Tumore alla prostata: incontinenza e impotenza, cosa cambia

Rispondi
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2113
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Tumore alla prostata: incontinenza e impotenza, cosa cambia

Messaggio da Franco953 » mar 2 feb 2016, 10:38

Pubblico il seguente articolo , pubblicato su "Libero" perchè mi sembra interessante

Franco

LA SVOLTA: TUMORE ALLA PROSTATA, LA RIVOLUZIONE:INCONTINENZA E IMPOTENZA,COSA CAMBIA

Addio impotenza e incontinenza dopo il tumore alla prostata. I risultati straordinari arrivano dall'ospedale San Luigi di Orbassano, in provincia di Torino. Il professor Francesco Porpiglia, ordinario di Urologia dell' Università di Torino, ha eseguito oltre mille interventi robotici su neoplasie prostatiche e ha sviluppato una incredibile tecnica contro l'incontinenza.

Riporta La Stampa, che dopo sei mesi dalla rimozione totale della prostata, il 98 per cento dei pazienti ha recuperato completamente le funzionalità urinarie: "Sposando la convinzione che la ricostituzione della situazione anatomica pre chirurgica sia la chiave per il recupero rapido della continenza, con questa tecnica riusciamo a riportare alla condizione naturale tutte le strutture di supporto al complesso vescico-uretrale", spiega il professor Porpiglia. "A un mese dall'intervento possiamo vantare una continenza superiore al 90%, mentre in casi di carcinoma meno aggressivi la percentuale sfiora il 100% a una sola settimana dalla rimozione del catetere".

Ora si punta sul recupero della potenza sessuale e sulle tecniche per preservare l' erezione. "L'intervento alla prostata causa neuroaprassia: una sorta d'intontimento della conduzione nervosa, che è totalmente recuperabile. Per il ripristino stiamo puntando sulla rigenerazione delle fibre: uno studio americano ha iniziato a sperimentare l'utilizzo della membrana amniotica; noi abbiamo ipotizzato un ponte d'innervazione differente finalizzato alla ricrescita del nervo e quindi al recupero dell'erezione anche nei casi più gravi, garantendo un ritorno alla normale vita sessuale nel minor tempo possibile".
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Stefano2018
Membro
Messaggi: 70
Iscritto il: ven 9 ott 2015, 15:46

Re: Tumore alla prostata: incontinenza e impotenza, cosa cam

Messaggio da Stefano2018 » mar 2 feb 2016, 14:39

ottimo contributo grazie franco

Picasso
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: dom 28 feb 2016, 18:30

Re: Tumore alla prostata: incontinenza e impotenza, cosa cam

Messaggio da Picasso » dom 28 feb 2016, 19:45

Nuovo iscritto con adenocarcinoma alla prostata - grado 4 - 4 di Gleason (score 8) - sottoposto a 40 applicazioni di radioterapia. A distanza di tre mesi dal trattamento il PSA è passato da un iniziale 7.8 all'attuale 0.003. Le dimensioni della prostata si sono ridotte notevolmente e al momento presenta un volume stimato di cc 20 con un peso di circa 16 gr. A giudizio dei medici il decorso oncologico è buono, ma il trattamento, a causa dell'ingrossamento della prostata, mi ha causato un blocco della funzione urinaria per cui è stata necessaria l'applicazione di un catetere. Per ben 2 volte si è tentato di toglierlo, ma il blocco urinario è rimasto con i disagi conseguenti facilmente immaginabili ed è stato rimosso soltanto dopo circa 3 mesi . Attualmente il flusso urinario è ripreso anche se modesto con bruciori ed una iniziale incontinenza è sparita il giorno successivo. Riguardo all'impotenza, si nota un certo risveglio che mi dicono migliorerà col tempo.
Attualmente assumo giornalmente Finasteride, Tamsulomina e Decapeptyl 3.75 una volta al mese.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Tumore alla prostata”