Noi figli, di genitori malati

In questo spazio è possibile raccontare e pubblicare le storie di coloro che sono riusciti, anche attraverso il dolore e la sofferenza, a sconfiggere la malattia.
LaMarinin81
Membro
Messaggi: 794
Iscritto il: sab 17 apr 2021, 14:54

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da LaMarinin81 »

Teddina77 ha scritto: mar 5 dic 2023, 16:19 Buongiorno a tutti
Anch'io purtroppo devo prendere una decisione per mio padre. Tenerlo a casa o portarlo in hospice. Per ora sono stata a casa dal lavoro (questa è la terza settimana), ma negli ultimi giorni è peggiorato tantissimo e il dottore e gli infermieri dell'assistenza domiciliare mi hanno detto di pensare seriamente ad una struttura dove secondo loro avrebbe piu' cure. Inoltre mi hanno detto che per la richiesta di ausili come il letto con le sponde (che ormai è necessario) servono circa 10 giorni e forse lui non li ha nemmeno....Non so cosa fare. Io non riesco piu' ad alzarlo da sola e lui non si regge perchè gli è anche venuta una trombo flebite. Ogni giorno un peggioramento. Mi si stringe il cuore a vederlo cosi. Mi sento un po' stro... (passatemi il termine) a portarlo in hospice, ma ho paura di non potergli piu' dare l'assistenza necessaria a casa.
io ci sono passata.
mio padre è stato male in pratica 3 giorni (non si alzava e mangiava a letto)
e anche noi stavamo per chiedere l'hospice quando papà è peggiorato definitivamente, è stato sedato e poi è mancato. io credo se dei professionisti ti hanno suggerito l'hospice, è perché si sono accorti che la gestione a casa sta diventando troppo impegnativa.
non è una questione di essere ....onzi, è una questione di dignità per il tuo papà e di sopravvivenza per te. potrai stare all'hospice con lui e fare sua figlia, e non la sua "infermiera".
Mi spiace davvero molto per voi.
e ti abbraccio
"Me l'hai insegnato tu
Che la felicità non è una colpa
E che puoi tornare a ridere ancora
Ancora una volta"
Brunori Sas
giu67
Membro
Messaggi: 204
Iscritto il: dom 30 dic 2018, 23:41

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da giu67 »

Teddina77 ha scritto: mar 5 dic 2023, 16:19 Buongiorno a tutti
Anch'io purtroppo devo prendere una decisione per mio padre. Tenerlo a casa o portarlo in hospice. Per ora sono stata a casa dal lavoro (questa è la terza settimana), ma negli ultimi giorni è peggiorato tantissimo e il dottore e gli infermieri dell'assistenza domiciliare mi hanno detto di pensare seriamente ad una struttura dove secondo loro avrebbe piu' cure. Inoltre mi hanno detto che per la richiesta di ausili come il letto con le sponde (che ormai è necessario) servono circa 10 giorni e forse lui non li ha nemmeno....Non so cosa fare. Io non riesco piu' ad alzarlo da sola e lui non si regge perchè gli è anche venuta una trombo flebite. Ogni giorno un peggioramento. Mi si stringe il cuore a vederlo cosi. Mi sento un po' stro... (passatemi il termine) a portarlo in hospice, ma ho paura di non potergli piu' dare l'assistenza necessaria a casa.
Ciao Teddina,
Mi dispiace molto per quello che state vivendo e non sai quanto io ti possa capire.
Un mese fa mio marito entrava in hospice e il suo soggiorno là è stato più breve forse di quanto si potesse prevedere.
Però ti assicuro che in quei pochi giorni lui è stato seguito e accudito al meglio, senza dolore, e io e mio figlio siamo tornati ad essere solo familiari, a vivere le nostre emozioni, il tempo che abbiamo trascorso era solo tempo per noi tre, ci siamo sentiti anche noi presi in carico e aiutati in questo tempo terribile.
La psicologa è venuta lei senza che lo chiedessimo e quando accaduto ci siamo sentiti abbracciati da persone preparate.
Non ti sentire str .....
Un grandissimo abbraccio
Teddina77
Membro
Messaggi: 20
Iscritto il: lun 23 mag 2022, 8:05

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Teddina77 »

Grazie mille per le vostre parole. Mi confortano. Mio padre ha vissuto oltre ogni piu' rosea aspettativa. Mi avevano dato da 6 a 12 mesi e invece ne sono passati 22. Gli ultimi 6 mesi non troppo belli perchè era parecchio affaticato e non usciva quasi mai di casa, ma aveva ancora una sua dignità Speravo (per lui) che ci lasciasse senza arrivare a questo punto. E' cosi triste vederlo inerme. Parla pochissimo, non mangia quasi nulla e dorme tantissimo. A volte si vuole alzare, ma dobbiamo sempre essere in due per tirarlo su e metterlo sulla carrozzina. Le gambe gli cedono. Non riesce a sostenersi. La gamba con la trombo flebite perde acqua, ma non si può fare nulla per rischio di embolia. Fortunatamente i dolori all'addome (dove ha il tumore) sono sotto controllo, ma adesso gli è venuto un gran mal di schiena. Penso che sia dovuto principalmente alla posizione ed è anche per questo che ci serve urgentemente un letto consono. Probabilmente l'hospice è la soluzione migliore
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3522
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Franco953 »

Ciao Teddina, Mi spiace per tuo padre. Credo che il vostro conforto sia importante e fondamentale per lui. Ho visto persone anziane morire da sole abbandonate in strutture fatiscenti e sinceramente mi sento ancora male al solo pensiero
Stai vicino a papà e lo farai felice. L'hospice in alcuni casi è la soluzione piu' giusta. Sono curati e seguiti fino alla fine dei loro giorni. Ho avuto l'esperienza di papà se ne andato a Melegnano, curato da medici e infermieri eccezionali. Tienici informati sulle condizioni di papà, Noi siamo qui anche per te. Forza
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”
Teddina77
Membro
Messaggi: 20
Iscritto il: lun 23 mag 2022, 8:05

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Teddina77 »

Grazie a tutti. Purtroppo papà è spirato sabato 9 Dicembre. Ho dovuto portarlo all'hospice giovedi 7 ed alla mattina del sabato si è spento. La sua malattia è durata quasi due anni. Ha lottato come un leone. Voleva vivere! Quando abbiamo scoperto la malattia mi avevano dato 6/12 mesi, ma lui ne ha vissuti 22. Gli ultimi 6 sono stati duri, ma lui continuava a voler vivere.
Sono stata con lui in hospice fino alla fine. L'ultima notte è stata molto difficile. I medici mi dicevano che non soffriva, ma io sentivo il suo rantolo. Soffocava....
Adesso ha smesso di soffrire!
Luna86
Membro
Messaggi: 134
Iscritto il: mer 28 dic 2022, 13:16

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Luna86 »

Teddina condoglianze ❤️
Tu, come una Dea Guerriera hai fronteggiato tutte le avversità a testa alta, senza chiedere, senza supplicare, senza pregare. Sei la mia musa, sei e sarai in eterno il mio inizio e la mia fine, perché è a te che per tutto sono grata.
LaMarinin81
Membro
Messaggi: 794
Iscritto il: sab 17 apr 2021, 14:54

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da LaMarinin81 »

Teddina condoglianze di cuore.
"Me l'hai insegnato tu
Che la felicità non è una colpa
E che puoi tornare a ridere ancora
Ancora una volta"
Brunori Sas
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3522
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Franco953 »

Teddina un abbraccio grande. Che la terra gli sia lieve e riposi in pace come un vero guerriero che ha lottato con il mente e con cuore.
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”
Fenice@
Membro
Messaggi: 27
Iscritto il: dom 8 ott 2023, 14:58

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Fenice@ »

Condoglianze.💜
“Più dolce sarebbe la morte se il mio sguardo avesse come ultimo orizzonte il tuo volto, e se così fosse... mille volte vorrei nascere per mille volte ancor morire.”🧡
giu67
Membro
Messaggi: 204
Iscritto il: dom 30 dic 2018, 23:41

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da giu67 »

Condoglianze Teddina. Un abbraccio
Rispondi

Torna a “Il cancro e poi... la vita! (Le nostre storie)”