Tumore alla prostata

Rispondi
jo
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: dom 19 feb 2012, 0:00

Messaggio da jo » gio 25 ott 2012, 12:55

Vorrei dare il benvenuto a john1949 di Modena, ora non sono l'unico modenese ;), io sono stato operato in feb 2012.

j


jo
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: dom 19 feb 2012, 0:00

Messaggio da jo » gio 25 ott 2012, 13:19

Un caloroso benvenuto al Dr. Urologo-Andrologo e grazie per la sua disponibilita'.
Sono stato operato il 7 febbraio 2012 con il metodo "cielo aperto" nerve sparing, il prof. che mi ha operato ha preso questa decisione giustificata dal fatto che (secondo lui) al contrario del metodo laparoscopico, il metodo "a cielo aperto" era piu' efficiente nel recidere con precisione e garantire il "nerve sparing".

Il prof. dopo l'intervento ha dichiarato che l'intervento e' andato come si sperava,

esame istologico negativo, il PSA a distanza di 3 e di 6 mesi e' di 0.01,

l'erezione e' ritornata pressoche' spontanea dopo 3, 4 mesi senza uso di cialis o altri farmaci.
L'unico problema e' l'incontinenza.
I primi 5, 6 mesi e' stato un disastro, ho dovuto portare pannoloni e poi assorbenti tutti i giorni, e li dovevo cambiare piu' volte al giorno, proprio nessun controllo.

A partire dal sesto mese ho iniziato ad avere un po' di controllo sull'incontinenza.

Oggi a distanza di 8 mesi esco di casa senza nessun tipo di assorbente, sapendo gia' di rischiare di bagnarmi, lo faccio per costringere il mio corpo ad esercitare un maggiore controllo.

Verso sera, mi scappa, cosi, all'improvviso, senza motivo apparente, senza nessuno sforzo e non ho modo di controllarmi.

Dopo 6 mesi ho iniziato con degli esercizi ippici (per circa 2 mesi) e questo ha fatto smuovere qualcosa.

Poi ho fatto 15 gg di riabilitazione perineale (semplici esercizi), con nessun risultato significativo, (mi e' parso di capire dalle esperienze degli altri e anche dalla bocca del fisioterapista che la ginnastica Kegel non serve a nulla).

A volte mi viene l'angoscia al pensiero che potro' rimanere cosi per il resto dei miei giorni, sopratutto quando sento le esperienze degli altri che praticamente non hanno avuto questo problema cosi a lungo.

Arrivero' ad una normalita'?

Ho 58 anni, peso nella norma: 70 kg x 1.73, ho sempre fatto sport; footing, bici, ippica...

Sono disperato. C'e' qualcos'altro che io posso fare per recuperare la continenza?
j


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » gio 25 ott 2012, 16:15

Ciao a tutti sono Ambra

quasi mi vergogno a farvi questa domanda perché i problemi qui sono altri...volevo sapere se voi avete avuto sintomi prima di decidere di andare a farvi vedere oppure avete fatto un controllo ed è venuto fuori... se qualcuno mi risponderà ve ne sarò grata...

jo diciamo che da mamma di tre figli capisco il tuo disagio... mi hanno consigliato di usare i pesi per esercizio kengel non so se è opportuno anche per te... però non ti buttare giù... non serve... funziona non farti influenzare da pareri negativi... ci vuole solo tanta pazienza...

Anche se casi diversi il problema però è lo stesso.

un abbraccio a tutti Ambra


jo
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: dom 19 feb 2012, 0:00

Messaggio da jo » gio 25 ott 2012, 18:07

Ciao Ambra,
Grazie per l'incoraggiamento, io vado avanti, spero di riuscire prima dell'anno perche' dicono che dopo 1 anno dall'intervento quello che e' fatto e' fatto.
Per quanto riguarda i sintomi, io da parte mia non avevo nessuna sintomatologia particolare, nessun dolore, nessun segnale.

Semplicemente avevo sentito l'ispirazione di fare un check-up, sai con 57 anni, forse era il caso, anche se mi consideravo sano come un pesce. Non mi aspettavo una tegolata cosi.
j


libeccio
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: ven 20 gen 2012, 22:58

Messaggio da libeccio » gio 25 ott 2012, 20:15

Innanzitutto un saluto di benvenuto a john1949.
Risposta per Ambra.

Nessun sintomo prima dell'intervento. Assolutamente silente come credo la maggior parte degli amici del forum. Solo e soltanto un approfondimento della diagnostica a causa di un leggero aumento del PSA fatto alla soglia dei 50 anni e osservata una certa curva di aumento su consiglio "veggente" del medico curante.

Quindi: a 52 anni ecografia - visita urologo e biopsia.

Se il tuo timore per i figli è dettato per caso dal fatto (non conosco la tua storia) che tuo marito è stato colpito da tumore alla prostata... beh anch'io ho un figlio maschio e la prima cosa che mi ha detto il mio urologo è stata quella di raccomandare a lui di fare i controlli preventivi a partire addirittura dai 40 anni poichè c'è un' alta familiarità.
E le esperienze mondiali dicono che prima si individua - prima si interviene - maggiore è la percentuale di recupero.
Saluti


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » gio 25 ott 2012, 20:16

Ciao jo

una tegolata non l'avevo mai sentita... Eheheh

io ormai sono 2 anni e quando tipo ho raffreddore o tosse allora li riutilizzo io ci rido su... rido di me stessa ma in questi 2 casi ti posso dire che spero sempre di essere a casa ma l'allenamento nel bisogno serve... abbi fiducia soprattutto credi nel fatto che ce la farai...

Grande abbraccio

Ambra


andy63
Membro
Messaggi: 20
Iscritto il: mar 12 apr 2011, 17:32

Messaggio da andy63 » ven 26 ott 2012, 15:42

ciao a tutti, è un po' che non scrivo ma leggendo di "nuovi" compagni di sventura mi è sembrato utile dare un po' di positività. io sono a 18 mesi dall'intervento di prostatectomia radicale robot assisted. ad oggi, 49 anni, incontinenza dimenticata, forma fisica perfetta, DE stabilizzato sull'80 % senza farmaci. sono sereno e direi che ho dimenticato questa esperienza. certo ogni volta che faccio il psa mi prende un po' d'ansia ma complessivamente mi sento un fortunato. sono sempre a vostra disposizione per qualsiasi informazione. ritengo utile che arrivino feedback anche da chi è stato operato da più tempo, così da dare a tutti un quadro di situazione a distanza.

(la mia mail personale è c63.andrea@gmail.com)

in bocca al lupo a tutti.

andrea


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggio da ANTONIO59 » ven 26 ott 2012, 17:17

ciao andy...ti ho risposto in PM.

a presto


bonnyprimo
Membro
Messaggi: 41
Iscritto il: dom 4 dic 2011, 17:30

Messaggio da bonnyprimo » ven 26 ott 2012, 17:48

ciao andy63 felice di risentirti vedo che ti va tutto bene mi fa piacere io sono nelle tue stesse condizioni è quasi un anno che sono stato operato al San Raffaele Turro e ogni volta che vado a ritirare le analisi mi acchiappa l'ansia.

ti volevo chiedere se hai notizie di CICCIO66 xchè è da tanto che non si fa più sentire ma... speriamo in bene un saluto a tutti


libeccio
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: ven 20 gen 2012, 22:58

Messaggio da libeccio » ven 26 ott 2012, 18:12

Ciao andy63. Effettivamente il tuo messaggio è incoraggiante ed è esattamente rispondente a quello che io ho piu' volte notato fra me e me. E cioè che nel forum mancano i messaggi di chi è stato operato da molto tempo e che ci informa dei miglioramenti. Infatti i contatti sono soltanto fra chi deve essere operato e chi è stato operato da poco. Hai reso un grande aiuto a tutti. Grazie e speriamo che anche altri lo facciano.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite