Noi figli, di genitori malati

In questo spazio è possibile raccontare e pubblicare le storie di coloro che sono riusciti, anche attraverso il dolore e la sofferenza, a sconfiggere la malattia.
Co.
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: sab 9 set 2023, 10:17

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Co. »

Ci hanno messo un po' paura per il peso dell'assistenza, ci hanno detto più volte di pensarci bene perché nella mia città non c'è assistenza domiciliare oncologica, però ci sarebbe quella per la terapia del dolore, mio padre è completamente allettato e con colonna vertebrale molto fragile, quidii anche spostamenti per eventuali chemio o nuove radioterapie sono compllicati, ovviamente siamo spaventati ma saperlo tante ore da solo in hospice ci spezza, c'è sempre qualcuno dal pomeriggio e per tutta la notte, e poi a pranzo ma vorremmo fare d più. Aspettiamo l'istologico come l'informazione che ci darà la mazzata finale... finora tutto quello che poteva andare più o meno storto loha fatto. Mi auguro solo meno sofferenza possibile. Grazie per l'ascolto non parlo con nessuno e ogni tanto sento il bisogno di sfogarmi e per il consiglio un abbraccio anche a te ♡
Calabria812
Membro
Messaggi: 188
Iscritto il: mar 17 mag 2022, 22:19

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Calabria812 »

Co. ha scritto: sab 9 set 2023, 20:27 Ci hanno messo un po' paura per il peso dell'assistenza, ci hanno detto più volte di pensarci bene perché nella mia città non c'è assistenza domiciliare oncologica, però ci sarebbe quella per la terapia del dolore, mio padre è completamente allettato e con colonna vertebrale molto fragile, quidii anche spostamenti per eventuali chemio o nuove radioterapie sono compllicati, ovviamente siamo spaventati ma saperlo tante ore da solo in hospice ci spezza, c'è sempre qualcuno dal pomeriggio e per tutta la notte, e poi a pranzo ma vorremmo fare d più. Aspettiamo l'istologico come l'informazione che ci darà la mazzata finale... finora tutto quello che poteva andare più o meno storto loha fatto. Mi auguro solo meno sofferenza possibile. Grazie per l'ascolto non parlo con nessuno e ogni tanto sento il bisogno di sfogarmi e per il consiglio un abbraccio anche a te ♡
Ti capisco bene😢
Purtroppo l hospice è l anticamera degli eventi spiacevoli...
Purtroppo mio papà se n'è andato senza neppure poterla valutare questa possibilità ed ho lo scrupolo di non averlo riportato a casa...
Se lui è lucido approfittate di ogni secondo a Vs disposizione per stargli vicino...
Comprendo anche il fatto che nn hai voglia di 0arlare con nessuno, purtroppo ho compreso che chi nn passa da queste esperienze terribili non potrà mai capire quanto siano dolorose😢
Qui siamo o siamo stati tutti nella stessa barca e c è un senso di solidarietà veramente unico e fortissimo ♥️
Tienici aggiornati 😘
Dahlia M
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 23 set 2022, 22:55

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Dahlia M »

Sinceramente non saprei dire cosa è giusto sbagliato meglio o peggio; sono situazione terribili e bisogna prendere decisioni davvero complesse. Io personalmente ho grande fiducia e rispetto nei medici curanti e nel personale ospedaliero, dovuto soprattutto alla nostra esperienza personale sicuramente. Anche il mio babbo ha perso la mobilità da un giorno all altro per la compromissione di due vertebre, lui per esempio aveva già deciso che non voleva essere a casa perché voleva gli fosse garantita una terapia del dolore sempre. Non è stato facile accettare il fatto che non sarebbe mai più tornato a casa lo confesso ma naturalmente la decisione era la sua. Poi purtroppo all hospice non ci è arrivato. Il dolore era troppo per poterlo muovere, e se ne è andato 9 giorni dal ricovero.

Penso che ognuno di noi in questo forum si sia trovato o trovata davanti a una scelta praticamente impossibile. L’unica cosa che mi verrebbe da consigliare è di prendere l decisione insieme con la famiglia, e non dover decidere da soli.

Per il resto un abbraccio e tanta forza.

Dahlia
Co.
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: sab 9 set 2023, 10:17

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Co. »

Grazie è vero quello che dite qui c'è una comprensione diversa, la possibilità di potersi aprire senza preoccuparsi della voce che inizia a tremare del groppa alla gola delle lacrime che salgono e che non ti fanno più finire nemmeno una frase. Ed è anche vero che ci troviamo a prendere decisioni difficilissime pur non avendo gli strumenti per sapere se quello che decidiamo si rivelerà l'ennesimo rimpianto o la scelta migliore...
Adesso a tutto il brutto che dobbiamo affrontare comincia a riaffacciarsi lo spettro del covid, l'ennesima ansia. Dobbiamo aver paura delle restrizioni e di vederci meno? Di essere potenzialmente noi causa di un suo problema immunitario? Come si fa?
Un giorno alla volta...
Io ho letto tutte le vostre testimonianze qui e avete una forza e un supporto straordinario nonostante le difficoltà e i problemi... la mano calda in un mondo di ghiaccio ♡
LaMarinin81
Membro
Messaggi: 794
Iscritto il: sab 17 apr 2021, 14:54

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da LaMarinin81 »

Credo che la decisione dipenda anche dalla prognosi, da quanta assistenza avreste a casa e da quanto siete voi che lo assistete.
quindi aspetterei l'istologico e poi valuterei.
mio padre è morto a casa ma è rimasto allettato solo gli ultimi tre giorni. che per me e mia madre però sono stati molto pesanti. non so se saremmo durate molti giorni di più. e avevamo l'assistenza oncologica domiciliare (che però non è che serva poi a molto).
io sono contenta che mio padre sia morto a casa. però furono davvero giorni molto molto pesanti gli ultimi. nei due mesi precedenti, pur essendo un malato terminale era invece autonomo e quindi non ci furono problemi.
purtroppo non è la vostra situazione.
mi spiace molto per voi
"Me l'hai insegnato tu
Che la felicità non è una colpa
E che puoi tornare a ridere ancora
Ancora una volta"
Brunori Sas
Calabria812
Membro
Messaggi: 188
Iscritto il: mar 17 mag 2022, 22:19

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Calabria812 »

Domani le mie figlie tornano a scuola, io torno al lavoro.
Tutto riparte, dopo la pausa che mi sono presa dopo la scomparsa di papà.
Il supporto delle nostre psicologhe sta funzionando, mi sento meno "ossessionata" dal pensiero di quello che è successo ed a tratti riesco a provare piccoli momenti di felicità con le bambine.
Ripartire mi fa una strana emozione, da una parte mi fa piacere, da una parte sento il vuoto, delle telefonate, dei discorsi rasserenanti e motivanti che solo papà riusciva a farmi. Quando la sera rientravo sfinita, solo lui riusciva a darmi la carica per ripartire il giorno dopo...ora so ci proverà mamma, ed anche lei mi fa una gran tenerezza...sta assorbendo il suo dolore per sostenere noi figlie...
Grazie per avermi letta❤️
spumella
Membro
Messaggi: 258
Iscritto il: mer 20 mag 2015, 1:53

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da spumella »

Ciao a tutti, ho aperto un post apposito ma ho bisogno di conforto da altri "figli" come me. Ho già perso mia mamma, ora sta male mio papà, o meglio, lui non sta male, eppure i medici continuano a dire cose brutte. Domani finalmente (forse) riusciremo a fare la biopsia. Io ho paura che chemioterapia ecc. possano peggiorare in qualche modo la situazione. Sono pazza? Non riesco ad essere lucida mi sto sentendo impazzire, forse perché passo tutto il giorno a mostrarmi forte e allegra con lui, che non crede di poter avere qualcosa di tanto grave, perché appunto, si sente bene! Help 😔😔😔
Co.
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: sab 9 set 2023, 10:17

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Co. »

spumella ha scritto: ven 15 set 2023, 0:52 Ciao a tutti, ho aperto un post apposito ma ho bisogno di conforto da altri "figli" come me. Ho già perso mia mamma, ora sta male mio papà, o meglio, lui non sta male, eppure i medici continuano a dire cose brutte. Domani finalmente (forse) riusciremo a fare la biopsia. Io ho paura che chemioterapia ecc. possano peggiorare in qualche modo la situazione. Sono pazza? Non riesco ad essere lucida mi sto sentendo impazzire, forse perché passo tutto il giorno a mostrarmi forte e allegra con lui, che non crede di poter avere qualcosa di tanto grave, perché appunto, si sente bene! Help 😔😔😔
Ciao come va? è passato un po' da quando hai scritto ma mi auguro che a te e tuo papà le cose stiano andando per il verso giusto ♡
Co.
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: sab 9 set 2023, 10:17

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Co. »

Alla fine mio papà dall'hospice l'abbiamo portato a casa dove è stato bene ed è stato felice (nei limiti che questa orribile malattia può concedere) ha sofferto ed è stato soffocato di cure e di affetto della sua famiglia, l'abbiamo fatto ridere e sorridere ma non più di quanto lui ha fatto con noi, ce l'ha messa tutta, voleva farcela ma è stato tanto sfortunato dalla malattia alla diagnosi all'assistenza, ha sofferto tanto e questo ci ha spezzato il cuore al pari della sua scomparsa. Spero che adesso sia libero di fare tutto quello che la vita gli ha tolto, camminare, parlare, suonare, disegnare creare inventare lavorare e non fermarsi mai ♡ Io a tratti ancora non ci credo... mi sembra semplicemente che sia da qualche altra parte, fino a quando non inciampo nelle sue cose, in qualcuno che me ne parla ricordando quanto gentile era, in una musica che gli piaceva e lì non reggo il ricordo 💔 che fatica la vita, che brutta questa malattia che toglie tutto un morso alla volta...
Teddina77
Membro
Messaggi: 20
Iscritto il: lun 23 mag 2022, 8:05

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Teddina77 »

Buongiorno a tutti
Anch'io purtroppo devo prendere una decisione per mio padre. Tenerlo a casa o portarlo in hospice. Per ora sono stata a casa dal lavoro (questa è la terza settimana), ma negli ultimi giorni è peggiorato tantissimo e il dottore e gli infermieri dell'assistenza domiciliare mi hanno detto di pensare seriamente ad una struttura dove secondo loro avrebbe piu' cure. Inoltre mi hanno detto che per la richiesta di ausili come il letto con le sponde (che ormai è necessario) servono circa 10 giorni e forse lui non li ha nemmeno....Non so cosa fare. Io non riesco piu' ad alzarlo da sola e lui non si regge perchè gli è anche venuta una trombo flebite. Ogni giorno un peggioramento. Mi si stringe il cuore a vederlo cosi. Mi sento un po' stro... (passatemi il termine) a portarlo in hospice, ma ho paura di non potergli piu' dare l'assistenza necessaria a casa.
Rispondi

Torna a “Il cancro e poi... la vita! (Le nostre storie)”