14 giorni dopo di te

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Claudia77
Membro
Messaggi: 18
Iscritto il: dom 3 feb 2019, 17:25

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da Claudia77 » ven 1 nov 2019, 13:08

Quanto hai ragione... Come sembra folle tutto ciò che gira intorno a noi. Io ieri mi sono sentita in colpa perché distratta anche dal mio dolore e dalla rabbia verso chi mi sarebbe dovuto stare vicino in questo anno senza madre ho trascurato i miei bimbi e quasi rischiavo di vedere devitalizzato un molare a mia figlia di 7 anni. Mi sono guardata allo specchio e capito che ho il dovere di pensare a loro prima... Solo loro e il bene che voglio ai miei bambini mi fanno alzare... Vestire e magari anche truccare ed andare al Cardarelli ogni martedì a fare una terapia non oncologica ma cmq seria per combattere un problema che ho di salute. Questo per dirti che l'obbligo che ho assunto mettendo al mondo 2 anime innocenti mi sta dando la forza di superare il dolore per aver visto tanto dolore negli occhi spaventati di mia madre. Ti abbraccio

Filomena
Membro
Messaggi: 1217
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da Filomena » ven 1 nov 2019, 16:39

Ciao Claudia
I figli sono una forza un dono
Un qualcosa di magico
I miei sono grandi ormai eppure
Il solo pensiero di averli mi da la forza di lottare contro un cancro
Adesso ho due ragioni x lottare
I miei figli
E la mia nipotina
Adesso e lei con la sua forza la sua innocenza
Quella faccia pulita
Che in silenzio solo tenerla x mano mi ricarica
Mi da forza mi da vita

Mimetta
Membro
Messaggi: 70
Iscritto il: lun 15 lug 2019, 1:17

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da Mimetta » sab 2 nov 2019, 16:58

Il distacco irreversibile.

Quando è la morte a strapparci la persona amata è quasi inevitabile sperimentare una delle sofferenze più laceranti che siano riservate all’ essere umano.
Epicuro sosteneva che non bisogna aver paura della morte perché quando ci sei tu non c’è la morte e quando c’è la morte non ci sei tu, ma con queste parole si riferiva soltanto al timore della “propria” morte. In realtà, assai più che per chi muore, la tragedia è per chi resta. Che si creda o non si creda in una vita ultraterrena, o in un ritorno dell’anima in altro corpo (reincarnazione), il fatto inesorabile è che non rivedremo e non riabbracceremo mai più il nostro caro nelle sembianze e nell’ individualità con cui l’abbiamo conosciuto e amato. Una fede tenace nella sopravvivenza dell’anima alla morte può attenuare il dolore che si prova per la vita interrotta di chi se n’è andato, ma non quello per noi stessi che l’abbiamo perduto, perché nemmeno il ricongiungimento finale nell’ aldilà, promesso dalle religioni, compensa l’assenza che si produce nel qui ed ora. Ed è con questa che dobbiamo fare i conti.

articolo completo su: https://www.donneindivietodamore.it/new ... versibile/
è un vecchio articolo, ma penso che penso che purtroppo sia sempre attuale.

oggi valanghe di lacrime.

Mimetta
Membro
Messaggi: 70
Iscritto il: lun 15 lug 2019, 1:17

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da Mimetta » dom 3 nov 2019, 20:02

ed oggi sono 4 mesi dopo di te. come sto? tu stai sempre nello stesso posto, pieno di fiori freschi, secchi e finti, e piantine grasse. così sei sempre in compagnia. ti ho portato nuovi fiori freschi..
stamattina ho fatto un sogno: mi sono vista mentre toglievano la tua lapide per mettermi insieme a te. ero serena; ero solo preoccupata che i figli rimettessero tutto a posto dopo avermi messa insieme a te. quando ti abbiamo tumulato ti ho messo delle nostre foto felici, delle foto dei figli, san Francesco, una foto di madre Teresa di Calcutta, un cartoncino con il Nam myoho renge kyo buddista, una madonnina che avevi preso a Lourdes, una madonnina che ti avevano dato in ospedale le suorine che ti venivano sempre a trovare, ed un santino con il tuo santo preferito.. così tutti ti avrebbero fatto compagnia in questo viaggio in cui non ti ho potuto accompagnare..
dicevo, ero preoccupata che i figli rimettessero tutto in ordine dopo avermi messa vicina a te. poi ho pensato che io non potrò "mai" vedere questa cosa se mi stanno tumulando insieme a te, o almeno non la potrei vedere con gli occhi del di qua... i figli non piangevano, c'era un generale senso di quiete. io ero finalmente felice e serena. che vorrà dire? tua madre dice che debbo stare serena adesso, qui, che devo essere felice e ti debbo lasciare andare e non debbo fare questi pensieri tristi. Ma io non ero triste, ero felicissima.

luca84
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: lun 9 set 2019, 21:15

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da luca84 » mar 5 nov 2019, 22:47

Ciao Mimetta, il dolore che hanno dovuto sopportare loro è stato trasferito a noi. Purtroppo per noi durerà per molto tempo, se non per sempre, vorrei essere sereno ma il mio cervello è il cuore me lo impediscono . I ricordi mi creano tenerezza ma allo stesso tempo angoscia e dolore. Lei era unica, La vita è ingiusta, morire a 30 anni è crudele.

girina69
Membro
Messaggi: 256
Iscritto il: gio 25 apr 2019, 10:05

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da girina69 » mer 6 nov 2019, 7:27

luca84 ha scritto:
mar 5 nov 2019, 22:47
Ciao Mimetta, il dolore che hanno dovuto sopportare loro è stato trasferito a noi. Purtroppo per noi durerà per molto tempo, se non per sempre, vorrei essere sereno ma il mio cervello è il cuore me lo impediscono . I ricordi mi creano tenerezza ma allo stesso tempo angoscia e dolore. Lei era unica, La vita è ingiusta, morire a 30 anni è crudele.
[/quo













Luca.... Ti riporto quello che mi disse mio marito quindici giorni prima di scoprire la malattia. Lui non era credente. Eravamo al mare a nuotare al largo felici e spensierati come sempre. Ad un certo punto mi guarda e mi dice " io non ho paura di morire....io sono sicuro che ci sia qualcosa dopo questa vita che ora non riusciamo a comprendere perché siamo ad un livello troppo basso di conoscenza ". Quelle parole rimarranno per sempre scolpite nel mio cuore. Ti abbraccio Luca anche se non sono credente penso anch'io che ci sia qualcosa dopo questa vita.

Mimetta
Membro
Messaggi: 70
Iscritto il: lun 15 lug 2019, 1:17

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da Mimetta » ven 8 nov 2019, 11:06

luca84 ha scritto:
mar 5 nov 2019, 22:47
Ciao Mimetta, il dolore che hanno dovuto sopportare loro è stato trasferito a noi. Purtroppo per noi durerà per molto tempo, se non per sempre, vorrei essere sereno ma il mio cervello è il cuore me lo impediscono . I ricordi mi creano tenerezza ma allo stesso tempo angoscia e dolore. Lei era unica, La vita è ingiusta, morire a 30 anni è crudele.
Luca84,
oggi cerco di dire una cosa per noi dolenti...

io ho "la fortuna" di conoscere anche dei vedovi, amici di amici ed uno di questi molto amico di mio marito la cui moglie faceva la chemio insieme a mio marito, pensa un pò che coincidenze del piffero, e morta 5 mesi prima di mio marito.... sono le uniche persone con cui mi sento in sintonia, con cui posso piangere o prendere un caffè senza sentirmi in colpa, o fuori luogo. sono le uniche che sanno esattamente come mi sento.
i miei amici sposati, che pur tentano di coccolarmi, poi sbrodolano piccole schermaglie tra di loro che dovrebbero gestire a casa loro... ed in questi momenti io soffro ancora di più, perché io e mio marito eravamo sempre sorridenti e ci sentivamo felici per esserci trovati. capisco la tenerezza che provi, perché mi trovo veramente fuori sintonia con tutto il mondo. non è solo questione di aver perduto il marito o la fidanzata, è proprio questione di quanto Amore sia andato definitivamente perduto insieme a loro, perché quell'amore condiviso non potrà più esistere... io sono una persona peggiore senza di lui, lo sento, e mi sforzo proprio per questo di essere garbata con le persone, per mantenere vivo l'Amore che ho perduto. non mi viene facile, ma ci provo. quindi cerca di portare con te questo Amore in tutti i tuoi momenti, di tenerlo vivo in memoria sua, e come ponte per la tua vita futura, tra una lacrima e l'altra. e no, non è giusto morire a 30 anni.

girina69
Membro
Messaggi: 256
Iscritto il: gio 25 apr 2019, 10:05

Re: 14 giorni dopo di te

Messaggio da girina69 » sab 9 nov 2019, 6:28

Mimetta ha scritto:
ven 8 nov 2019, 11:06
luca84 ha scritto:
mar 5 nov 2019, 22:47
Ciao Mimetta, il dolore che hanno dovuto sopportare loro è stato trasferito a noi. Purtroppo per noi durerà per molto tempo, se non per sempre, vorrei essere sereno ma il mio cervello è il cuore me lo impediscono . I ricordi mi creano tenerezza ma allo stesso tempo angoscia e dolore. Lei era unica, La vita è ingiusta, morire a 30 anni è crudele.
Luca84,
oggi cerco di dire una cosa per noi dolenti...

io ho "la fortuna" di conoscere anche dei vedovi, amici di amici ed uno di questi molto amico di mio marito la cui moglie faceva la chemio insieme a mio marito, pensa un pò che coincidenze del piffero, e morta 5 mesi prima di mio marito.... sono le uniche persone con cui mi sento in sintonia, con cui posso piangere o prendere un caffè senza sentirmi in colpa, o fuori luogo. sono le uniche che sanno esattamente come mi sento.
i miei amici sposati, che pur tentano di coccolarmi, poi sbrodolano piccole schermaglie tra di loro che dovrebbero gestire a casa loro... ed in questi momenti io soffro ancora di più, perché io e mio marito eravamo sempre sorridenti e ci sentivamo felici per esserci trovati. capisco la tenerezza che provi, perché mi trovo veramente fuori sintonia con tutto il mondo. non è solo questione di aver perduto il marito o la fidanzata, è proprio questione di quanto Amore sia andato definitivamente perduto insieme a loro, perché quell'amore condiviso non potrà più esistere... io sono una persona peggiore senza di lui, lo sento, e mi sforzo proprio per questo di essere garbata con le persone, per mantenere vivo l'Amore che ho perduto. non mi viene facile, ma ci provo. quindi cerca di portare con te questo Amore in tutti i tuoi momenti, di tenerlo vivo in memoria sua, e come ponte per la tua vita futura, tra una lacrima e l'altra. e no, non è giusto morire a 30 anni.
Mimetta sarò ripetitiva......ma quello che scrivi rispecchia sempre i miei pensieri. Riesci a mettere nero su bianco tutto quello che provo..

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”