Tumore alla prostata

Avatar utente
Fabrizio55
Membro
Messaggi: 142
Iscritto il: sab 19 mag 2012, 3:13
Località: Ancona

Messaggioda Fabrizio55 » mer 7 nov 2012, 4:56

Peppe58...fatto!


Alice
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: mer 7 nov 2012, 4:39

Messaggioda Alice » mer 7 nov 2012, 5:37

Ciao a tutti, grandi uomini (e donne che li sostengono) del forum. E' da due mesi che vi leggo e nelle vostre parole ho trovato sempre umanita', forza e coraggio...ma piu' di tutto ho trovato vita. Sono la figlia di un magnifico padre, 68enne, nonno perfetto della mia bambina di 4 anni, che ha scoperto recentemente un silente nemico dentro se'. Ve lo presento: psa 4,6, biopsia positiva di 3 frustoli su 20, gleason 3+4, arrivati al fatidico esame non tanto per il valore del psa (che negli ultimi anni era aumentato molto lentamente, tanto da non far mai destare un sospetto), ma per un esame del phi index suggerito per scrupolo (grazie dottore...). Ammiro molto il vostro mettervi a "nudo" e ho esitato parecchio nell'entrare in questo forum, perché io posso vivere solo indirettamente i vostri stati d'animo e mi sono domandata come avrei potuto dare il mio contributo. Credo che il modo migliore sia quello di raccontare la storia di mio papa', che comincia ora, con questi esiti in mano, con altri ancora da fare e con la paura di affrontarli. Domani ritiriamo la scintigrafia e facciamo la tac all'addome, poi con gli esiti andremo al San Raffaele Turro per un consulto. mi sarebbe tanto d'aiuto capire come muovermi in quel contesto, so che molti di voi lo hanno scelto ed apprezzato e se qualcuno volesse darmi qualche consiglio sarebbe di grande conforto per me. Una buona notte e grazie in anticipo per coloro che avranno voglia di parlare con me.


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggioda ANTONIO59 » mer 7 nov 2012, 14:33

Per Alice.

Sei la figlia che ogni padre vorrebbe avere. Da come parli si capisce che ami tanto il tuo papà.

Come sicuramente avrai avuto modo di leggerci il tumore alla prostata se preso in tempo non dovrebbe dare grossi problemi...almeno lo spero e te lo dico con tanta speranza visto che anch'io ho scoperto per caso a 52 anni di avere il "tumore"...

Non temere, il San Raffaele per quello che so è un grande centro per la cura di questo tumore, io purtroppo l'ho scoperto dopo e cioè dopo aver fatto la "open" con i problemi e le conseguenze che sicuramente conosci. Non abbatterti, vedrai , andrà tutto bene..un passo alla volta e tutto si risolverà.

La mia esperienza la trovi raccontata nei post precedenti, anch'io sono stato fortunato, non solo per aver scoperto in tempo e per caso la malattia, ma anche per aver al mio fianco una famiglia splendida e tanti amici...credimi in situazioni del genere è molto importante.

Ti saluto affettuosamente

Antonio


libeccio
Membro
Messaggi: 91
Iscritto il: ven 20 gen 2012, 22:58

Messaggioda libeccio » mer 7 nov 2012, 15:16

Cara Alice, tu stai tracciando la strada giusta che è quella di stare vicino al tuo caro Papà. Già perchè le ansie e le paure che tutta la vostra famiglia oggettivamente dovrà superare lasceranno si la traccia del brutto ricordo certamente, ma in voi e piu' compiutamente in lui resterà la ricchezza, alimentata dal dolore purtroppo, di una famiglia unita. Ti assicuro che per tutti noi del forum la scia che stiamo lasciando nei nostri post è di ottimismo e questo stato d'animo non c'è dubbio che lo abbiamo o qualcuno lo sta per avere anche per la forza che scavando dentro troviamo, ma essenzialmente perchè c'è qualcuno che ci sorregge. Anch'io come Antonio59 ho scoperto l'ospite all'età di 52 anni ed il mondo mi è crollato addosso, ma quelli che mi stanno vicino (mia moglie prima di tutto, ma mio figlio con la sua ragazza sono stati splendidi) e gli amici piu' stretti mi hanno letteralmente impedito di scoraggiarmi ed il resto è venuto da solo. Quindi come avrai capito il vostro ruolo è indispensabile. Stategli vicino, non fatelo sentire mai solo, ma rispettate i suoi silenzi. Credo poi che un ruolo fondamentale lo possa avere la nipotina.... questo è un valore aggiunto per lui.. In bocca al lupo al tuo Papà.


maxter
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: sab 6 ott 2012, 1:16

Messaggioda maxter » mer 7 nov 2012, 15:31

Buona giornata a tutti, anch'io scrivo qua sperando di essere aiuto a mio padre, mi piace leggere notizie relativamente positive tra di voi anche se con lui credo la sorte sia stata un po'diversa
un anno fa a seguito del risultato del PSAt 7.44 ng/mL era stato trattato con Urorec, ma a giugno u.s. a seguito di nuovi controlli ha un PSAt (50.07 ng/mL) per cui è stato sottoposto a biopsia e gli hanno trovato adenocarcinoma con gleason score di 8 in alcuni punti
putroppo anche la scintigrafia ha rivelato delle lesioni in alcune ossa del rachide e del bacino, anche se non so di che gravità dato che attendiamo ancora il colloquio con l'oncologo per valutare anche radioterapia e attendiamo anche la tac
vi scrivo in quanto io essendo di Trieste avevo provato a mandare mp ad alcuni utenti che riferivano di esser stati visitati o trattati in queste zone ma non ho avuto risposta (in particolare a fortunato, up55, Gerry1979 e steve) ma forse ho sbagliato di mandare i messaggi e in ogni caso rendo nota anche la mia situazione perchè di più non so cosa fare
se qualcuno ha esperienze analoghe con qualche indicazione di struttura o medico a cui rivolgerci, in qualunque area geografica, mi può tranquillamente scrivere via mp e gli sarò grato
ancora buona giornata e salute a tutti voi


ciccio66
Membro
Messaggi: 34
Iscritto il: gio 22 dic 2011, 16:48

Messaggioda ciccio66 » mer 7 nov 2012, 16:19

Cari amici,dopo una lunga degenza in diversi ospedali(otto mesi per essere esatti)torno a darvi mie notizie.Come potete costatare ho la pelle dura e un'enorme voglia di vivere in qualsiasi condizione.A febbraio 2012 mi hanno ricoverato in ospedale a causa delle solite otturazioni e perdite di sangue del condotto urinario.Lo staff medico pertanto decide di inviarmi all'ospedale Lancisi di Ancona per farmi otturare le vene che portano sangue alla vescica onde evitare di toglierla che nel mio caso era altamente pericoloso a causa del danneggiamento della stessa dovuto alla radioterapia.Operazione risultata inutile.Riportato all'ospedale di Civitanova Marche si prende la grande e sofferta decisione di togliere la vescica.Dopo l'intervento'durato otto ore mi hanno portato in rianimazione e immobilizzato per una settimana.Premetto che il chirurgo aveva avvisato i miei che non avrei passato la notte.Durante la degenza in rianimazione l'urine si mescolano con le feci.Riportato d'urgenza in sala operatoria(altre otto ore d'intervento)mi creano una stomia per le feci e mi riportano in rianimazione dove mi hanno tenuto per venti giorni immobilizzato.Trasferitomi nel reparto urologia al primo tentativo di mettermi seduto è intervenuta una trombosi alla gamba sinistra.Dopo un mese sono stato trasferito in un altro ospedale per fare la riabilitazione.Ora,sabato tre novembre sono stato dimesso e mi ritrovo con un'urostomia e una colostomia riesco a fare qualche passo in casa con il bastone e sono in attesa della consegna di una carrozzina per poter uscire all'aperto.So che tutto questo è difficile da sopportare ma durante i due mesi passati in riabilitazione ho visto delle cose veramente terribili e questo mi da la forza di andare avanti accontentandomi del mio stato.La vita rimane sempre la meglio cosa che c'è ,cerchiamo di viverla nel modo migliore.Con questa non volevo angustiarvi ma solo informarvi sul perchè dei miei otto mesi di assenza dal forum.Saluto tutti gli amici vecchi e nuovi un grosso imbocca al lupo e su con la vita.ciccio66


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » mer 7 nov 2012, 16:35

Ciao ciccio66

non centro molto con questo tipo di tumore... ma ho letto che ti cercavano e che non sapevano che fine avessi fatto...

hai avuto un bella lotta per la sopravvivenza... grande Ciccio ora spero tanto che migliori il giorno per giorno...

Un grande in bocca al lupo...

ambra


ANTONIO59
Membro
Messaggi: 228
Iscritto il: lun 6 feb 2012, 17:33

Messaggioda ANTONIO59 » mer 7 nov 2012, 16:53

ciao ciccio66....bentornato

sappi che anche se non ti conosco ho imparato a volerti bene e ad essere solidale con te e la tua famiglia.

Aggiungerò il tuo nome alle mie preghiere affinchè il Signore ,grande e misericordioso, ti dia la forza per proseguire e che la costanza e la determinazione che attraverso i tuoi scritti tanto ci hanno aiutato, mai ti abbandoni. A presto

Antonio


sara59
Membro
Messaggi: 56
Iscritto il: mar 4 set 2012, 17:29

Messaggioda sara59 » mer 7 nov 2012, 17:30

ciao ciccio66, sono nuova del forum, nn conosco la tua storia ma sei l'esempio di quanto si può essere forti anche nelle avversità!


Alice
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: mer 7 nov 2012, 4:39

Messaggioda Alice » mer 7 nov 2012, 17:38

Grazie di cuore per le vostre parole, cari Antonio 59 e Libeccio. Oggi c'è il sole e voglio leggerlo come un segnale positivo, visto che devo andare a ritirare l'esito della scintigrafia ossea (quando abbiamo ritirato la biopsia pioveva a dirotto!). Ho molta confusione in mente, ma so che devo rimanere lucida per dare tutto il supporto al mio adorato papà, che in questi giorni mal sopporta tutte le mie attenzioni....dice che gli sto troppo addosso!(praticamente è quello che lui fa da una vita con me, quindi come non apprendere dal maestro?!). Nel leggere tutti i post, ho visto che Fabrizio55 e Peppe58 si sono operati al San Raffaele: mi piacerebbe poter parlare con loro ma non ho ancora ben capito come mettermi in contatto (è la prima volta che entro in un forum...). Vorrei infine dare un “abbraccio” a Ciccio66, nei suoi post ho trovato e continuo a trovare la vera essenza della vita, che altro non è che l’esserci, con tutta la voglia di continuare. Grazie ancora, buona giornata.



 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Tumore alla prostata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti