14 giorni dopo di te

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Mimetta
Membro
Messaggi: 347
Iscritto il: lun 15 lug 2019, 1:17

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da Mimetta »

Massimo è proprio per questo motivo che io stessa sono approdata qui, cercare chi avesse provato o stesse provando le mie stesse sensazioni, paure, dubbi.
In rete c'è di tutto, non tutto adatto a me.
Ho cercato nei numeri le risposte, con tutte le formule matematiche, ci sarà una legge che mi spieghi perché si soffre così tanto. Vita media, speranza di vita, me le sono cercate tutte. La realtà è il caso, e non ci puoi fare nulla. Gaetano era attento all alimentazione non beveva e non fumava. Lui ha fatto la sua parte per salvaguardare la sua salute. Ma non è bastato.
Mi sono arrovellata, ma non ha senso.
Per un tempo infinito ho sofferto per la sua malattia, mi sono freezzata. Poi ho iniziato a vedere il mio dolore, ed è andata anche peggio.
Respira, sarà un lungo cammino. Mimetta
Massimo_64
Membro
Messaggi: 25
Iscritto il: gio 28 mar 2024, 10:04

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da Massimo_64 »

Mimetta ha scritto: ven 5 apr 2024, 14:29 ...Respira, sarà un lungo cammino. Mimetta
...piegato e con un macigno sulla testa, ergastolo e lavori forzati senza colpe...
Mimetta, approfitto qui per mandare un abbraccione virtuale a Girina69 (Barbara, giusto?), ho letto i suoi post, naturalmente condivido con lei, anche se in tempi diversi, la terribile sorte del nostro caro e... nostra. Credo non scriva più sul forum, se la senti dille del mio abbraccio, per favore.
Abbraccio anche te,
ciao,
Massimo
Mimetta
Membro
Messaggi: 347
Iscritto il: lun 15 lug 2019, 1:17

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da Mimetta »

certo che te la saluto. lei è una persona splendida ma, come ho avuto modo di scrivere altre volte, dopo tutte le lacrime che abbiamo pianto, quando ci incontriamo ridiamo, ridiamo a crepapelle, come può ridere chi conosce il dolore. io lei ed un altro navigante.
un abbraccio a te, Mi
girina69
Membro
Messaggi: 346
Iscritto il: gio 25 apr 2019, 10:05

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da girina69 »

Ciao a tutti, ciao Mirella... eccomi qui. La tristezza negli ultimi giorni sta prendendo il sopravvento, il 23 aprile si avvicina e dopo 5 anni dovrei stare bene, almeno statisticamente dovrebbe essere così . E invece mi guardo allo specchio e non mi riconosco più. Una parte di me se n' è andata per sempre 5 anni fa e non mento dicendo che sto vivendo a metà . Eppure sono qui , ancora viva impegnata nella vita di tutti i giorni , non mi sono mai lasciata abbattere da questo peso che custodisco nel cuore . Ho ripreso a viaggiare, ad uscire con chi mi fa stare bene e ad assaporare tutto quello che la vita mi offre . Mi sento una sopravvissuta, fortunata ad essere ancora qui nonostante tutto . Ma quando chiudo la porta di casa la sera il vuoto che ancora sento nel mio cuore è incolmabile . A volte mi ritornano in mente solo brutti ricordi e tanta tanta rabbia quella che forse dopo 5 anni non sono ancora riuscita ad estirpare . Ci sono sere in cui solo il pianto riesce a farmi stare bene ; pianti nascosti perché dopo 5 anni non e" più possibile piangere in pubblico . Caro Massimo ho letto la tua storia e mi sono scese delle lacrime; so quello che provi come lo sa Mirella e tante persone che hanno provato un dolore così forte . Il consiglio che mi sento di darti è di circondarti di persone che possano capirti e non sempre gli amici sono la scelta migliore . All' inizio io parlavo solo con persone che avevano subito un lutto così grande e questo mi ha aiutato tanto . Passavo le giornate intere fuori casa , tra lavoro , cani e qualche amica con un certo grado di empatia . A volte camminavo per ore, piangendo, per poi tornare a casa stanca senza riuscire cmq a dormire . Ho cercato per mesi e mesi di non pensare a nulla e di concentrarmi solo sul lavoro e sullo studio eliminando la parte più emotiva di me stessa . Ogni giorno mi sorprendevo di come potessi essere ancora viva nonostante il grande dolore . Alla fine credo che la grande forza me l' abbia data proprio lui , che non si è mai arreso , che addirittura in hospice è riuscito a vincere giocando a bigliardino. Non nego che tante volte avrei preferito andarmene io al posto suo , ma purtroppo il nostro destino è già scritto . Ora sono qui , dopo 5 anni sono ancora qui al di là di ogni previsione. Un grande amore come il nostro non può finire per colpa di una malattia così terribile .....Pensa solo questo ....L' amore che proviamo per loro nessuno lo potrà scalfire minimamente. Gli eroi alla fine sono stati loro, che nonostante le sofferenze fisiche hanno sempre pensato a noi con amore . Ora sta a noi dare un senso a questa vita anche per onorare la loro di vita . Vi abbraccio ❤️
Massimo_64
Membro
Messaggi: 25
Iscritto il: gio 28 mar 2024, 10:04

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da Massimo_64 »

Ciao Girina69, in quello che hai scritto mi ci riconosco in toto, soprattutto la necessità di parlare con persone che soffrono come me o che hanno sofferto come me (dico per i tempi diversi) e cerco di capire come fanno, o hanno fatto, ad andare avanti. Sono passati 80 giorni, un minuto? Un'eternità? Non capisco, so solo che la sofferenza per la mancanza di Eva grande amore mio, si fa ogni giorno ancora più intensa.
Lo so, non ho nulla spiegare a nessuno di voi....
Un abbraccio a tutte/i
girina69
Membro
Messaggi: 346
Iscritto il: gio 25 apr 2019, 10:05

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da girina69 »

Massimo ti dico la verità...se non avessi avuto le persone giuste con cui condividere questo doloroso cammino ora non sarei qui . La maggior parte di queste persone le ho conosciute su questo forum dove alberga non solo il dolore ma anche l' empatia e l' amicizia vera . Ho letto la tua storia e mi ha ricordato tanto la mia . Forse perché anche noi non avevamo figli e vivevamo uno per l' altra ! Mio marito era informatico come te e ha continuato a lavorare quasi fino all' ultimo con grande forza e con la speranza di guarire . Ti consiglio con tutto il cuore di uscire il più possibile anche da solo per cercare di scaricare tutte le energie negative. Io mi ricordo che camminavo anche 20 km al giorno per tornare poi a casa stanca . Di qualsiasi cosa tu abbia bisogno noi siamo qui . Un abbraccio
giu67
Membro
Messaggi: 204
Iscritto il: dom 30 dic 2018, 23:41

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da giu67 »

Ciao Massimo, Mimetta, Girina,
per me sono cinque mesi e come ha scritto Massimo sembra un minuto, sembra un'eternità.
Mi sono sentita dentro alle vostre parole. E' davvero difficile andare oltre .....
Ogni volta che vi leggo, non riesco a non piangere .....
Oggi mi manca davvero tanto, nelle piccole e nelle grandi cose.
Trentadue anni insieme, stesso posto di lavoro, ovunque mi giri tutto parla di lui.
Quando affrontavamo la malattia, una volta ho scritto "ci sembrerà di affogare, ma riusciremo a respirare", ora mi sembra mi manchi davvero l'aria.
Un abbraccio a tutti
Massimo_64
Membro
Messaggi: 25
Iscritto il: gio 28 mar 2024, 10:04

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da Massimo_64 »

E niente... grazie dei consigli a Mimetta e Girina69,
Giu67 ciao, mi dispiace troppo anche per te, come immaginiamo, sarà durissima, amcora più dura di adesso. io sto davvero in salita, oggi giornata più brutta...
Mimetta
Membro
Messaggi: 347
Iscritto il: lun 15 lug 2019, 1:17

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da Mimetta »

giu67 ha scritto: dom 7 apr 2024, 18:52 Ciao Massimo, Mimetta, Girina,
per me sono cinque mesi e come ha scritto Massimo sembra un minuto, sembra un'eternità.
Mi sono sentita dentro alle vostre parole. E' davvero difficile andare oltre .....
Ogni volta che vi leggo, non riesco a non piangere .....
Oggi mi manca davvero tanto, nelle piccole e nelle grandi cose.
ciao giu67, ci mancano tutti i gg, anzi in ogni istante delle nostre giornate. io a Gaetano dicevo: ti penso pure mentre sto con te.. ed allo stesso tempo ci penso ogni istante anche se non è più con me in una forma riconoscibile, ma è cmq con me in ogni istante. io me lo sento proprio a fianco, lo sento proprio come se lui facesse il tifo per me. MA...mica tutti i gg è così. ci sono i gg quelli più brutti, e quelli in cui pensi che forse ce la fai ad andare avanti, in qualche modo. poi ci sono i we, le feste comandate, il periodo di chiusura aziendale, o quelli in cui tutti vanno in vacanza, tranne te.
ci ho messo tanto tempo per riuscire ad assaporare una qualunque cosa della vita, una pizza, una birra, una cena. ingurgitavo cose insieme al dolore, mandavo giù. ci ho messo tanto a fare giri in macchina che non fossero strettamente necessari, come andare al lavoro o andare al supermercato.
tutto molto difficile, ma soprattutto inutile, senza gioia, senza anima. ci ho messo 4 anni per andare al Cimitero e non spappolarmi in mille pezzi dal pianto. non ci sono mai andata per dovere, ma proprio per andare ad incontrare ciò che resta del suo corpo che io amavo tanto, la sua anima è rimasta con me, nei miei ricordi, nel mio/ns modo di sentirci.
ci ho messo 4 anni riuscire per andare in vacanza una settimana con amici che mi sono stati molto vicini in questi anni, che sono diventati i miei genitori adottivi. mi sentivo in colpa, mi sentivo fuori luogo. e non sono MAI più tornata in tutti i luoghi in cui sono stata felice. e non sono nemmeno andata nei posti che lui, durante la malattia, programmava di visitare una volta che fosse stato meglio. noi siamo scesi dall'Aereo di un viaggio a NY, l'ultimo posto in cui siamo stati felici, e siamo praticamente entrati in quel luogo di dolore che conosci bene, purtroppo.

mi spiace dirlo, ma ci vorrà un sacco di tempo prima di poter fare una cosa senza dire: ma come, sto facendo una cosa senza di lui, e posso farla, senza dolore e senza sensi di colpa? senza sentirmi fuori luogo?

io mi sento fuori luogo in ogni dove, ma sono anche grata a tutti i camminatori del dolore che ho conosciuto qui o in altri luoghi.
non avrei mai conosciuto girina69, o forse si, chi può dirlo?

a me piangere ha fatto bene, o meglio, permettermi di piangere e disperarmi mi ha aiutata a buttare fuori il dolore..
piano piano , ho vissuto per tanto tempo alla mezza giornata. adesso riesco a vivere alla giornata.

un abbraccio circolare. Mi
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3522
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da Franco953 »

Mimetta ciao. E' sempre cio' che ho sostenuto perchè l'ho provato sulla mia pelle. Dopo un grave perdita è necessario tirare fuori tutto il dolore attraverso il pianto, la disperazione, attraverso ripensamenti che durano giorno fatti di domande e di mezze risposte. Ma poi bisogna alzare la testa piano piano, con calma e guardare avanti
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”