QUASI UN ANNO, IO E VOI

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: QUASI UN ANNO, IO E VOI

Messaggio da Erika76 » lun 14 lug 2014, 13:59

Mi unisco anch'io Raf, buon viaggio. La tua frase mi ha fatto pensare al primo giorno che sono salita sulla sua macchina per andare in ufficio. Mi sembrava di averlo al mio fianco, un po' perché era la sua macchina, un po' perché come Carmela, anche Dani da tempo non poteva sopportare nemmeno un piccolo viaggio in macchina, ma la sua anima liberà sì e per un attimo, allacciando la cintura e accendendo il motore, l'ho sentito proprio lì, seduto al mio fianco che mi diceva: "occhio!" ogni volta che prendevo un dosso troppo forte o facevo una curva troppo veloce.
Ti abbraccio forte!

Raf50
Membro
Messaggi: 115
Iscritto il: dom 4 mag 2014, 9:52

Re: QUASI UN ANNO, IO E VOI

Messaggio da Raf50 » mar 15 lug 2014, 2:05

In certi momenti si scrivono cose sottovalutando la moderna tecnologia..... Ieri ho scritto "ci sentiamo al mio ritorno"..... Ma non avevo considerato che avrei portato con me il tablet' anzi in realtà' il suo tablet, quello che le regalaii durante quei mesi.... Cosi ora sono qui a scrivere da un letto non mio, e da domani inizierà' una 'tre giorni' durante la quale non incontrerà' volti noti, sarò completamente solo. E certe volte, mentre prima la compagnia era una cosa che mi riempiva, ora a volte dopo un po' mi annoia, e penso soltanto a voler stare solo ed a pensare a quello che avrei potuto fare con lei od a quello che avrei potuto raccontare a lei. Dicono che la montagna fa sentire più vicini a Dio .... Da domani vedremo.....

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: QUASI UN ANNO, IO E VOI

Messaggio da Erika76 » mar 15 lug 2014, 10:46

Raf, mi saresti mancato per due settimane:-) Sai, è vero. Esiste una fitta letteratura romantica, per lo più francese in cui la montagna è simbolo di elevazione del sé e dei sentimenti. Non so se hai mai letto René di Chateaubriand. I monti, la rarefazione dell'ossigeno e quel senso di altezza spinge l'anima verso sentimenti e pensieri più profondi e quel tuo ripiegamento in te stesso credo che proprio lì potrà trovare pieno appagamento anche se forse ti farà un po' male. Spesso menzioni la solitudine come momento d'intimità con Carmela, ricorda però, e te lo dico non salendo in cattedra, ma per esperienza personale, di non chiudere il tuo cuore al mondo.

Raf50
Membro
Messaggi: 115
Iscritto il: dom 4 mag 2014, 9:52

Re: QUASI UN ANNO, IO E VOI

Messaggio da Raf50 » mar 15 lug 2014, 19:16

Grazie erika, fa piacere sentirsi dire questo cose....... Sembra quasi di essere 'importanti' per qualcuno cosi come lo si e stati x chi non c'è' più......
Si in effetti nella montagna sto cercando proprio quello che dici tu...... La conosco e la amo sin da bambino e la sua maestosa solitudine mi ha sempre dato un senso di maggiore vicinanza a Dio, e adesso anche a chi e' insieme a Lui...... Son qua in un borgo di 400 anime ai confini con l'Austria e la solitudine che si respira qui un tempo mi avrebbe annoiato, ora invece mi rendo conto che non c'è' molta differenza tra lo stare a casa e lo stare qui......tanto lei ora e' ovunque sia io, e il resto e', al momento, relativo.
Comunque no, continuo a mantenere le mie relazioni con le persone che conosco, e del resto lo dimostra anche il fatto che stia qua a scrivere.......e' solo che volevo allontanarmi un po' da tutto e tutti per provare altre sensazioni......anche se quella più' frequente che ho provato in questi primi giorni di viaggio e' stata quella di voler raccontare a lei tutte le meraviglie che ho visto, come facevo sempre quando c'era lei e mi capitava di andare da qualche parte con la moto.......

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: QUASI UN ANNO, IO E VOI

Messaggio da paola51 » mar 15 lug 2014, 20:00

raccontagliele Raf. comprati un quadernetto e scrivi.....scrivi ogni giorno, anche piu' volte al giorno. In qualche modo Carmela le cose le sa..... E in quanto a te, rileggerle tra un po' ti fara' bene come scriverle ora....Buon viaggio amico, sei in un posto civile e pulito. fai il pieno di cose belle cosi le racconti anche a noi

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: QUASI UN ANNO, IO E VOI

Messaggio da Erika76 » mar 15 lug 2014, 20:16

Sai Raf, tante volte avrei voluto fuggire. Aprire la porta, salire in macchina a girare a vuoto, solo per stare sola con me stessa e con Dani, ma c'era e c'è Lollo e quindi non potevo e non posso. E allora, a volte mi succede di aspettare che Lollo si addormenti, così poi scendo sulle scale, mi sdraio sul divano, proprio dove stava Dani e ascolto la mia musica, quella che so mi farà pensare, ricordare e star male. A volte, in alcuni momenti, serve anche questo, vivere intimamente il proprio dolore, come si può, con i mezzi che si hanno. Tu hai la moto, io ho il cellulare e le cuffie. Molti mi dicono che così facendo mi faccio del male, ma il male me l'ha già fatto il cancro, adesso, ho solo desiderio talvolta di ricordare, piangere e farmi avvolgere da quella malinconia. Poi torno su e la mattina mi sveglio e vado in ufficio cercando di fare del mio meglio. So quanto la mia sofferenza induca sofferenza in chi mi sta vicino, mi spiace dover ferire le persone che mi amano, ma a volte non posso farne a meno, ne sento l'esigenza, un po' come la montagna, la musica mi porta più vicino al nucleo del dolore, a Dani e a Dio.
Ti ho mandato un pm, spero sia arrivato, il pc di casa fa quello che può!
Concludo dicendo che dopo un'esperienza come quella che abbiamo vissuto, e che qui fra noi molti hanno vissuto, il cuore non sarà mai completamente aperto o completamente chiuso. Vivremo un mix di passato e desiderio di futuro e fungere da ingrediente principale un presente nuovo, diverso, a volte strano e imprevedibile. Un mix di serenità e dolore, Questa almeno sono io e sento che sarò sempre così, ma lo accetto.
Buona continuazione di viaggio!

art
Membro
Messaggi: 520
Iscritto il: mer 15 mag 2013, 17:26

Re: QUASI UN ANNO, IO E VOI

Messaggio da art » mar 15 lug 2014, 23:05

Raf50: hai scritto che vorresti parlare a tua moglie delle cose che fai ...che vedi ...o le sensazioni che provi ...di renderla partecipe . Bene, mi permetto di consigliarti, perchè io faccio così scrivi quello che provi e lo vorresti raccontare a Carmela scrivendo il tutto su un quadernetto .....scrivile tutto quello che senti vedrai che lo leggerà e ti ascolterà ...questa è la sensazione che provo a volte scrivendo e sai che qui sul forum in tanti lo fanno e lo hanno esternato ........è come una liberazione di parole e pensieri che sono imprigionati in te e che invece vorresti che fossero ascoltati (o letti...) da chi hai nel tuo cuore e nella tua mente.
Ciao ti saluto e buon viaggio .
Art

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: QUASI UN ANNO, IO E VOI

Messaggio da Erika76 » mer 16 lug 2014, 16:27

Art dice il giusto. Scrivere è come scaricare le emozioni e tentare quasi di dare loro un ordine... Scrivere è liberarsi senza parole, perché spesso le parole non sono sufficiente a esprimere un'emozione. Mi sono accorta, dopo un anno intero, che quasi nessuno sa come sto davvero. C'è chi mi considera triste, malinconica e ancorata al passato, chi mi ritiene forte, e orientata al futuro. Ieri sera ho passato l'ennesima crisi e nessuno lo sa perché quando mi chiedono come va, rispondo: tutto ok. Tanto qualsiasi risposta diversa non verrebbe capita. Sarebbe troppo complesso da spiegare. Non so spiegarmi nemmeno io perché il 10 luglio ero serena e ieri stavo malissimo.

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: QUASI UN ANNO, IO E VOI

Messaggio da paola51 » mer 16 lug 2014, 16:33

per punirti! Ieri stavi male per punirti del fatto che il dieci stavi bene. Mai! Non ci perdoniamo mai! Ci perdona Dio, il confessore,l'amico, la mamma, ma noi non ci perdoniamo mai. Ma te lo ripeto -Erika, il giro di boa e' concluso, vai in mare aperto. Anche se tu facessi a piedi il giro del mondo non troveresti il passato. Accontentati dei ricordi, belli o brutti che siano.

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: QUASI UN ANNO, IO E VOI

Messaggio da Erika76 » mer 16 lug 2014, 16:40

E tu hai sempre le parole giuste... dio come ti voglio bene!! Sì, è esattamente il senso di colpa del sopravvissuto. Qualsiasi attimo di serenità lo pago con una serata di crisi nera. Ma hai ragione tu, il giro di boa è fatto. Ora, qualsiasi altra data sarà una data in cui già Dani non c'era più, quindi, almeno in teoria, dovrei soffrire di meno. In ogni caso Paola, sono in mare aperto e affronto tutto giorno dopo giorno e sai che ti dico? Non butto via niente, nemmeno le serate no perché mi fanno maggiormente apprezzare quelle sì!

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”