Hospice...chi ha esperienza a riguardo?

In questo spazio è possibile confrontarsi sulle procedure diagnostiche, sui trattamenti e sui loro effetti collaterali, sui centri oncologici e sulle terapie palliative e del dolore, sempre attenendosi al regolamento del forum e in particolare agli articoli 2 e 3.
Rispondi
Tatu
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: mer 13 giu 2018, 20:05

Hospice...chi ha esperienza a riguardo?

Messaggio da Tatu » mer 4 lug 2018, 21:00

Salve,
stiamo per fare richiesta all’asl per nostro padre.
Qualcuno ha avuto modo di conoscerli direttamente?
Mi potete tranquillizzare a riguardo?
Grazie 1000

Avatar utente
carla.carboni
Membro
Messaggi: 537
Iscritto il: lun 14 nov 2011, 4:21

Re: Hospice...chi ha esperienza a riguardo?

Messaggio da carla.carboni » gio 5 lug 2018, 9:12

Tatu, non so in che città ti trovi, ma posso assicurarti che per la maggior parte sono estremamente bravi ed umani. Un abbraccio a voi.
Carla

Tatu
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: mer 13 giu 2018, 20:05

Re: Hospice...chi ha esperienza a riguardo?

Messaggio da Tatu » gio 5 lug 2018, 19:28

Mi trovo a Caserta. Me ne hanno parlato bene. Vorrei ulteriori conferme. Le conferme non bastano mai 😌

Faby76
Membro
Messaggi: 548
Iscritto il: sab 12 mar 2016, 17:04

Re: Hospice...chi ha esperienza a riguardo?

Messaggio da Faby76 » ven 6 lug 2018, 10:10

Ciao Tatu. È una scelta difficile che anche io non pensavo di prendere. Mi ha convinto il vedere mio padre soffrire tra le mani di infermieri che non trovavano le vene, che non avevano gli strumenti giusti al seguito. Dissi a papà che dovevamo ricoverarci per sistemare la terapia del dolore. Così fu però nel frattempo lo assistevano nel migliore dei modi. Sembrava una stanza di albergo, aria condizionata, televisione, frigo. Il letto di papà era adatto a malati allettati, si gonfiava e sgonfiava. Noi avevamo un divano letto e non l'abbiamo mai lasciato ne notte ne giorno. Nel giro di una settimana si andava spegnendo piano piano tra le nostre carezze. Io gli facevo la barba e lo profumato.Ha pure ricevuto la comunione e l'unzione dei malati. Penso con il senno di poi che a casa avrebbe sofferto di più. Un forte abbraccio
Papà ti voglio bene, sei la mia vita. Ti penso ogni momento della giornata. PROTEGGIMI

Rispondi

Torna a “Affrontare i tumori: trattamenti e riabilitazione”