vi racconto il mio percorso...

valerino
Membro
Messaggi: 378
Iscritto il: gio 29 ago 2013, 5:31

Messaggio da valerino » mer 20 nov 2013, 22:56

o natan via ..... io ho trombato che parevo pagato per 20 anni (ho iniziato la carriera agonistica a 19), con una gamba sola e quel che rimaneva dell'altra martoriato da operazioni e radioterapia... e ti assicuro che non m'è mancato nulla. figurati se c'è da preoccuparsi per una palla :) ah, e vorrei anche continuare se riesco a uscire dalla mia malattia!
scusa la "volgarità", ma volevo esser chiaro (e poi son livornese, noi si parla così....). non farti seghe mentali e pensa a guarire!!!!!


paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggio da paola51 » mer 20 nov 2013, 23:08

Livorno meravigliosa!!! i 4 mori, il cacciucco, le stradine verso il porto, la libecciata....


natan93
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: ven 28 giu 2013, 17:32

Messaggio da natan93 » gio 21 nov 2013, 3:00

Quello del'approcio sessuale è il mio ultimo dei pensieri..

Ovvio che nn mi presento mostrando le ferite...

Ora sto pensando a guarire e basta e sto cercando di raccogliere le ultime forze.. Per andare avanti,

Per quanto riguarda se c'è qualcuno mi affianca nel mio percorso..

Ci sono tutti i miei famigliari in particolare mia mamma..

E i miei migliori amici che mi stanno vicino e ormai conosco e capiscono al volo se ho qualcosa che non va.. ,

E vogliono rimanere aggiornati su esami tac visite ecc

Sono seguito da l'ospedale Niguarda di milano che xo non riescono mai a darmi risposte concrete e rimangono sempre molto schivi

Alle mie domande rispondendo quasi sempre che sono malattie rare e che purtroppo non si possono avere tutte le risposte..

Sono anche seguito dal primario del san Gerardo di Monza che mi aiuta spiegandomi in parole povere quello che devo affrontare..

Xo il motivo principale del l'iscrizione a questo forum.. È per la ricerca di "conforto " da persone che vivono o hanno vissuto il mio problema in generale..

Poiché solo queste persone possono capire realmente cosa passa una persona che affronta il cancro.. Perché quello che si prova sono sensazioni a volte difficili da spiegare..

E poi chi mai può dirlo cercare io stesso di dare una mano agli altri..

Visto che nel mio piccolo la guerra l'ho quasi finita..

E so benissimo che c'è gente con condizioni peggiori delle mie..


eli75
Membro
Messaggi: 635
Iscritto il: mer 24 lug 2013, 5:32

Messaggio da eli75 » gio 21 nov 2013, 5:00

Natan sei giovanissimo...hai tutta la forza per combattere e non mi permetto di dirti altro ...rispetto le tue emozioni e sconosco cosa si possa provare.Penso sconforto,disperazione e sulla propria pelle credo sia massacrante.Ti sono vicina e sono qui per darti il mio conforto e spero che ti possa essere d'aiuto.Siamo tutti con te!!


Gino
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: gio 21 nov 2013, 6:54

Messaggio da Gino » gio 21 nov 2013, 8:27

Ciao Natan ho 26 anni e mi sto curando per un carcinoma embrionale al testicolo, mi sono iscritto per raccontarti la mia storia e mi dilungherò...perchè si
Quando ho avuto i primi sintomi morfologici con ingrossamento indolore del testicolo a maggio gia avevo capito l'antifona ed ero abbastanza sicuro fosse un tumore
Il giorno dopo vado al lavoro ma non ce la faccio proprio(il tessticolo era indolore ma era il triplo del normale e non riuscivo a stare in piedi)era un sabato e vado al prontosoccorso, mi fanno ecografia e antiobiotici... mi rimandano lunedì dall'urologo che mi dice che ho un po di orchite e di continuare l'antibiotico per 10gg e che cmq mi si sgonfierà il testicolo non prima di un mese(...?)
io aspetto 20 giorni poi mi fiondo dal medico curante che mi prescrive altra visita urologica. Io racconto la storia e a chi mi visita gli viene un colpo..mi fà fare un ecografia di urgenza anche all'addome per vedere i linfonodi(ingrossati appunto)negativa per quanto riguarda il testicolo e poi mi da da fare i marker tumorali e mi chiede il numero di telefono per fare una tac. Faccio le analisi del sangue e i marker sono alle stelle nel mentre sto ancora aspettando la telefonata per la tac(....)
Torno dal medico curante che mi fissa una visita urologica d'urgenza in uno dei migliori centri oncologici del paese..che sta pure a nemmeno 2km da casa mia.
Dopo 3 secondi di visita mi fà"và tolto...non so se è un tumore o cosa ma non c'è niente di sano....và tolto anche fosse un grumo di sangue và levato per evitare infezioni" grazie a dio ero sdraiato se no gli svenivo lì lì. Solita operazione mi sveglio dall'anestesia e piango come un bambinuccio. Dopo 3 settimane risultato istologico:carcinoma la tac: multiple linfoadenopatie addominali
E' stato traumatico perchè me la son letta da solo e me la hanno consegnato il giorno dopo l'operazione quando mi han dimesso...ho incominciato a leggere..cervello OK polmone OK e gia qua ero sollevato ma poi ho letto quella roba li...
Visita oncologica e mi dicono 4 cicli di chemio..mi tranquillizzano subito che non schiatto ma che il giorno dopo era l'ultimo utile per la crioconservazione del seme(era agosto ormai poi andavano in ferie per 3 settimane)e che immediatamente dovevo fare prelievo del sangue per le malattia veneree....capirai mi è caduto il mondo addosso a sentire chemioterapia..4 cicli poi io speravo in 1 o 2....vabbe sono pure agofobico un casino per mettermi l'ago canula per il contrasto della tac che non ti dico.
Vabbe vado a fare la crioconservazione..mi metto qualche porno sullo smartphone(approposito lo tenevi anche te nella tasca corrispondente al testicolo malato?)e parto..sto talmente agitato che rischio l'incidente con la macchina 3 volte..sempre per colpa mi ineffetti. Arrivo e scopro che devo fare anche un prelievo..questa volta mi metto seduto giro la testa porgo il braccio....l'infermiera 60ennne scorbutica mi fà "tu sei uno di quelli che sviene come una peracotta vero?"(ineffetti una volta sono svenuto il gi giorno PRIMA di un prelievo parlandone con gli amici)alchè al mio "si" mi fà "sdraiati se no te meno" e sta frase mi ha fatto improvvisamente calmare. VAbbe fatto questo mi chiamano per la terapia
Vado per il primo ciclo e mi accompagna un amico perchè io ero solo..senza famiglia con solo mio padre anche lui ricoverato in un altro ospedale per problemi al fegato e ai reni poco prima che io mi operassi.A livello generale ti dico che ho scremato molto le mie amicizie vere..questa esperienza mi ha fatto capire molto su molta gente che credevo fosse amica..che è stata informata sulla malattia da me personalmente ma che alla fine non è mai venuta a trovarmi..mai un messaggio...
Inizio la chemioterapia e gia la seconda notte comincio con nausea ed acidità ma poi gli antiematici e la coca-cola fanno effetto...poi succede l'impensabile...quelle cose che nemmeno nella fantasia..che la realtà è peggio: Mio padre muore la mattina del mio terzo giorno di chemio...mi devono sedare per farmi continuare con i medici che mi pregano di non andarmene. Fortunatamente interviene un amico di famiglia che mi da una mano in tutto perchè io sono solo come un cane e anche un po stronzo(quando scoppia tutto sto casino decido di lasciare la mia ragazza..nemmeno io so perchè)
Finito il primo ciclo ero distrutto...vengo subito ospitato da questa famiglia anche perchè non pensavo(e non mi era stato detto)che non sarei stato autosufficiente per almeno una settimana(per dire dopo l'intervento mi facevano solo la spesa il resto facevo io)In ogni caso sono stato sottoposto penso alle tue stesse cure(cisplatino40ml al gg x5gg,vespedim,bleomicina) la nausea è stata presente solo i primi 2 giorni dopo la dimissione del primo ciclo di chemio e gli ultimi 3 giorni durante il primo ciclo..gia al secondo ciclo gli effetti erano minori ma la sensazione generale stile influenza moltiplicata x 100 e problemi di acidità, reflusso e fame cronica sono rimasti per tutti e 4 i cicli.
Durante il primo ciclo mi hanno tenuto un ago in una vena per 4 giorni e mi è venuta una bella flebite...durante gli altri cicli andavano ad una vena al giorno e me la cambiavano appena sentivo dolore...ho cmq stranamente stravasato 2 volte ma sempre con soluzione fisiologica o antiematici/cortisone o diuretico
Appunto prima della chemio mi somministravano cortisone/antistaminici/antiematici e un diuretico e dopo mi idratavano con molti liquidi in vena e io bevevo coacola perchè l'acqua mi dava la nausea appena la mettevo in bocca e anche mentre mi scendeva in gola(mai capita sta cosa)sono ingrassato di 7-8kg per il cortisone che ho preso e sta cosa mi fa incazzare a morte.
Sono arrivato a pesare 120kg in vita mia e me ne pento molto ma da poco ero tornato in ottima forma grazie a molta palestra ed infatti mi ero ripromesso: Mai più come prima...stavo tornando tonico nonostante alcuni problemi estetici irrisolvibili quali le smagliature bianche(anche sui bicipiti e sul petto) e l'addome flaccido. Ora mi ritrovo senza peli sull'addome che si è rigonfiato e le grinze ben visibili e nuove smagliature sui tricipiti ormai riaflosciati grazie a sedentarietà e chemioterapia.Ero ritornato in forma ed ero felice come un bambino quando questa primavera sono riuscito a schiacciare a canestro(sono 1.83)facevo una vita sana con dieta controllata+palestra facevo mille cose e mi sentivo scoppiare di energia e salute, per il primo anno dopo 10 non avevo preso l'influenza cazzo l'ultima cosa a cui pensavo era una malattia rara...
Oggi ho fatto l'ultimo richiamo di bleomicina che non mi dà effetti e a fine dicembre dovrò fare la pet e la tac per vedere sti linfonodi dell'addome pure io.
Le braccia mi fanno male non cho più una vena buona e mi hanno pure chiamato dall'ospedale poco fà dicendomi che le analisi di oggi presentavano globuli bianchi bassi ed in discesa e lunedì dovrò fare un altro prelievo..ti dico solo che per fare quello di oggi mi hanno bucato l'ultima vena buona della mano e ho dovuto pompare il sangue chiudendola ed aprendola perchè se non mi sa mi sarei dovuto togliere i jeans per un altro buco.
Qui gli infermieri sono stati tutti molto gentili con me se vuoi un consiglio per quanto frustrato ti possa sentire non metterteli contro...certo io sono stato in una struttura di eccellenza quindi magari è diverso non saprei.
Ho sentito tanto la mancanza di una famiglia quando veniva quella dei vari vicini di letto
Io sono più forte di una persona normale perchè a 26 anni hp gia passato cose indicibili per un essere umano sin da bambino....sono uno di quelli che quando ha scoperto del tumore, così come mio padre, ha detto "non è giusto"...e così lo ha detto il mio psicologo..e si perchè io gia venivo seguito non è servito il tumore,a me...
Mi sto informando per un eventuale denuncia verso il primo urologo che mi ha visitato facendomi perdere un mese(il testicolo ha triplicato il suo volume in 3-4 giorni non oso pensare quanto cazzo fosse aggressivo)non tanto perchè ha sbagliato diagnosi quanto che non mi ha fatto fare i markers
Lunedì come và và riprendo almeno a correre un po e fare esercizio anabolico per le gambe..vorrei farlo anche per la parte superiore del corpo ma co le braccia in ste condizioni non posso. Mi sono rotto la palla che mi è rimasta e ovviamente ho gli incubi per quello che mi potranno dire sui linfonodi(anche se a me i marker alti dopo 2 cicli erano scomparsi, infatti speravo di evitare gli altri 2 cicli invece no)
Purtroppo scherzo del destino so bene comè fatta la cicatrice dallo sterno all'addome visto che la aveva mio padre per un ulcera intestinale...però...se nè scopate tante di donne fighe anche con quella. Conosco uno che a causa di una varicocele bilaterale ha la nostra stessa incisione su tutte e 2 i lati ma con i peli e gli anni si vedono poco e anche lui scopa a più non posso. Se te la devi solo scopà digli che è un incisione per varicole..poi lei cercherà e google confermerà.
Fatti forza?io in verità non so che dirti..io so solo che ero gia una persona molto cinica e adesso sono riuscito a diventarlo ancora di più. Se veramente mi dovranno aprire l'addome..a seconda di cosa rischio c'è una possibilità(piccola) che io rifiuti di fare l'operazione. Credo che a 26 anni è diverso che averlo a 20 perchè anche se siamo tutti diversi io adesso mi vedo come un uomo mentre se penso a me a 20 anni mi vedo come un povero coglione...poi ripeto dipende:però non mi sembri uno sciocco come lo ero io
A inizio prossimo mese dovrei anche tornare a lavoro..forse un po di normalità mi potrà aiutare ma non ne sono sicuro...
...al prossimo aggiornamento se mi dovranno aprire pure a me oppure no


hermione
Membro
Messaggi: 220
Iscritto il: lun 26 ago 2013, 15:53

Messaggio da hermione » gio 21 nov 2013, 14:46

Forza Natan e forza Gino!Siete giovanissimi e con coraggio da vendere!Valerino ha ragione...adesso dovete pensare solamente a guarire!!


valerino
Membro
Messaggi: 378
Iscritto il: gio 29 ago 2013, 5:31

Messaggio da valerino » gio 21 nov 2013, 15:14

bimbi si fa a cambio, io vi dò l'osteosarcoma extraosseo, o quel che ne rimane, e voi mi date il carcinoma alla palla ? :)
scherzo.... figuriamoci! era per dire che, andate a leggervi un po' in giro, il tumore al testicolo è uno dei pochi tumori per cui c'è cura certa e funzionante. ricordate il ciclista, armstrong ... quello che poi indagarono per doping l'anno scorso. lui addirittura aveva metastasi ovunque, fino al cervello. guarito completamente, ricominciò pure a correre... finché non l'hanno squalificato per doping.
andate tranquilli, avete solo da aspettare di finire le cure e le ovvie rotture di coglioni conseguenti!


natan93
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: ven 28 giu 2013, 17:32

Messaggio da natan93 » gio 21 nov 2013, 21:02

come te gino le mie vene erano distrutte sono arrivato anchio a farmi bucare la mano..

per la flebite..

abbiamo avuto un percorso simile..

a me la bleoromicina mi ha fatto venire delle macchine sul corpo e ad ogni infusione mi veniva la febbre altissima..

al contrario tuo la nausea era la mia piu grande nemica non riuscivo a bere.. l'acqua sapeva quasi di ferro durante le cure.. bevevo anchio coca-cola quando riuscivo..

rigettavo spesso anche 7-8 volte al giorno..

avevo iniziato a constrastrare la nasuea prima con il plasil poi con lo zofran e infine in extremis con il cortisone che mi faceva mangiare..

al contrario tuo stavo andando sotto peso il cortisone però mi fece gonfiare la faccia e il corpo come un pallone..

ha differenza tua io non sentivo dolore al testicolo a volte un leggero fastidio sentivo

se non era per una ghiandola sentinella che avevo sopra la clavicola di 6cm forse quando l'avrei scoperto sarebbe stato troppo tardi..

anchio come te sono diventato cinico con le mie amicizie in tre cicli di chemio sono venuti a trovarmi un paio di volte per il resto ero solo in un reparto dove io ero il piu giovane..

ma comunque mi sono rimasti molto vicini interessandosi spesso di me..
un ultima cosa VALERINO stai iniziando a infastidirmi qui non è una gara a chi sta più male.. i tuoi commenti sono inappropriati.. e volgari


sgrausina
Membro
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 1 ott 2012, 22:31
Località: CAGLIARI

Messaggio da sgrausina » gio 21 nov 2013, 21:22

Natan non prenderela con Valerino.. certo hai ragione non è una gara, ma prima di alterarti vai a leggere la storia di una persona.

ricordate sempre che non sappiamo mai chi c'è dall'altra parte dello schermo e non sappiamo come una persona affronta il proprio dolore.

io per prima mi reputo fortunata per il tumore di mio papà o di quello che ho avuto anche io a 26 anni..e molto spesso io stessa nello scrivere pensavo invece alla sofferenza delle altre persone con tumori molto più brutti del mio o di mio papà..
Natan di certo Vale non ha avuto un infanzia semplice, e non sta passando un bel periodo.. vi ha solo detto una cosa bella.. il vostro tumore ha una buona percentuale di guarigione al 100% !! in tanti qui vorrebbero questa prognosi te lo posso assicurare.. in tanti.. e in primis una persona a me molto cara che ora non scrive più..
qui cerchiamo tutti di spronarci e quello che ha fatto Vale è questo, dirvi << forza ragazzi!!! c'è di peggio.. lottate... ma c'è di peggio!! >> e lui ne è la prova..
non prendertela con Vale...
si forte e vedrai che andrà bene, ne sono certa!

Gruppo Abbracciamo Un Sogno ... PERCHE' DI CANCRO SI VIVE!!!!

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggio da paola51 » gio 21 nov 2013, 21:43

Natan, ma certo che Valerino voleva solo incoraggiarti! Ha ragione Sgrausina. Qui su questo forum non ci sono mai polemiche, siamo tutti nella stessa barca. Anche nella mia cerchia di conoscenze c'e' un signore che molti anni fa , alla soglia dei 30 anni ,ha avuto la tua patologia. E' guarito grazie al cielo! Ce la farai anche tu! Sono felice di sapere che c'e' con te una famiglia e qualche amico. E poi tutti facciamo il tifo per tutti. Da stadio!!


Rispondi

Torna a “Tumore al testicolo”