Prostatectomia e incontinenza e no erezione

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
RaffaelloPasqualotto
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: dom 15 apr 2018, 14:35

Prostatectomia e incontinenza e no erezione

Messaggio da RaffaelloPasqualotto » dom 15 apr 2018, 14:44

Buongiorno. Operato due anni fa di prostatectomia con sistema robotico (H. prof. G.) risolto (per ora) aspetto oncologico, psa 0,024, restano i problemi di mancata erezione e incontinenza urinaria. Ho già fatto tre cicli di fisiokinesiterapia. Dimesso non mi è stato prospettato il dramma a cui sarei andato incontro. No psicologo. Ora le perdite sono di 15 gr la notte e 250 gr di giorno. Vita sociale zero. Niente più sesso, neppure con sussidio di cialis. Ora si prospetta nuovo intervento alla vescica. Cosa consigliate? Qualcuno lo ha risolto con questo tipo di intervento?
Grazie.
Raffaello

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2619
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Prostatectomia e incontinenza e no erezione

Messaggio da Franco953 » dom 15 apr 2018, 16:29

Caro Raffaello spero sinceramente che qualcuno possa rispondere alle tue domande.
Sono un volontario presso l' istituto oncologico europeo di milano, nel reparto di urologia e posso assicurarti che molti pazienti operati con e anche senza il sistema robotico, con il tempo e tanta pazienza tornano in forma riprendendo , entro certi limiti, una vita normale
Forza allora affronta gli attuali problemi con calma e vedrai che i miglioramenti ci saranno.
Un abbraccio
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

RaffaelloPasqualotto
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: dom 15 apr 2018, 14:35

Re: Prostatectomia e incontinenza e no erezione

Messaggio da RaffaelloPasqualotto » dom 15 apr 2018, 18:16

Grazie Franco, sei stato molto carino a rispondere.
Sono anch'io impegnato nel Volontariato, da quando sono andato in pensione: ho fatto il Volontario in una Associazione presso il Fatebenefratelli, ed ora sono impegnato in un gruppo di Volontariato Professionale. Conosco il vostro lavoro perchè sono stato due volte allo IEO per il mio problema: risonanza multiparametrica con e senza liquido di contrasto, e risonanza con biopsia.
Il problema più grosso è stato forse quello di non essere stato preparato psicologicamente a quello a cui sarei andato incontro: e di non aver avuto (suggerito) assistenza psicologica dopo. Per fortuna ho le spalle grosse (e non solo le spalle...). Ora a Giugno farò un nuovo ciclo di fisiokinesiterapia; poi rifarò il PSA semestrale. E poi vedremo col prof. cosa fare. Nuovo intervento alla vescica? Se mi garantissero un certo risultato positivo non avrei dubbi, anche se una nuova anestesia totale a 72 anni...
Grazie del sostegno e complimenti per il tuo imprtantissimo lavoro. Ciao. Raffaello

Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”