Tumore alla prostata

Rispondi
sara59
Membro
Messaggi: 56
Iscritto il: mar 4 set 2012, 17:29

Messaggio da sara59 » gio 11 ott 2012, 16:44

X LIBECCIO : grazie x il link ..utilissimo, ma se il max del psa è di 0,2..il valore di 0,01 nn è bassissimo è praticamente inesistente!!! anche mio marito dovrà fare l'esame tra qualche giorno insieme ad altri esami del sangue di routine, a distanza di un mese dall'intervento x l'inizio del follow up,spero che le cose andranno così bene anche x noi! bello potersi confrontare così...


topote
Membro
Messaggi: 174
Iscritto il: ven 23 mar 2012, 21:13

Messaggio da topote » gio 11 ott 2012, 18:47

Carissimi, oggi ho ritirato il secondo controllo PSA, a 6 mesi dall'intervento, e si è riconfermato in "inferiore a 0,05 - non rilevabile". UN GROSSO RESPIRO DI SOLLIEVO.

Sappiate che vi sono vicino, in particolare a Jo, al quale raccomando di leggere alcune mie considerazioni passate circa l'importanza della "forza interna" che ci si deve creare. A Sara faccio i miei complimenti per il modo di fronteggiare la situazione del marito ed al marito per l'incoraggiante casistica denotata e senz'altro foriera di roseo futuro.

Non voletemene e non pensate male di me ma più vado avanti e, riscontrando i vari punti positivi di miglioramento (non ho avuto problemi con l'incontinenza, il PSA va bene, la DE viene sostituita con caverject), nella sfortuna sto sempre più pensando che sia un bene che mi abbiano trovato il tutto così l'abbiamo curato per tempo ed abbiamo ancora tempo per eventuali correzioni (che spero non ci siano per nessuno). Dobbiamo pensare che se non facevamo esami preventivi o se non avevavomo qualche sintomo premonitore, ci saremmo trovati in futuro in ben altre acque....... senza sapere se ne saremmo usciti. Pertanto da buon cristiano ringrazio Dio e con tutti voi condivido la felicità di raccontarci le varie fasi di miglioramento e di avvicinamento all'uscita dal tunnel. Questo sia di incoraggiamento a chi sta iniziando questo tragitto. Per Libeccio, Domenico52 e Antonio59 ho inviato msg in PM. Un commosso abbraccio a tutti.


jo
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: dom 19 feb 2012, 0:00

Messaggio da jo » gio 11 ott 2012, 21:21

Ciao Topote,
Non e' facile andare a ritrovare i tuoi vecchi messaggi, ma se non ricordo male dicevi di mettersi in gioco, fare di questa prova una sfida personale, ed e' quello che sto facendo,

debbo dire che ho migliorato di molto rispetto ai primi giorni nei quali ho avuto la sensazione che avrei dovuto vivere per sempre con il pannolone.
Ora le cose vano meglio, decisamente, ma quando sento qualcuno che dice che dopo il primo mese non aveva problemi di incontinenza mi viene l'angoscia. Intendiamoci, sono contento per lui, ma mi domando perche' a me mi e' toccata questa prova.

Sono sicuro che prima o poi anch'io ce la faro'.

Stavo pensando al fatto che il nostro corpo ha una capacita' di addattamento meravigliosa, il Padre Eterno ci ha fatti di carne ma una carne con delle risorse inimaginabili, pensavo alle persone che nascono senza mani e devono usare i piedi per fare esattamente cio' che facciamo noi con le nostre manine.

Se loro lo possono fare, sono certo che anche il mio corpo prima o poi imparera' che non avendo piu' lo sfintere liscio (il muscolo a forma di anello che funzionava da "rubinetto"), deve arrangiarsi a fare lo stesso lavoro con il muscolo perineale.


sara59
Membro
Messaggi: 56
Iscritto il: mar 4 set 2012, 17:29

Messaggio da sara59 » ven 12 ott 2012, 15:07

x topote: un'altra bella notizia spero di leggerne tutti i giorni una simile. sono assolutamente d'accordo sugli esami preventivi, nel nostro caso si trattava di fare la cosiddetta attesa vigile, io ho deciso tutto al posto di mio marito, biopsia, intervento,cercare la soluzione migliore, telefonate su telefonate...con l'ansia di aver deciso x lui e magari aver fatto anche degli errori di valutazione...una responsabilità intollerabile... ecco adesso invece sono serena, fiduciosa che tutto andrà x il meglio! dobbiamo essere positivi, io sono stata operata di melanoma 15 anni fa...so cos'è il calvario dell'attesa degli esami, so quanto si soffre ...ma oggi sono qua a raccontarla e l'ho scampata proprio x la mia testardaggine nel voler togliere un nevo che a tutti sembrava innocuo. oggi abbiamo metodi di cura e protocolli impensabili già 15 anni fa, pensate quanto è più facile lottare e vincere!!!! TUTTI DOBBIAMO VINCERE !!!


Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 358
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Messaggio da ernestus » sab 13 ott 2012, 0:24

cara sara. è bellissimo sentire dire,tutti dobbiamo vincere e vinceremo diceva bonanima. ma per chi non ce la fa'che vuol dire che non ha lottato abbastanza,non si è curato di se stesso. diciamo che nella disgrazia a noi ci è toccato alla prostata,è uno dei meno invasivi se preso intempo. per altri tipo pancreas, fegato eccc è una lotta senza tregua e avvolte non basta la buona volonta'.si la prevenzione è tutto sono d'accordo con te ( ma che famo se famo controlla tutti l'altri organi ? )e quanno finimo. un salutone a tutti e amazzamo l'alieno.


sara59
Membro
Messaggi: 56
Iscritto il: mar 4 set 2012, 17:29

Messaggio da sara59 » lun 15 ott 2012, 18:40

hai ragione nn si può prevedere tutto nn siamo veggenti, ma i controlli di routine quelli si che vanno fatti, è vero ben diverso è un tumore alla prostata rispetto ad altri, ma proprio x questo, bisogna essere ottimisti no???


peppe58
Membro
Messaggi: 40
Iscritto il: gio 30 ago 2012, 6:16

Messaggio da peppe58 » mar 16 ott 2012, 0:01

Buongiorno a tutti il 5/10/12 sono stato operato al s.raffaele turro per asportazione radicale prostata con psa al 5/7/12 a 4.19 con biopsia 13 prelievi 2 positivi con un Gleason 3+3.Operazione effettuata con robot da Vinci perfettamente riuscito tempo di degenza 6 giorni in quanto avevo aderenze addominali molto spesse e quindi mi hanno tenuto 2 giorni senza mangiare per non appesantire troppo l'intestino.al 5 giorno di degenza mi hanno effettuato la cistoscopia risultata ok quindi il giorno dopo dimesso senza caterere.In questi giorni pero' ho una leggera incontinenza ma la cosa che mi da piu fastidio e' il dover andare molto spesso nell'arco della giornata e della nottata a urinare.Qualcuno sa dirmi se ha avuto gli stessi sintomi.Tra una settimana risultato istologico dell'interno della capsula(quella esterna e' risultata negativa al momento dell'asportazione)e tra 40 giorni primo controllo con PSA speriamo bene!!!

Un saluto a voi tutti compagni di 'sventura'

PEPPE58


Avatar utente
ernestus
Membro
Messaggi: 358
Iscritto il: gio 20 set 2012, 16:07

Messaggio da ernestus » mar 16 ott 2012, 2:34

per peppe58.sui vari siti internet ho visto,che per sfilare il catetere fanno la cistoscopia,per vedere se l'uretrea si è saldata alla vescica. mentre al san giovanni di roma, mi ha confermato un mio amico che lo sfilano senza cistoscopia.su 4 pazienti a nessuno è stata fatta la cistoscopia baaaa.da quello che so' io è normale andare spesso in bagno i primi 15 giorni,tienici informati nei prossimi giorni un abraccio.


jo
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: dom 19 feb 2012, 0:00

Messaggio da jo » mar 16 ott 2012, 12:22

Ecco un articolo molto interessante dove viene fatta una descrizione dettagliata e completa dell'intervento e le sue conseguenze, con le risposte alle domande piu' frequenti:
http://www.cluroge.it/ProstatectomiaRadRePu.aspx


sara59
Membro
Messaggi: 56
Iscritto il: mar 4 set 2012, 17:29

Messaggio da sara59 » mar 16 ott 2012, 14:49

a mio marito al regina elena di roma nn hanno fatto la cistoscopia, ma credo che ogni ospedale adotti le sue metodiche, l'importante è che vada tutto bene! x jo grazie x il link...tutto ci è utile


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”