Tumore alla prostata

Rispondi
sandro47
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: mar 4 set 2012, 20:08

Messaggio da sandro47 » mar 2 ott 2012, 7:00

salve a tutti,,

anchio ho avuto la sfortuna del mostro alla prostata,, non so perchè scrivo,, ma da cjrca un anno mi documento da tutte le parti, come penso un po tutti,,,, alla fine ho deciso di operarmi al IEO a milano col DA VINCI nerven sparing,, e voglio darvi anche la mia esperienza,,, operato il 10/8/2012,, ricovero 4 giorni,, catetere una settimana,,dolori pochi solo la seconda nottata,,,PSA dopo un mese 0,01,,, per il momento , dopo il primo controllo dopo 45 giorni, non necessito di nessuna cura,, per fortuna,,,incontinenza poche gocce, quando starnuto, tossisco, o qualche movimento anomalo,,,,erezione,,,, in 45 giorni ho provato 4 volte,,, le prime 2 ho avuto un erezione all'80 % le altre 2 volte al 90/95 %,, perciò non scoraggiatevi ,, naturalmente con un cialis da 20 mmg.,,,,,,,,un saluto e un abbraccio a tutti,, siamo ottimisti, sconfiggeremo il mostro


Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 352
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Messaggio da ernestus » mar 2 ott 2012, 17:42

per sandro47. psa 0,01 + che ottimo,che grado di gleason avevi prima dell'intervento. posso supporre 3+3 6 anche l'erezione è+ che ottima, visto che sono passati 45 giorni.quanto tempo hai dovuto aspettare x l'intervento col davinci. so' che a londra tramite internet si compra il cialis originale a prezzi umani, se qualcuno del forum ne è a conoscenza lo faccia sapere,ne compro una cassa per la riabilitazione.un salutone


sandro47
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: mar 4 set 2012, 20:08

Messaggio da sandro47 » mar 2 ott 2012, 23:52

per ernestus. confermo,, il mio gleason era 3+3 6 ,,il mio male è stato diagnosticato nel settembre 2011 , ho aspettato 7 mesi prima di dicedere di farmi operare,, sono stato 7 mesi in sorveglainza attiva,, por vedere se il mio male era silente,,, poi il mio PSA peggiorava fino 7,34,,, e un ulteriore biopsia segnalava anche un peggioramento. 6 punti malati su 21 preglievi,, e così dopo molte ricerche ho deciso per IEO di milano,, come detto con DA VINCI nerven sparing,,, tempo di attesa, alla prenotazione mi avevano detto 8/10 settimane, alla 9 settimana dopo la prenotazione mi hanno chiamato,,,,,,,,dell' IEO posso dire solo un grand bene,,,,

anchio sono interessato al cialis ,, chi sa dove si può avere ha buon prezzo,,saremo tutti contenti,,

PS,,, il prossimo controllo ce l'ho a milano tra 6 mesi,,,,ciao ernestus,,, coraggio per tutti


Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 352
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Messaggio da ernestus » mer 3 ott 2012, 3:00

per sandro47. grazie per la risposta,come sapro' qualcosa di nuovo aggiorno voi tutti.


topote
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: ven 23 mar 2012, 21:13

Messaggio da topote » gio 4 ott 2012, 1:27

Ciao, .... avolte ritormnano, ed eccomi qua.

Parecchi sanno già tutto di me, gli altri lo possono scoprire andando a leggere i miei passati interventi.

Essendo ex infartuato non posso prendere Cialis, Viagra o cose del genere; col controllo dell'andrologo ho optato per le iniezioni di Prostagliandina (più volgarmente "Caverject". Poi chi vuol sapere di più mi può chiedere approfondimenti, sappiate però che con un ago sottilissimo (praticamente indolore) e con l'iniezione di due mcg ho avuto un'erezione all'80% per una durata di 30 min. ora, due mcg sono la base quasi nulla pensate che si può salire sino a 20 mcg. Io la prossima volta andro gradatamente da 2,5 a max 3,5. Nel caso mio 4 mcg, a detta dall'andrologo, avro il 100% d'erezione con durata oltre i 30 min. Così facendo evito ulteriori medicinali al fegato perchè il materiale iniettato si dissolve localmente ed inoltre posso determinare io .... dove e quando e quanto (attenzione che con 10 - 15 mcg si può avere erezione per oltre due ore). Visto che ne parlavate così in continuo ci tenevo ad informarvi di questo materiale che .... fa miracoli. Ovvio che così, anche senza l'atto fisico, i corpi cavernosi restano irrorati evitando così complicanze future (è un pò come tenere un muscolo in allenamento), l'andrologo non ha escluso che si possa poi tornare ad avere erezioni normali. Ricordo che io ho fatto prostatectomia laparoscopica senza nerve sparing. Ho detto tutto. Un grosso abbraccio e felice e serena continiazione. (dimenticavo anch'io ogni anno costruisco presepe per l'altare principale della chiesa, su questo prego scrivermi in p.m.). Grazie a tutti, di tutto.


vincepinna
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: dom 12 dic 2010, 14:31

Messaggio da vincepinna » gio 4 ott 2012, 14:05

Ciao a tutti. Nel 2010, a 62 anni, mi è stato diagnosticato un carcinoma alla prostata Gleason 3+4 che alla stadi azione è risultato confinato alla sola ghiandola. Sono stato trattato con un ciclo di sei mesi di ormonoterapia e 45 sedute di radioterapia conformazionale a fasci esterni. Dalla fine della terapia, a Novembre 2010, ad oggi il mio PSA ha avuto un a crescita lenta ma costante, passando da un valore di 0.05 del febbraio 2011 a 0,74 nell’agosto scorso. Il mio urologo sostiene trattarsi di una ripresa biochimica della malattia e che bisogna intervenire con cicli ormonali intermittenti di un anno secondo protocollo dei paesi nordici; un altro urologo, consultato per sentire un altro parere, sostiene che bisogna attendere che il PSA abbia un valore di almeno +2 nmg. dal nadir (in pratica, essendo stato il valore nadir del PSA di 0,05, bisognerebbe attendere un valore di 2,05) prima di agire in qualunque modo, secondo il protocollo americano. Al centro di radioterapia hanno detto che bisogna procedere ad una pet per giudicare meglio la situazione, ma che sotto il valore di 0,9 è inutile farla in quanto potrebbe dare falsi negativi. Insomma, sono confuso, preoccupato e non so che pesci prendere. C’è qualcuno che abbia avuto un’esperienza che presenti analogie con la mia con cui possa confrontarmi e che possa darmi qualche consiglio? Grazie. Un abbraccio e un milione di auguri a tutti.


Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 352
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Messaggio da ernestus » gio 4 ott 2012, 17:21

per vincepina.io ho' 56 anni gleason 3+3 6 cio' lintervento il primo dicembre,per l'asportazione totale psa 4,8. mi hanno detto che se havevo 75 anni, potevo andare avanti cosi'.visto che tu ne hai 62 e da quello che dici il psa aumenta, sentirei altri pareri. considera che io havevo un urologo,che mi tirava per le lunghe prima della biopsia ho' perso un anno e parecchi soldini ciao.


checco
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: dom 9 gen 2011, 23:43

Messaggio da checco » sab 6 ott 2012, 20:23

Sono totalmente d'accordo con topote (forse l'unica cosa che mi trova d'accordo), tra viagra e caverjet ho scelto il caverjet stabilizzando la dose a 10 mcg, l'effetto del farmaco è immediato, privo di effetti collaterali e ti dà un'ora e più di tranquillità.

Per non dare false speranze a chi deve operarsi io sono stato operato un anno e mezzo fa con robot da vinci a verona in nerve sparing, incontinenza nulla, recupero di potenza sessuale non sufficiente, però ci si diverte lo stesso.

topote...NON ti scriverò per costruire il presepe.


topote
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: ven 23 mar 2012, 21:13

Messaggio da topote » dom 7 ott 2012, 1:50

Checco, non posso pretendere unanimità totale di vedute, con te mi accontento della simpaticissima e precisa risposta. Sei grande, ciao, un abbraccio (non sotto effetto siringa!).


Bruno56
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven 9 set 2011, 4:50

Messaggio da Bruno56 » dom 7 ott 2012, 7:04

Cari amici di sventura,

attualmente ho 56 anni e sono stato operato quasi un anno fa con robot Da Vinci al San Giovanni Addolorata di Roma quando avevo glason 3+3 e PSA 5,6.

Non voglio dare false speranze... ma SPERAZE!!

Io non ho mai preso nessun medicinale e tutto funziona egregiamente. Inizialmente per i primi 2-3 mesi al 90% ma gradatamente sono arrivato quasi al 100%, naturalmente anche a me come tutti gli atri sono state tolte le vescicole seminali, per cui niente più eiaculazione...

Il risultato dipende sicuramente anche dalle condizioni psicofisiche prima dell'intervento. Tanto in questo forum che fuori, ho conosciuto persone che sono state operate anche in altri ospedali e che come me hanno risolto definitivamente tutti i problemi...

Per cui dico a tutti quelli che devono affrontare l'intervento: non perdete la speranza, caricatevi di forza e di buon umore!!... c'è una luce in fondo al tunnel...

ah! il mio PSA a nove mesi continua 0,01 :)
Un saluto a tutti voi!


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite