Disperazione più totale

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
francisole
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: ven 11 ott 2013, 17:17

Messaggio da francisole » mer 11 dic 2013, 18:03

Dalle il suo spazio, dalle il suo tempo. Ha bisogno di fare un passo alla volta. Stalle accanto con forza e con i sorrisi, anche se dentro stai male. Falle capire che ci sei e ci sarai sempre. Falle sentire che le vuoi bene. Un abbraccio


chiarotta
Membro
Messaggi: 303
Iscritto il: gio 7 nov 2013, 21:41

Messaggio da chiarotta » mer 11 dic 2013, 21:13

Ciao Renata, non so che consigli darti. Anche con il mio babbo abbiamo vissuto ad un certo punto, nel suo caso alla fine, questo problema. La cosa mi inquietò molto perché per la prima volta non reagiva con il suo solito spirito, considerando che durante la malattia è stato lui a darci la forza di andare avanti con il suo coraggio e la sua serenità.E' come se ad un certo punto si fosse arreso, rendendosi conto del continuo peggioramento..non voleva più uscire, anche per l'insicurezza via via crescente nel camminare e con i problemi di vista, che ho sempre pensato più gravi di quello che voleva farci credere. Prova a coinvolgerla in qualcosa che sai le piacesse molto..non so, io provavo a giocare a carte, o ad aiutarlo in qualche cosa di lavoro a computer che non riusciva più a fare. Qualcosa di divertente alla tele..da ridere..e poi abbracciala tanto mi raccomando. Speriamo che la situazione migliori. Un bacio


Luigina
Membro
Messaggi: 17
Iscritto il: sab 14 dic 2013, 22:48

Messaggio da Luigina » sab 14 dic 2013, 23:31

Ciao

Sono Luigina e poco tempo fa ho perso mia sorella per un tumore molto grave. Però qui non voglio parlare di mia sorella Sara nè del dolore che comporta la perdita di una persona amata, ma voglio dire a tutti qualcosa di utile e positivo. Durante le varie chemioterapie e radioterapie mia sorella ha sofferto anche dei vari effetti collaterali, talvolta anche più disastrosi del male in sè. Ebbene, almeno da questo inferno nè è uscita grazie a due rimedi a dir poco miracolosi. Uno per la pelle che si chiama Verbaderm, ed uno per le mucose in bocca che si chiama Aftoral. Sono entrambe a base di un nuovo cortisone trovato nelle piante, scoperto da una azienda farmaceutica, e che è senza effetti collaterali. Dopo che ha utilizzato questi prodotti Sara ha cambiato completamente vita e ha potuto sopportare meglio le terapie seppur disastrose. Spero di aver dato a qualcuno una buona nuova per la propria battaglia. In bocca al lupo a tutti.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”