come superare il lutto

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
aly901
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: mar 13 gen 2015, 23:47

come superare il lutto

Messaggio da aly901 » gio 21 gen 2016, 17:04

Ciao a tutti,
mi chiamo Alessia e ho 24 anni. Pochi mesi fa ho perso mio papà a causa di un tumore al rene al quarto stadio con metastasi alle ossa. In 6 mesi la malattia ha completamente mangiato un uomo di 51 anni alto, bello e muscoloso.
Ora mi ritrovo a casa, persa, che corre tra segreterie e professori universitari per non andare fuori corso, ho un moroso e degli amici ma non mi sento ne felice ne vogliosa di vivere. mi sento in una bolla e tutto quello che vivo lo vedo come se fosse esterno a me. Non riesco a guardarmi allo specchio perchè mi sento colpevole di non aver potuto salvare mio padre, di non aver fatto di più e di non essere riuscita a stare sempre sveglia nelle notti che facevo all'ospedale da lui. A volte mi trovavo a non avere il cambio e a stare in stanza con lui anche due o tre giorni e lo guardavo sempre di più peggiorare e mi sentivo impotente ed esausta. Ho cercato dottori, parlato con primari ma nulla si poteva fare, eppure so che potevo fare di più per lui. Mi sento così in colpa che non riesco a respirare. Altre volte invece non accetto che non ci sia più, come ieri appena finito un esame ho preso il telefono e l'ho chiamato per dirgli che lo avevo passato. Come una cretina mi sono ricordata che lui non c'è più quando ho sentito la segreteria. Lo sogno, ogni notte malato e non penso ad altro. Non ho nessuno con cui parlarne e non ho mai pianto ne mi sono mai lamentata con nessuno. Brutto da dire, ma già dopo una settimana tutti pretendevano da me che tornasi quella di sempre e se provo a parlare di lui tutti cambiano discorso. mi sento sola e persa...come avete fatto voi a superarlo?

delena
Membro
Messaggi: 391
Iscritto il: ven 8 mag 2015, 19:34

Re: come superare il lutto

Messaggio da delena » gio 21 gen 2016, 17:31

Ciao Alessia e benvenuta.. ti esprimo la mia solidarietà per la tua perdita..
Vorrei rassicurarti.. quel che provi e senti é del tutto normale.. fa parte dell'elaborazione del lutto.. come è "normale" il comportamento degli altri nei tuoi confronti.. purtroppo chi non ha vissuto la nostra stessa esperienza non capisce quanto stiamo male.. e ci vorrebbero belli in forma come prima.. ma purtroppo nulla sarà piú come prima.. ma con il tempo (ognuno ha il suo) troverai un nuovo equilibrio.. il tuo babbo ti mancherà sempre.. ma piano piano riuscirai a sostituire le immagini sofferenti con ricordi piacevoli e ti accorgerai che tuo babbo vivrà in te.. ci vorrà tanto tempo però.. devi avere pazienza e sopportare tutto il dolore..
Se ti fa piacere potrai raccontarci la tua storia qui noi la leggeremo volentieri..
In questo forum ci sono un sacco di persone che ti ascolteranno e ti tireranno su nei momenti difficili..
A me ha aiutato molto sia durante la malattia che nel lutto affrontare un percorso psicologico dove raccontare la mia storia .. ricevendo in cambio l'ascolto empatico che negli altri non ho trovato..
Sei già molto brava .. continui la tua vita e t'impegni nello studio e al momento é già tanto.. ricordati di prenderti del tempo per te per elaborare il lutto e lo stress della malattia.. l'impotenza e i sensi di colpa.. é importante!!
Un abbraccio e a presto.

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3193
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: come superare il lutto

Messaggio da Franco953 » gio 21 gen 2016, 17:48

Cara Aly
superare il lutto di un genitore non è facile e , pur essendo un sentimento del tutto personale, non è mai immediato
Ci vuole tempo, ci vuole una grande forza . Mio padre è morto tre anni fa eppure ancora oggi ho , in alcune occasioni, dei vuoti, delle tristezze e tanta nostalgia.
E' come quando, scusami il paragone forse inadeguato ma che rende l'idea, mangi qualcosa di pesante. Non lo digerisci subito e quindi hai bisogno di tempo perchè il tuo corpo prenda coscienza del "peso" e cominci a lavorare per digerirlo
Come dice la mia carissima amica Alessandra, devi dare alla tua mente il tempo di somatizzare la morte di papà
Sono momenti difficili nei quali lo sconforto, la rabbia, l'incertezza. la voglia di piangere, ti assalgono , a volte per tutto il giorno soprattutto nei primi tempi, e non ti lasciano fino a sera. Ma non finisce tutto con il sonno anzi inizia qualcosa d'altro. I sogni a volta gli incubi che ti fanno svegliare di soprassalto
Personalmente mi ha aiutato molto l'essere credente e quindi avere la fiducia nell'aldilà . Sapere che comunque i nostri cari se ne vanno fisicamente ma spiritualmente ti restano vicini per aiutarti nella vita di tutti i giorni
Io ho imparato, con pazienza e con tanta fiducia, a sentire papà. E' qualcosa che nasce dentro di te. Nasce da una frase che hai letto, da un ricordo, da un profumo, da una fotografia. Nasce sempre nel silenzio quando sono solo . E' come un' idea che cresce piano piano di intensità dentro di te e arriva al cervello. E allora qualcosa, una sensazione molto intensa, mi dice che è lui.
E' bello molto bello. Ma per farlo devi cercare di liberare la tua mente. Credere che lui sia ancora lì con te spiritualmente e piano piano sentirai la sua presenza
Io mi sono accorto di avere superato il lutto di papà quando pensando a lui, guardando una sua foto, ricordando certi momenti felici, non ero più triste e con una grande voglia di piangere, come all'inizio, ma semplicemente sentivo , come ora, una grande nostalgia

Una abbraccio

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Alessandra68
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 15 lug 2015, 21:30

Re: come superare il lutto

Messaggio da Alessandra68 » gio 21 gen 2016, 23:18

Ciao Aly.
Innanzitutto leggendoti e la prima emozione é data dal dispiacere enorme per tuo padre e per te. Leggo in te il post di una giovane donna disperata per il suo papà...questa é disperazione, Aly, una "normale" disperazione che si sta trasformando (se non lo é già) in un forte senso di colpa per una situazione che nessuno può modificare..non potevi far nulla Aly. Né un medico ha potuto, né tu...vivi come in una bolla..ti stacchi dalla realtà per non soffrire più di quanto non stia già facendo. Questo si chiama istinto di sopravvivenza, Aly..non é menefreghismo! Psicologicamente c'é una parte di te che vuole metabolizzare il dolore con un tempo diverso (é il concetto espresso da Franco) da quello dettato dall'esterno...regole sociali, culturali o anche solo il fatto che gli altri non possono capire cosa provi! Io, pensa, morto il mio fidanzato sembravo un'altra! Sapevo che era morto ma avevo preso le distanze dal fatto e soprattutto da lui. Io non mi sentivo in colpa perché fu un incidente in cui venni coinvolta. Capita, no? Il tumore é diverso..perché forse ritieni che potevi far di più. No. Non potevi far nulla. Il tuo, ora, é dolore..tanto dolore che non riesci a riversare se non su di te. E non devi. Perché il tuo papà sono straconvinta che non avrebbe voluto...piuttosto..se puoi fatti aiutare a buttare fuori il dolore, a vederlo fuori da te, a dare un nome, una forma che sai esistere ma non riesci a definirlo perché fa tanta paura..aiutarti a creare un senso a ciò che ti é successo. Io sto parlando di te, Aly...hai subìto uno strappo, una lacerazione nel continuum della tua vita. Devi ricucire piano piano, magari aiutata..ma il tutto vedrai che si ricomporrà e sarai in grado di collocare questo triste evento nella tua vita con un nuovo senso. Quando ci penserai sarai triste ma felice di aver vissuto con il tuo papà le cose belle e meno del vostro percorso. Non disperare Aly....si può..e poi ci siamo noi, no?
Un bacio enorme e una enorme carezza.
Alessandra

silvy84
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 27 mag 2015, 10:08

Re: come superare il lutto

Messaggio da silvy84 » ven 22 gen 2016, 18:59

Ciao Aly....sentirti parlare è come provare le stesse cose che provi tu...oggi sono 9 mesi che ho perso il mio papà...e non mi sembra ancora vero...9 mesi fa sono venuta come te su questo forum...impaurita e sola...avevo bisogno di parlare con qualcuno che mi capisse davvero...qualcuno che sentisse quello che sentivo io...che provasse le stesss cose...e così è stato...ho trovato tante persone..accomunate dallo stesso dolore...che non mi hanno fatto sentire sola...sentire parlare gli altri..era come sentire parlare me...mi hanno dato tanta forza...e ringrazio questo forum perchè nei momenti di sconforto come oggi vengo sempre qui....è dura Aly...non ti posso dire il contrario...la mancanza si fa sentire sempre...e ancora è presto x me..figuriamoci x te...si impara a sopravvivere col loro pensiero sempre presente...non andranno mai via da noi..lo sognerai..io lo sogno a volte...e davvero quelle volte mi sembra così reale...spero sia davvero cosi e che non siano solo sogni....
Ti abbraccio e quando vuoi sono qui...!

spumella
Membro
Messaggi: 248
Iscritto il: mer 20 mag 2015, 1:53

Re: come superare il lutto

Messaggio da spumella » sab 23 gen 2016, 3:38

Ciao Aly, benvenuta :)
Purtroppo non so dirti come superare il lutto... Come te, come gli altri hanno scritto, è dura. E' una lotta continua a cercar di non soffrire. Come mi disse la psicologa: il lutto è qualcosa che ti assorbe e ti tira dentro al suo vortice 24 ore su 24.
L'unica cosa che si può fare è non mollare e andare avanti, capire che chi non ha passato la nostra situazione non può comprenderci. Ignorare chi pretende la nostra "guarigione". Per me sono passati 8 mesi, ci sono volte in cui mia mamma mi manca così tanto da non riuscire a respirare. Forse non mi sono ancora nemmeno resa conto di che è successo. Mi da fastidio chi dice che lei non c'è più, sento tanta rabbia! Non ho decisamente superato il lutto, ma come è successo per Franco immagino accadrà per noi. Ciò non significa che non soffriremo più... Semplicemente la disperazione diventerà più tollerabile e impareremo a conviverci. Hai pensato di parlare con una psicologa magari?
Io non ci vado da un po'.. Però ne sento l'esigenza ora. Magari ti può servire come sfogo. Un abbraccio grande!

walterwhite
Membro
Messaggi: 78
Iscritto il: dom 4 ott 2015, 11:12

Re: come superare il lutto

Messaggio da walterwhite » sab 23 gen 2016, 21:06

uno psicologo potrebbe certamente aiutarla, così come sfogarsi con qualcuno. in questo forum troverai sicuramente qualcuno con cui parlare, ma ti suggerisco di farlo sopratutto con le persone a te care. Non si tenga solo per se il dolore.

francy80
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: lun 28 dic 2015, 23:56

Re: come superare il lutto

Messaggio da francy80 » lun 25 gen 2016, 23:52

Cara Aly , leggendo le tue parole so esattamente quello che stai provando. Anche il mio papà se n 'è andato , dopo un solo mese di ricovero per un colangiocarcinoma intraepatico al IV stadio che non ci ha dato chance. Mio papà amava la vita , aveva combattuto molti anni prima con un infarto ed era tornato in forma , faceva sport , aveva tanti hobby , sembrava molto più giovane dei suoi 63anni. Poi..la bestia..maledetta ..cresceva in lui , mangiava il suo fegato silenziosamente. Da quando l 'abbiamo saputo ho sentito tanti medici , sono stata un intero mese a fare consulti a destra e a manca. Il mio pensiero fisso è :"Non ce l 'ho fatta a salvarlo". Mio marito mi dice sempre che ho fatto tutto il possibile , ma sai una cosa ? Lui avrebbe fatto l 'impossibile per me. Mi adorava. Adorava mio figlio di soli due anni che lo cerca ogni giorno. Amava mia madre e la nostra famiglia con tutto se stesso. Non riesco a rendermi conto che non lo vedrò più rientrare a casa , che non mi riscaldero 'con il suo sorriso. Anche io come te lo sogno ogni notte , lo sogno nella malattia e vorrei ancora salvarlo. Ogni giorno lo vedevo peggiorare , non riusciva più a mangiare , a parlare , alzarsi dal letto era una fatica immensa. Mi diceva :"quanto sto soffrendo..uno dinamico come me ", con un filo di voce. Mi diceva :"sto perdendo le forze". Amava la musica , in ospedale ascoltava VIVERE di Vasco , x lui aveva delle parole stupende che stava comprendendo pienamente su quel letto d 'ospedale. Mio padre mi ha insegnato cn il suo esempio a "sorridere dei guai", lui non si arrendeva mai. E adesso io voglio fare lo stesso , vogliovivere intensamente , più di prima ! Mi manca tremendamente. Aly anche io gli mando i messaggi sul telefono , compongo il suo numero che facevo tante volte.Lui x me c 'era sempre , gioiva cn me o mi consolava. Il mio cuore è gonfio di dolore e mi chiedo come potrò "elaborare"tutto questo. Elaborare non è dimenticare e fare finta di niente, non è tirare una linea sopra questa sofferenza. Elaborare è stare con qsto dolore per il nostro tempo , quello necessario ad ognuno di noi. Elaborare è condividere con chi amiamo o con chi può e sa ascoltarci. È convivere con il dolore. È accettare che non siamo onnipotenti. È arrabbiarsi. È scaldarsi il cuore con i ricordi di questi grandi uomini che sono stati i nostri papà. È sentire che questo legame viscerale neanche la bestia potrà mai portarcelo via , vivrà in noi e nei nostri figli.Per sempre.

silvy84
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 27 mag 2015, 10:08

Re: come superare il lutto

Messaggio da silvy84 » mer 27 gen 2016, 18:58

Scaldarsi il cuore con i ricordi di questi grandi uomini che sono stati i nostri papà.....❤
Non ci poteva essere frase più azzeccata...
Un abbraccio...

AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: come superare il lutto

Messaggio da AMJANTO » mer 27 gen 2016, 22:25

Quanto è ingiusta bastarda e spietata la vita. Non ha avuto pietà per noi e non avrà pietà per chi verrà.
Ognuno elabora il lutto in un modo diverso. Tutti subiamo il dolore che ci basta per non ucciderci dentro.

Prendi me, rido tutto il giorno. Scendo salgo a destra e a manca. La sera?
Faccio i conti con quella drammatica sera in cui ho visto mio padre spegnersi , lucido, piano piano fino a sentire il tonfo dei suoi respiri mancati. Questo ogni sera da nove mesi. Poi mi alzo, e mi dico che devo pensare ad altro.
E succede anche durante il giorno.
1qualche volta scrivo per lui frasi su instagram. Mi chiudo in bagno piango e scrivo e sono i momenti piu brutti per me perche mi sento tanto sola . Poi mi riasciugo gli occhi e torno dov ero.
Il dolore è personale, ogni persona dovrebbe sapere quanto dolore è capace di sopportare in un giorno, o in un ora, oppure in un minuto. A me quegli istanti mi annientano, mi svuotano dentro. Spero che voi altri avete il coraggio e la forza di piangere e soffrire piu di me.
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”