche, ovvio, i muscoli si stancano e non sarebbero più stati in grado di assolvere al loro dovere. Mi consigliò quindi di fare gli esercizi la sera, quando guardavo la tv o appena prima di andare a letto. Così sto facendo da allora, la continenza è certo migliorata ma non da permettermi di fare a meno dell’assorbentino attaccato alle mutande. Non sono mai stato in grado di uscire di casa senza metterlo.Mai. Mi dà sicurezza e quindi lo metto.Non voglio rischiare che in ufficio, o per una emozione o per uno starnuto vado in giro con i pantaloni macchiati.Non esiste. Che poi sono quasi invisibili, visto che uso gli assorbenti da donna (senza ali ah,ah,ah,) di IPER che sono ben dimensionati bene anche in larghezza, i salvaslip insomma…sono 30, sottili e costano poco.Riguardo al massaggio che ti giova andando a cavallo, non so.Ma se devi contrarre i muscoli in quella posizione….ci riesci agevolmente? Il tuo medico che ne pensa? Bene per la corsa io faccio marcia veloce e poi, non preoccuparti, è normale che tu “perda” di più, soprattutto in discesa.Basta mettere un assorbente leggermente più grande.La bici, invece, non ti spreme un po’ troppo la parte? Faccio il tuo stesso lavoro e lo faccio su una sedia. Se sono seduto su una sedia imbottita ho leggerissime perdite, quasi stagno, ma l’imbottitura tende sempre a “spremere”, quindi….Su una sedia dura senza imbottitura invece nemmeno una goccia. Agli amici che la prostata ce l’hanno ancora: guardatevi dalle sedie imbottite. Premono sulla vostra prostata e fanno solo danni.Comunque Topote ha ragione, riuscire a dominarsi ma, la contrazione deve funzionare anche senza il controllo della mente. Altrimenti accade esattamente il contrario di quello che vogliamo. Grazie per lo scambio di esperienze.


jo
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: dom 19 feb 2012, 0:00

Messaggio da jo » mar 28 ago 2012, 0:59

Ciao up55, da quello che dici, non mi sembra che la tua situazione sia cosi disperata, al contrario, hai un psa di 0,07 dopo 6 anni, d'accordo, il discorso dell'incontinenza ancora non e' perfetto ma si tratta semplicemente di una perdita di qualche goccia. Per risolvere questo problema a mio avviso devi rischiare di piu'.

Ti dico una cosa, la mia filosofia e' che chi non risika non rosika. Io mi butto, esco di casa per andare in ufficio, senza nessun assorbente, proprio per mettere me stesso alla prova.

Non mi importa se mi scappa qualche goccia, il messaggio che voglio mandare al mio corpo e' che ho fiducia che tutto andra' bene e generalmente lui non mi dilude.

Per quanto riguarda il massaggio che mi procura il montare a cavallo o il girare in bici, credo sia un bene. Non e' scientifico, e' semplicemente una sensazione mia personale. Da quello che posso capire e' che se il perineo (quella parte del corpo che si appoggia sulla sella della bicicletta) viene rafforzato, e' piu' facile esercitare un controllo violontario ed efficace sulla vescica. (Lo voglio chiedere al dottore).
A proposito, non hai mai provato a fare riabilitazione perineale? chinesiterapia, elettrostimolazione del piano perineale e biofeedback?
C'e' qualcuno qui nel forum che l'ha fatto? Io voglio provare.

j


topote
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: ven 23 mar 2012, 21:13

Messaggio da topote » mar 28 ago 2012, 4:16

Carissimi Jo ed UP55, non dobbiamo avere paura o buttarci giù di morale. Pensate che un dono dalla Divina Provvidenza l'abbiamo già ottenuto: quello di aver saputo per tempo di avere un tumore in corpo e di averci dato il tempo (spero per tutti) di intervenire ad estirparlo. Fatto questo tutto il resto è da affrontare con estrema gioia di vivere; io la condisco anche con tanta FEDE e ringrazio sempre il nostro SUPREMO. Per me la vita va giocata, assaporata e, se QUALCUNO me lo permetterà, goduta anche. Abbiate fiducia nel prossimo, nella Divina Provvidenza ed in voi stessi soprattutto. Sfidiamoci, il destino d'altronde ci ha già sfidato. Battiamolo dunque!!!!!


jo
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: dom 19 feb 2012, 0:00

Messaggio da jo » mar 28 ago 2012, 13:14

Bravo Topote, questo e' proprio lo spirito giusto per affrontare questo problema e la vita in genere.

Sono assolutamente d'accordo con te in tutto cio' che hai detto.

Questo e' anche il mio pensiero. Se il Padre Celeste mi ha dato un'altra "chance", quello che io posso fare e' semplicemente gioire ed essere grato per ogni giorno che lui mi da in piu' da vivere. Ricordate che ogni giorno e' un regalo.

Dobbiamo vedere sempre il bicchiere mezzo pieno invece di vederlo mezzo vuoto.

j


flavio_59
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: mar 22 mag 2012, 20:29

Messaggio da flavio_59 » ven 31 ago 2012, 15:14

Ciao a tutti, seguo con interesse il forum e grazie anche alle vostre esperienze ho deciso di farmi operare al S. Raffaele Turro con la chirurgia robotica (anche un mio parente lo ha fatto ed è molto soddisfatto del risultato).

Il Dott.che mi ha visitato, mi ha consigliato di fare una visita preparatoria riabilitazione del piano pelvico.

Ora ho un problemino, mi hanno confermato che l'intervento sarà in settembre ma io per problemi vari di ferie mie e della dottoressa che mi doveva visitare ho appuntamento(presso il S. Raffaele Turro) il 12 settembre e temo sia troppo tardi.

Qalcuno di voi mi sa indicare dove potrei fare questa visita ? io abito a Bergamo...

cercando in inetrnet ho trovato delle strutture private
grazie


libeccio
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: ven 20 gen 2012, 22:58

Messaggio da libeccio » ven 31 ago 2012, 21:17

Rieccomi qua. Come faccio dal primo giorno, ho il piacere di condividere con tutti voi che da oggi la vita è piu' bella. Ho ritirato l'esame istologico e HO SCONFITTO IL MOSTRO. Gia' proprio così, margini indenni e il maledetto non ha fatto in tempo ad estendersi. Spero sia di aiuto per tutti ma questo è un passo gigante verso la serena ripresa della vita dopo l'intervento . Per il resto ...beh non posso che essere molto soddisfatto. Ringrazio la enorme bravura del Prof che mi ha operato il quale sin dal primo giorno mi ha detto che potrò avere una ottima qualità della vita ed è assolutamente vero. A distanza di 50 gg. dall'intervento registro un totale recupero della continenza. Vado tranquillamente in bici ed in moto e abbiamo ripreso già da due sabati ad andare a ballare e le erezioni non mancano anche se non del tutto al 100%, ma sono fiducioso. Un incoraggiamento a tutti


jo
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: dom 19 feb 2012, 0:00

Messaggio da jo » ven 31 ago 2012, 21:57

Grande Libeccio, mi fa piacere che tutto vada a gonfie velle per te.

Anche io sono andato a prendere il mio secondo referto del PSA dopo l'intervento ed ho 0.01

Sono contento.
Per Flavio_59, credo sia una buona idea fare gli esercizi prima dell'intervento (se avesse saputo l'avrei fatti pure io), perche' prima dell'intervento i muscoli non sono ancora traumatizzati per cui credo si possa avere dei risultati migliori e la riabilitazione post operatoria credo sia piu' rapida.

Comunque non e' facile trovare i fisioterapisti abilitati in questo periodo, ho finalmente trovato qualcuno, qui a Modena, ma c'e' posto solo alla fine di settembre.

Comunque anche se non trovi nessuno, inizia quanto meno a fare gli esercizi Kegel, cosi dopo l'intervento ti trovi piu' avvantaggiato.

Non potendo fare nomi di medici, qui nel forum, ti mando in privato un riferimento, spero possa essere di aiuto.
j


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggio da ANTONIO59 » sab 1 set 2012, 3:03

salve a tutti, vecchi e new entry....il mio PSA ultimo è o,oo5,praticamente nullo, aspetto con ansia la visita di controllo radioterapico e quella con il mio urologo.

carissimi avrei tanta voglia di "voltare pagina" e dire..."è stato solo un brutto sogno"...so che non sarà possibile ,cmq questo periodo di tempo trascorso con voi mi è stato utile...ho imparato , ma da cristiano già lo sapevo, che bisogna guardare avanti ma bisogna anche voltarsi dietro, c'è sempre chi sta meno bene...domani è il 1° settembre, tempo di rientri e di riavvio alla quotidianità.Il mio augurio è che ci apprestiamo tutti ad affrontare il "nuovo inizio lavorativo" con grinta e positività, riprendiamoci la nostra vita ed impariamo a sorridere di più...

ciao


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”